Redazione

Calciomercato Milan: Allegri nel mirino dello Shakhtar

Calciomercato Milan: Allegri nel mirino dello Shakhtar
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

AllegriMILANO, 11 MARZO – Vola il Milan sulle ali dell’entusiasmo nel pieno di un periodo magico per la compagine rossonera che nel 2013 ha collezionato in campionato 7 vittorie e 3 pareggi nelle 10 gare disputate. A questo percorso di tutto rilievo bisogna aggiungere il successo per 2-0 maturato nell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Barcellona che fanno della formazione meneghina la favorita per l’approdo ai quarti di finale della massima manifestazione continentale per squadre di club. Buona parte del merito di questa rinascita è del tecnico Massimiliano Allegri che era stato messo in discussione ad inizio stagione ma che adesso sta ricevendo elogi e gratificazioni che lo hanno posto all’attenzione di numerose società europee. Le ultime voci vedono l’allenatore livornese nel mirino dell’ambizioso Shakhtar Donetsk che avrebbe pronta per lui un’offerta incredibile dal punto di vista economico.

L’OFFERTA DELLO SHAKHTAR – La società ucraina molto probabilmente a fine stagione darà il benservito a Mircea Lucescu e quindi i vertici del club hanno cominciato a valutare le possibili candidature per la prossima guida tecnica della formazione arancionera.  La soluzione più gradita sarebbe proprio quella rappresentata da Allegri per il quale il sodalizio ucraino avrebbe preparato un contratto di 4 anni per un corrispettivo di 6 milioni di Euro netti a stagione. Una cifra incredibile ma che non spaventa lo Shakhtar vista la grande disponibilità economica di Rinat Akhmetov, il magnate che è il proprietario del club. L’offerta consentirebbe all’allenatore toscano di aumentare sensibilmente il suo ingaggio dal momento che quello attuale è di circa 2,5 milioni di Euro a stagione che non potrebbe essere incrementato nel futuro prossimo vista la crisi economica vissuta dal nostro paese. Inoltre sembra che ancora una volta il presidente Berlusconi non abbia gradito il gioco messo in mostra dal Milan nel successo di Genova e queste continue critiche rivolte alla gestione tecnica potrebbero anche convincere Allegri a valutare una nuova esperienza all’estero.

Sembra dunque già cominciato il grande valzer che dovrebbe portare a un vorticoso giro di allenatori sulle panchine più prestigiose della nostra serie A. Con Stramaccioni sempre più in bilico alla guida dell’Inter, con Mazzarri desideroso di una nuova esperienza lontano da Napoli e con Maran e Montella cercati da tutte le big il futuro incerto di Allegri contribuirà certamente ad alimentare le voci relative ad una lunga sequenza di cambi sulle panchine delle formazioni di serie A alla fine di questa stagione.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *