Massimiliano Riverso

Calciomercato Inter: il Moratti furioso ricatta Stramaccioni

Calciomercato Inter: il Moratti furioso ricatta Stramaccioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Calciomercato Inter Massimo Moratti

Massimo Moratti, presidente dell’Inter

La disfatta di Londra ha aperto una frattura nel rapporto tra Massimo Moratti e Andrea Stramaccioni. Il patron nerazzurro è deluso dai risultati negativi degli ultimi tre mesi, ma vuole concedere al tecnico romano un’ultima chance. Per ‘Strama l’imperativo resta il terzo posto in classifica al termine del campionato, pena l’affossamento del progetto giovani e l’esonero da quella panchina che Andrea ha conquistato grazie al triplete con la primavera dell’Inter.

Andrea Stramaccioni, nella classica conferenza stampa del sabato, prova a spazzare via la nube di pessimismo cosmico che avvolge la Beneamata con un’accurata difesa del suo progetto e dei suoi uomini. “Non si può mettere un progetto in dubbio alla prima sconfitta. Le difficoltà ci sono, ma il presidente ha intrapreso un cammino con determinati giocatori ed un allenatore. E sul mercato il club sta lavorando su giovani prospetti“, dichiara il tecnico nerazzurro. “Molti problemi hanno caratterizzato la nostra stagione – ricorda il trainer nerazzurro -. Fin quando non li abbiamo avuti, siamo riusciti ad arrivare fino ad un certo punto in classifica. Logico che ora ci siano alti e bassi. Ma non cerco alibi. Fatto sta che l’obiettivo societario era quello di riportare l’Inter in Champions, per un fatto economico e di prestigio”. “Io sono orgoglioso di essere l’allenatore dell’Inter, è stato già un sogno diventarlo. E sono contento che i nostri tifosi ci siano vicini, nonostante la sconfitta. Hanno capito il momento e la loro spinta per noi vale doppio“, conclude Stramaccioni.

Nel caso in cui l’avventura di Stramaccioni dovesse concludersi prematuramente, la panchina nerazzurra verrà ricoperta da Walter Mazzarri in rotta di collisione con Aurelio De Laurentiis.

Ma la scure di Moratti potrebbe abbattersi anche sugli uomini mercato, protagonista di campagne fallimentari nelle ultime sessioni post Mourinho. Il petroliere della Saras avrebbe riallacciato i contatti con Leonardo, pronto ad abbandonare il progetto Psg per rientrare nella ‘sua’ Milano. La conferma viene dalle dichiarazioni rilasciate da Moratti alla Gazzetta dello Sport: “Questa stagione di transizione non sta portando tutti i risultati auspicati in estate. I conti economici non tornano, a prescindere dai risultati in campo della squadra di Andrea Stramaccioni. Così il numero uno interista sta valutando l’idea di rafforzare il suo management con un uomo di provata fiducia. E Leonardo ha molti dei requisiti necessari per voltar pagina in un club che fatica a cambiar pelle dopo i fasti del triplete“.

Chiudiamo con il capitolo mercato. L’approdo del padre di Ruben Botta ad Appiano Gentile conferma i rumors di un accordo tra il club nerazzurro e il giovane centrocampista del Tigre. Dopo Andreolli e Campagnaro, l’argentino sarà il terzo acquisto a parametro zero per la prossima stagione. L’unico sacrificio economico riguarderà Maurito Icardi: il giocatore ha già trovato l’accordo con l’Inter, forte della pressione del clan argentino sul talento doriano. Adesso i nerazzurri dovranno trovare l’accordo con la Sampdoria: la base d’asta è fissato intorno ai 13 milioni di euro.

+ Calciomercato Inter: che Botta di vita! di Enrico Steidler

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *