Connect with us

Football

Palermo, Sannino crede nel miracolo salvezza

Pubblicato

|

Il Sannino-bis ricomincia da Milano

PALERMO, 13 MARZO – Il Palermo riparte da Sannino, l’ennesimo scossone di una stagione a dir poco disastrosa, la peggiore sicuramente, da quando è tornata in A. Quella serie A che l’anno prossimo, a meno di clamorosi ribaltoni, non vedrà il Palermo ai nastri di partenza. Ma il nuovo allenatore (nuovo non tanto visto che la stagione l’aveva cominciata lui ndr) non si arrende e crede che nelle ultime 10 partite il Palermo può riagganciare il treno salvezza. Parole che devono far riflettere i tifosi che ormai sono totalmente sfiduciati e in piena contestazione nei confronti di Zamparini artefice di questa stagione fallimentare.

“SONO TORNATO PERCHE’ CI CREDO…” – queste le prime parole del tecnico campano presentato alla stampa oggi: “Ho tanta grinta da trasmettere ai ragazzi, però non è più il tempo del fioretto, ora bisogna impugnare la sciabola perché ci aspettano delle battaglie con squadre anche di un certo livello. E devo dire che già dal primo allenamento ho visto l’atteggiamento giusto”. In questo momento la squadra rosanero è ultima in classifica in compagnia del Pescara e domenica dovrà affrontare un Milan ferito dalla cocente eliminazione in Champions per opera del Barcellona: “Non dobbiamo fare calcoli ne guardare tabelle, dobbiamo scendere in campo con la voglia e la consapevolezza di riuscire a strappare un risultato positivo, non sempre Golia vince contro Davide.”

CON SANNINO CAMBIA MODULO? -L’avvento dell’allenatore ex Siena dovrebbe portare novità nello scacchiere tattico della squadra rosanero. Partendo dalla difesa che dovrebbe ritornare ad essere a 4 con i terzini che spingeranno ed i centrali difensivi più bloccati in difesa. Il centrocampo dovrebbe rimanere invariato nei numeri ma non negli uomini, dovrebbero trovare spazio giocatori come Faurlin e Viola mentre le fasce verranno coperte da Dossena e Nelson che dovrebbero essere in grado di coprire e attaccare. Le maggiori novità dovrebbero essere in attacco, con i trequartisti che difficilmente riusciranno a ricavarsi spazi con il nuovo assetto di Sannino (vedi Ilicic e Fabbrini). In rampa di lancio il duo tutto argentino Boselli-Dybala con Miccoli, se in forma fisica ma soprattutto mentale, pronto a fare la staffetta dalla panchina.

Azio Agnese
Twitter: @azio82

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending