Enrico Steidler

Premier League, 29a giornata: partite e probabili formazioni

Premier League, 29a giornata: partite e probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fine settimana diviso fra campionato e Coppa d’Inghilterra: domenica il clou con Liverpool-Tottenham e Manchester United-Chelsea

Luis Alberto Suarez, bomber del Liverpool e leader della classifica dei marcatori

Luis Alberto Suarez, bomber del Liverpool e leader della classifica dei marcatori

LONDRA, 9 MARZO – L’insolito week-end è servito: in programma non c’è solo la Premier ma anche i quarti di finale di FA Cup, impreziositi da Everton-Wigan e soprattutto dal big match dell’Old Trafford fra i Devils e il Chelsea. Le squadre impegnate nella più antica competizione del mondo (risale al 1872) saltano quindi il previsto impegno di Premier: West Ham-Manchester United, Manchester City-Wigan, Arsenal-Everton e Fulham-Chelsea sono state rinviate a data da destinarsi. Ecco il programma delle sei partite della 29a giornata che verranno  disputate oggi e domani pomeriggio:

West Bromwich-Swansea (arbitro Lee Mason): il tecnico dei padroni di casa Steve Clarke recupera Chris Brunt (completamente risolto il problema alla caviglia che gli ha fatto saltare la trasferta di Londra contro il Chelsea), Romelu Lukaku e Goran Popov, ma il loro impiego fin dal primo minuto è poco probabile. Quasi esclusa, invece, la presenza dell’attaccante irlandese Shane Long. Qualche grattacapo in più per Michael Laudrup (sicuramente assenti Kemy Agustien e Chico Flores), che tuttavia non impensierisce più di tanto l’allenatore danese, consapevole della solidità della sua squadra: “La partita di sabato si gioca tra le due più grandi sorprese della stagione. Siamo entrambi a 40 punti a 10 gare dalla fine, nessuno avrebbe l’avrebbe mai detto all’inizio del campionato. Tutto vero: sia i gallesi che i Baggies sono andati (almeno finora) molto al di là delle più rosee aspettative, e il match (che con ogni probabilità Laudrup affronterà schierando Hernandez, Dyer e Routledge a sostegno del bomber Michu) si preannuncia all’insegna dell’equilibrio.

Probabili formazioni

WEST BROMWICH (4-2-3-1): Foster, Reid, Olsson, McAuley, Ridgewell, Yacob, Mulumbu, Morrison, Dorrans, Odemwingie, Long. All.: Clarke
SWANSEA (4-5-1): Vorm, Rangel, Williams, Monk, Davies, Hernandez, Britton, Routledge, De Guzman, Dyer, Michu. All.: Laudrup

Reading-Aston Villa (arbitro Jon Moss): “Ci giochiamo tutto in queste prossime dieci gare: sappiamo cosa fare”. Fa buon viso a cattiva sorte Brian McDermott, manager del Reading, e non gli si può certo dare torto: malgrado le difficoltà (assenti Pogrebnyak, Roberts e McCarthy, in dubbio Kebè, fra i pali Taylor, il terzo portiere) e il penultimo posto in classifica la sua squadra può ce la può ancora fare. Di fronte, però, ci sono i Villans (ancora fuori Darren Bent e Delph sconta un turno di squalifica, ma forse recupera Vlaar) di Paul Lambert, ugualmente malridotti e non meno determinati a vincere questo vero e proprio spareggio: “A noi non mancano né la fiducia né il coraggio”, afferma Lambert. I Royals sono avvisati.

Probabili formazioni

READING (4-1-4-1): Taylor, Kelly, Mariappa, Pearce, Harte, Kebè, Leigertwood, Akpan, McAnuff, Le Fondre, Hunt. All.: McDermott
ASTON VILLA (4-4-2): Guzan, Lowton, Clark, Baker, Bennett, Weimann, Westwood, Sylla, Agbonlahor, N’Zogbia, Benteke. All.: Lambert

QPR-Sunderland (arbitro Mike Jones): Padroni di casa rilanciati dalla vittoria sul campo del Southampton ma alle prese con parecchie magagne, fra cui spiccano quelle di Julio Cesar (il suo eventuale impiego sarà deciso all’ultimo momento) e di Zamora (quasi certamente out). Meno agitate le acque in casa Sunderland, sia per la classifica (un po’ deficitaria ma non allarmante) che per l’infermeria, quasi vuota. Martin O’Neill, tecnico dei Black cats, prevede una gara “molto più aperta di quanto si possa immaginare”.

Probabili formazioni

QPR (4-3-3) Julio Cesar, Bosingwa, Samba, Hill, Traore, M’Bia, Park, Granero, Remy, Hoilett, Bothroyd. All.: Redknapp

SUNDERLAND (4-4-2): Mignolet, Gardner, O’Shea, Bramble, Colback, Sessegnon, N’Diaye, Larsson, Johnson, Fletcher, Graham. All.: O’Neill

Norwich-Southampton (arbitro Mark Clattenburg): i Canaries sono privi di Tettey, Ruddy e Surman, ma possono comunque schierare una formazione agguerrita (“dobbiamo capitalizzare al massimo le partite in casa”, sottolinea Hughton, che non ha ancora smaltito i postumi della mazzata rimediata all’Old Trafford. Più rosea la situazione fra i Saints, che forse potranno contare sull’apporto di Adamo Lallana e Danny Fox. “La squadra merita molto più di una vittoria nelle ultime sei partite” ha dichiarato Pochettino, tecnico degli ospiti, e in effetti il gioco messo in mostra dai suoi nelle ultime partite – nonostante lo scivolone col QPR – è fra i migliori della Premier.

Probabili formazioni

NORWICH (4-4-2): Bunn, R. Martin, Bassong, Turner, Garrido, Johnson, Snodgrass, Howson, Pilkington, Kamara, Holt. All.: Hughton
SOUTHAMPTON (4-4-2): Boruc, Clyne, Yoshida, Fonte, Shaw, Schneiderlin, Ramirez, Cork, Puncheon, Rodriguez, Lambert. All.: Pochettino

Newcastle-Stoke City (arbitro Andre Marriner): tutti presenti (seppur con qualche acciacco qua e là) gli uomini di Alan Pardew, eccezion fatta per i lungodegenti Krul e Coloccini. La speranza di agguantare lo Stoke in classifica è fondata, ma c’è di mezzo proprio la squadra di Tony Pulis (“giochiamo nel campionato più duro del mondo”), che è ancora più in salute – almeno dal punto di vista dell’infermeria – dei padroni di casa. Partita da tripla fissa.

Probabili formazioni

NEWCASTLE (4-4-2) Elliott, Debuchy, Taylor, Santon, Gutierrez, Cabaye, Tioté, Gouffran, Sissoko, Cisse. All.: Pardew
STOKE CITY (4-4-2) Begovic, Wilson, Shawcross, Wilkinson, Shotton, Etherington, N’Zonzi, Whelan, Kightly, Crouch, Walters. All.: Pulis

Liverpool-Tottenham (arbitro Michael Oliver): ugualmente incerto è l’esito del big match dell’Anfield, dove i Reds affrontano il lanciatissimo Tottenham di Villas Boas, fresco giustiziere dei nerazzurri in Europa League. I padroni di casa sono a ranghi quasi completi (disponibili anche Sturridge e Skrtel) e vengono da una serie molto positiva (14 gol fatti nelle ultime tre gare, 0 subiti), ma gli ospiti (in dubbio solo Huddlestone e Dempsey) fanno davvero paura (in campionato non perdono da dicembre e Gareth Bale è incontenibile).“Dovremo fare la nostra gara su uno dei campi più difficili d’Inghilterra”, ha dichiarato lo Special Two: lo spettacolo è assicurato.

Probabili formazioni

LIVERPOOL (4-2-3-1): Reina, Johnson, Carragher, Agger, José Enrique, Lucas Leiva, S. Gerrard, Suarez, Coutinho, Downing, Sturridge. All.: Rodgers
TOTTENHAM (4-4-1-1): Lloris, Walker, Dawson, Vertonghen, Assou-Ekotto, Lennon, Dembélé, Parker, Sigurdsson, Bale, Defoe. All.: Villas Boas

PREMIER LEAGUE, 29a giornata

Sabato 9 marzo, ore 16

West Bromwich-Swansea
Reading-Aston Villa
QPR-Sunderland
Norwich-Southampton

Domenica 10 marzo

Newcastle-Stoke City (ore 16)
Liverpool-Tottenham (ore 17)

West Ham-Manchester United, Manchester City-Wigan, Arsenal-Everton e Fulham-Chelsea rinviate a data da destinarsi

CLASSIFICA
Manchester Utd. 71, Manchester City 59, Tottenham 54, Chelsea 52, Arsenal 47, Everton 45, Liverpool 42, Swansea 40, West Bromwich 40, Fulham 33, Stoke City 33, West Ham 33, Norwich 32, Sunderland 30, Newcastle 30, Southampton 27, Aston Villa 24, Wigan 24, Reading 23, QPR 20.

FA Cup, quarti di finale (partita unica)

Sabato 9 marzo 2013

Everton-Wigan (ore 13,45)
Manchester City-Barnsley (ore 18,30)

Domenica 10 marzo 2013

Millwall-Blackburn (ore 15)
Manchester United-Chelsea (ore 17,30)

a cura di Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *