Vincenzo Galdieri

Le pagelle di Juventus-Catania 1-0: Giaccherini da Scudetto, equivoco Giovinco

Le pagelle di Juventus-Catania 1-0: Giaccherini da Scudetto, equivoco Giovinco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Pagelle Juventus-Catania: in primo piano Gianluigi Buffon 

JUVENTUS

BUFFON 6 – Praticamente mai impegnato, gestisce al meglio i palloni che passano innocuamente dalle sue parti.

BONUCCI 6,5 – Solita prova di grinta e personalità. Sbroglia alcune situazioni intricate uscendo palla al piede da campione, avventurandosi pure in dribbling pericolosi che fanno sussultare lo Stadium.

BARZAGLI 6 – Le offensive del Catania con una prima linea in versione light non gli creano particolari problemi.

CHIELLINI 6 – Propositivo e sicuro di se’, non corre nessun pericolo particolare.

PIRLO 6,5 – Classe allo stato puro, come sempre. Nessuna invenzione degna del suo nome, ma dà sempre l’idea di essere fondamentale anche con passaggi normali e semplici.

MARCHISIO 6,5 – Buona la sua prova. Ha l’occasione di segnare il gol partita, Andujar gli sbarra la strada con un’uscita che gli copre la visuale. 

POGBA 7 – Meraviglioso. Gioca una partita di grande carisma, poi sale in cattedra nel recupero con un aggancio monstre ed il passaggio in mezzo che porta al gol vittoria di Giaccherini. Splendido, la Juventus ha comprato un campione.

LICHSTEINER 6,5 – Corsa, grinta, qualità e quantità. Non trova nessun inserimento spettacolare, ma è sempre pronto e presente.

ASAMOAH 6 –  Un po’ giù di tono rispetto a qualche mese fa, ma in crescita.

GIACCHERINI 7 (IL MIGLIORE) – Il jolly della Juventus trova quello che potrebbe essere il jolly dello Scudetto. Gol in pieno recupero, con tutti quanti pronti al pareggio. Matri, Quagliarella, Giovinco e Vucinic non erano riusciti a segnare. Ci pensa lui, attaccante reinventato centrocampista, ma pur sempre attaccante. E quando serve lo dimostra eccome.

GIOVINCO 6 – Non è la sua posizione, il fatto che sia un doppione di Vucinic è chiaro e palese. Non può essere l’elemento più offensivo della squadra, dovrebbe piuttosto svariare su tutto il fronte d’attacco. Conte lo capisca ed avrà un giocatore di livello in più a disposizione.

MATRI 6 – Entra e s’impegna, ma non riesce a metterla dentro.

VUCINIC 6 – Prende un palo che è la più grande occasione dei suoi fino al palo, ma va a sprazzi.

QUAGLIARELLA 6 – Prova il gol da cineteca nel recupero quando potrebbe servire Matri: genio e sregolatezza.

All. CONTE 6,5 – La Juventus vince col minimo sforzo, segnando all’ultimo secondo e va a +9. L’esultanza di tifosi e giocatori fa capire che c’è già aria di secondo Scudetto. Importante è non perdere la concentrazione, ma questa squadra è quattro spanne sopra tutti nel campionato italiano e non è certo scoperta di ieri. Il secondo titolo consecutivo è vicino, ma Conte adesso vuole tutto: l’Europa dirà se la Juventus è già nei top 4 club mondiali, in Serie A non esiste paragone con nessuna.

CATANIA 

ANDUJAR 6,5 – Nessuna parata di rilievo, tuttavia la sua uscita a valanga disorienta Marchisio che sbaglia l’1-0 a 20 dal termine.

IZCO 6 – Fa il suo lavoro, grande dinamismo.

ALVAREZ 6 – Tiene bene Vucinic e Giovinco, non si macchia con errori o sbavature degne di nota.

MARCHESE 6 – Corre avanti ed indietro, senza squilli e senza sbagli.

BELLUSCI 6 – Se la cava bene contro gli attaccanti juventini.

SPOLLI 6 – Come sopra, molto bene sugli spioventi.

BIAGIANTI 6 – Un po’ mediano e quando serve regista, sicuramente sufficiente.

LODI 6 – Detta i tempi e lo fa con ordine, però nessuna grande invenzione da parte sua.

ALMIRON 6 – Ci teneva a ben figurare ed in parte ci riesce, prova buona più difensivamente che offensivamente.

CASTRO 5 – Spuntato, non riesce ad incidere.

GOMEZ 5 – Da uno con le sue caratteristiche ci si aspetta di più.

All. MARAN 6 – Disegna una squadra corta e ben collegata, anche se di fatto rinuncia ad offendere. Per poco non gli riusciva il colpaccio, Giaccherini gli manda a monte 94 minuti di piani.

A cura di Vincenzo Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *