Redazione

F1, Mugello: la Ferrari di Alonso fa segnare il miglior tempo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MUGELLO (FI), 2 MAGGIO – Sono iniziati ieri i test delle scuderie di Formula 1 sul circuito del Mugello per verificare il lavoro svolto sulle vetture dopo i primi 4 Gran Premi della stagione 2012. La sessione di ieri è stata in gran parte disturbata dalla pioggia ma è stato comunque possibile per i tecnici del cavallino rampante trarre importanti indicazioni sullo sviluppo della Ferrari F2012 apparsa in difficoltà e poco competitiva nelle prime corse stagionali.

IL PRIMO GIORNO DI PROVE – Nei giri di prova effettuati nella giornata di ieri Fernando Alonso è risultato il migliore facendo segnare il tempo di 1.22.444 che ha consentito al pilota spagnolo di precedere di più di un secondo Mark Webber e la sua Red Bull e tutti gli altri piloti staccati di oltre 1 secondo e mezzo. I tempi tuttavia sono stati condizionati dalla situazione meteo in quanto nelle prime ore della giornata l’asfalto si è presentato umido ed ha faticato ad asciugarsi. Le gomme slik sono state montate quindi solo nella tarda mattinata quando sono anche stati segnati i giri più veloci. Nel pomeriggio poi è ripreso a piovere e di conseguenza non ci sono più stati miglioramenti e i piloti si sono limitati ad effettuare alcune prove di partenze.

LE INNOVAZIONI TECNICHE – Nei giri effettuati nella giornata di ieri Fernando Alonso ha guidato una Ferrari con degli scarichi completamente diversi da quelli utilizzati fino a questo momento della stagione. Questa soluzione tecnica dovrebbe consentire di migliorare l’impostazione del posteriore, consentendo di sfruttare ai fini aereodinamici i flussi dei gas che non vengono più rilasciati verso all’esterno ma sono sparati verso l’interno e verso il basso. Nella giornata di oggi Felipe Massa ha ripreso i test usando gli scarichi “vecchi” per consentire ai tecnici un confronto tra le prestazioni della vettura con l’assetto originale e quello modificato in modo da poter valutare l’effettiva crescita nelle prestazioni della F2012. La Ferrari punta molto sulle innovazioni sperimentate al Mugello e anche oggi, come già fatto ieri sulla macchina di Alonso, ha montato il cosidetto “tubo di pitot” che consente di avere informazioni dettagliate sui flussi aereodinamici delle vetture.

I TEST DI OGGI E DI DOMANI – I test al Mugello proseguiranno nella giornata odierna e termineranno domani. Oggi scenderà in pista solo Felipe Massa mentre domani sarà nuovamente Fernando Alonso a testare i progressi della Ferrari. Le condizioni meteo non prevedono pioggia quindi sarà possibile verificare le reazioni della vettura alle modifiche tecniche con più precisione rispetto a ieri. La speranza dei numerosi sostenitori del cavallino rampante è quella che queste innovazioni consentano un netto miglioramento nelle prestazioni delle “rosse” per evitare di archiviare già dopo pochi gran premi una stagione partita tra mille difficoltà e con risultati assolutamente inferiori alle aspettative. Il prossimo 13 Maggio, nel primo Gran Premio europeo in Spagna, ci saranno le prime risposte a riguardo.

a cura di Mauro Leone

Share Button

One Response to F1, Mugello: la Ferrari di Alonso fa segnare il miglior tempo

  1. ? 2 maggio 2012 at 19:25

    SE QUESTA GENTE NON SI DA UNA MOSSA, VERAMENTE CONTINUANO A FARE UNA FIGURACCIA DI M… E LA SQUADRA CHE RICEVE PIU SOLDI DAGLI SPONSOR, CHE ALTRI TEAM … E NON SO CHE CASPITA FANNO,PERCHE SONO ANNI CHE NON COMBINANO NIENTE DI BUONO

    TUTTI SE NE SIANO ANDATI … I CERVELLONI : COME IL SIG. TODT, Ross Brawn,Schumacher,K.RAIKKONEN … CERTO ESSERI TRATTATI MALE, E NORMALE NELLA FERRARI, SE NO CHIEDETELO A RAIKKONEN.

    E UNA SQUADRA CHE FA SCHIFO … NON MI ASPETTO NIENTE DI BUONO MAI PIU … NON SE LO MERITANO.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *