Redazione

Brasile: Pato segna con il Corinthians e si infortuna di nuovo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

FBL-BRAZIL-CORINTHIANS-PATOSAN PAOLO DEL BRASILE, 14 MARZO – La storia si ripete. Ancora un goal e ancora un infortunio muscolare per Alexandre Pato il cui fisico non ne vuol sapere di smettere di tormentarlo. Dopo gli innumerevoli guai avuti ai tempi della sua esperienza al Milan il trasferimento al Corinthians sembrava aver giovato al giovane attaccante che era riuscito a giocare con continuità senza particolari problemi legati agli infortuni. Questo anche grazie a cure specifiche a cui era stato sottoposto dallo staff medico della società sudamericana. Adesso invece un nuovo stop sperando che sia l’ultimo di questa lunga serie.

LA RETE E L’INFORTUNIO – L’episodio è avvenuto nel corso del primo tempo dell’incontro decisivo per il gruppo 5 della Coppa Libertadores che la formazione brasiliana disputava contro i Xolos di Tijuana. Dopo 32 minuti di gioco l’ex punta del Milan ha chiesto il cambio dopo aver sentito un fastidio al muscolo della coscia in una situazione tipica della carriera di Pato. Prima dell’infortunio l’attaccante aveva già lasciato il segno nell’incontro avendo, 5 minuti prima, segnato la rete del vantaggio per la sua squadra ribadendo in fondo al sacco una conclusione di un compagno respinta dai pali della porta avversaria. La gara è poi terminata 3-0 in favore del Corinthians con il punteggio che è stato completato dalle marcature di Guerrero e Paulinho.

L’ennesimo contrattempo di natura fisica per un giocatore che potenzialmente può essere considerato uno degli attaccanti più forti a livello mondiale. Tornato in patria per poter risolvere il problema degli infortuni e per guadagnarsi la convocazione per i Mondiali del 2014 che si svolgeranno proprio nel paese sudamericano Pato deve dunque nuovamente fermarsi per l’ennesima volta nella speranza che il problema muscolare non sia particolarmente grave e non debba dunque costringere il giocatore a un lungo periodo di inattività.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *