Antonio Fioretto

Europa League, Tottenham-Inter: sarà Bale contro Palacio. Le probabili formazioni

Europa League, Tottenham-Inter: sarà Bale contro Palacio. Le probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alle 21 va di scena il big match degli ottavi di finale. Vantaggio Inter: il ritorno sarà a San Siro

bale contro zanetti

LONDRA, 7 MARZO – Un vecchio proverbio recita : “Chi si accontenta gode”. Lo sanno bene Tottenham ed Inter, nemiche stasera per l’andata degli ottavi di finale di Europa League. Entrambe le compagini sono costrette, per così dire, ad accontentarsi del secondo palcoscenico europeo. La Champions, almeno per questa stagione, non è una competizione da vivere, ma bensì da riconquistare a suon di punti. I londinesi lo stanno facendo ne migliore dei modi : terzi in Premier, dietro solo alle due squadre di Manchester. L’ Inter, da parte sua, arranca un pò di più, ma è comunque li, a -1 da quel terzo posto che vorrebbe dire “non accontentarsi”.

White Hart Lane aprirà i battenti per quella che rappresenta probabilmente la sfida più affascinante degli ottavi. Gli spurs sono in un momento di forma idilliaca, trascinati da un fenomenale Gareth Bale. L’ Inter forse non è proprio al top, complici anche i tanti infortuni, ma è reduce dalla vittoria di Catania, uno di quei successi in grado di cambiare le sorti di un’ intera stagione. Sarà quindi un match tutto da vivere, in tutti i suoi 180 minuti, 90 dei quali si giocheranno al ritorno in quel di San Siro.

PRECEDENTI Uno è il precedente tra le due squadre. Era il 2010 nel girone di qualificazione di Champions League e ad allenare i nerazzurri c’era Benítez; 4-3 al Mezza e 3-1 al White Hart Line di Londra. In totale sono 32 gli incontri tra l’Inter e le squadre inglesi, con 12 vittorie, 6 pareggi e14 sconfitte all’attivo, tra cui le eliminazioni dalla Champions a opera di Liverpool e Manchester United, rispettivamente nel 2008 e nel 2009, quando sulla panchina dei nerazzurri sedeva Mancini. Sono 9 invece i precedenti del Tottenham contro squadre italiane, per un totale di 3vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Storica fu la doppia sfida negli ottavi della Champions League 2010-11 contro il Milan, con i londinesi che si qualificarono ai quarti dopo aver espugnato San Siro grazie al gol di Crouch e al pareggio senza reti a Londra. L’ultima sfida tra gli inglesi e un’italiana è quella con la Lazio nella fase a girone dell’Europa League di questa edizione: un doppio 0-0.

QUI TOTTENHAM  Villas Boas, inutile dirlo, affida tutte le proprie speranze di qualificazione su quella scheggia di numero 11 che di cognome fa Bale. 7 gol nelle ultime 5 gare ufficiali, che hanno portato il Tottenham agli ottavi di EL e a -5 dal City di Mancini, in campionato. I problemi di formazione dello Special Two sono legati ai centrocampisti Sandro e Dempsey e alla punta Adebayor, che non saranno parte del match. Davanti a Friedel ( 42 anni e non sentirli ), agiranno nella difesa a quattro Walker, Dawson, Vertonghen e Naughton. Livermore e Parker faranno da schermo alla retroguardia. Dietro all’ unica punta Defoe agiranno Sigurdsson, Lennon e il summenzionato Bale.

QUI INTER La contrarmata nerazzurra corrisponde al nome di Rodrigo Palacio. Dopo l’infortunio di Milito, il fantasista argentino è stato chiamato agli straordinari. In tutta risposta, Rodrigo ha risposto a suon di gol: 4 nelle ultime 4 presenze. Anche stasera, sarà il perno dell’ attacco di Stramaccioni, supportato da Alvarez, Guarin e Pereira. In mediana, Cambiasso e Gargano saranno chiamati ad un duro lavoro da filtro. Difesa a 4 con Zanetti, Ranocchia, Chivu e Juan Jesus. Situazione indisponibili: Schelotto, Kuzmanovic e Rocchi non sono nemmeno stati inseriti nella lista Uefa; Milito, Samuel, Castellazzi, Mudingayi, Nagatomo, Silvestre e Obi, invece, riempiono l’infermeria.

PROBABILI FORMAZIONI

Tottenham (4-2-3-1): Friedel; Walker, Dawson, Vertonghen, Naughton; Livermore, Parker; Lennon, Sigurdsson, Bale; Defoe. A disposizione: Lloris, Kaboul, Gallas, Dempsey, Huddleston, Dembe’le’, Holtby, Falque, Sandro, Adebayor. Allenatore: Villas Boas

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Cambiasso, Gargano; Alvarez, Guarin, Pereira; Palacio. A disposizione: Belec, Di Gennaro, Pasa, Mbaye, Jonathan, Benassi, Kovacic, Belloni, Cassano, Colombi. Allenatore: Stramaccioni

Antonio Fioretto

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *