Connect with us

Basket

Miami Heat, terzo winning streak della storia Nba

Pubblicato

|

Lebron James, in azione contro i Bucks

Lebron James, in azione contro i Bucks

MILWAUKEE, 16 MARZO – La striscia di Miami non si ferma contro i Bucks. Gli uomini di Spoelstra vincono in trasferta a Milwaukee per 107-94, allungando la striscia vincente a 21. E’ il terzo winning streak più alto della storia dell’NBA. Miami sempre più prima incontrastata ad Est.

LA POTENZA – In questo momento, sembra non poter esserci niente in NBA che possa fermare i Miami Heat. Dopo la sconfitta contro gli Indiana Pacers, Lebron e compagni non si sono più fermati vincendole tutte. Anche dopo l’All Star Game le cose non sono cambiate e sono arrivate altre 14 vittorie. Ieri sera oltre ai canonici 28 punti di Lebron James, a referto se ne leggono altrettanti di un grandissimo Chris Bosh che ne mette 12-16 dal campo, con 2-3 da fuori area. Apporto significativo anche di Dwayne Wade con 20 punti. 76 punti insomma che arrivano solo dai Big Three.

PLAYOFF – In classifica la squadra che guida la Eastern Conference ha accumulato 50 vittorie e 14 sconfitte con un rapporto di 0.781 (migliore di quello dei San Antonio Spurs primi a Ovest che hanno come score 50-16). Dietro ai Miami ad Est c’è il vuoto, con Indiana che ha vinto ben dieci partite in meno ed ha come rapporto “solo” 0.615 (che è comunque un gran risultato per i Pacers, che si ritrovano secondi sopra Knicks, Nets, Bulls e Celtics). Alla fine della stagione mancano circa 18 gare. L’8° in classifica, ovvero la probabile sfortunata che dovrà vedersela subito con Miami nei quarti di finale della Eastern Conference, dovrebbe essere proprio Milwaukee. I Bucks hanno un rapporto di 0.500 (score 32-32), che sembra abbastanza rassicurante visto lo 0.394 dei deludenti Toronto Raptors.

WINNING STREAK – I Miami Heat grazie a questa vittoria, superano, ironia della sorte, nella classifica delle più lunghe strisce di vittorie consecutive proprio i Bucks (20 vittorie nel 70-71), piazzandosi al 3° posto. La medaglia d’oro di questa statistica è detenuta dai Los Angeles Lakers, che ne misero in fila addirittura 33 nel 71-72, e alla fine della stagione si aggiudicarono l’anello. Al secondo posto, a quota 22 vittorie, pareggiabile da Miami nella prossima gara contro i Raptors, ci sono gli Houston Rockets stagione 2007/2008, che però vennero eliminati dagli Utah già ai quarti dei Playoff. Con 18 gare disponibili sembra improbabile che i Miami se ne aggiudichino altre 13 consecutive per superare i Lakers, ma quando in campo ci sono James, Wade e Bosh mai dire mai.

a Cura di Walter Molino (@matchbeth)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending