Enrico Steidler

Calciomercato Inter, che Botta di vita!

Calciomercato Inter, che Botta di vita!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Colpo della società nerazzurra, che brucia Juve e Tottenham e si assicura il promettente argentino Ruben Botta, attaccante del Tigre

Ruben Botta, 23 anni, esterno argentino del Tigre

Ruben Botta, 23 anni, esterno argentino del Tigre

APPIANO GENTILE, 6 MARZO – E’ da gennaio che se ne parla con insistenza, ma adesso sembra fatta: l’Inter è a un passo dall’accordo con Ruben Botta, talentuoso esterno destro argentino che milita nel Tigre, considerato uno dei giovani (23 anni compiuti da un mese) più talentuosi e promettenti del calcio sudamericano. La notizia, lanciata dal Corriere dello Sport e confermata dall’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio dagli studi di Sky Sport, è la conferma del ritrovato dinamismo della società nerazzurra, fortemente determinata a costruire al più presto una squadra in grado di vincere, e non solo di partecipare.

SCOPRIAMO CHI E’ – Ruben Alejandro Botta Montero, classe 1990, è un attaccante esterno – sinistro naturale – in forza al Tigre dal 2009. Non molto prolifico (quest’anno ha messo a segno 5 gol in 23 partite disputate fra campionato, Coppa Libertadores e Coppa Sudamericana), è però dotato di gran classe e il suo valore di mercato (1 milione 250mila euro secondo Transfermarkt), così al di sotto di quello reale (Botta è considerato un autentico “gioiello” in patria), ha contribuito ad attirare su di lui l’attenzione dei nerazzurri. Convinti delle qualità del giocatore (seguito da più di un anno) e informati della sua volontà di non rinnovare il contratto col Tigre, i dirigenti della Beneamata sono piombati sull’obiettivo a tutta velocità bruciando la concorrenza di club come la Juventus, il Tottenham e la Roma.

I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE – Grazie alla mediazione dell’agente Fernando Hidalgo (già decisivo in passato per concludere gli affari Crespo, Milito e Burdisso), Ruben Botta – che arriverà a parametro zero – ha raggiunto un accordo che prevede 5 anni di contratto a un milione di euro a stagione più bonus. Il giocatore, inoltre, sarà tesserato come comunitario perché è in possesso (sempre stando a Transfermarkt) del passaporto italiano. Manca ancora il placet di Moratti, che però sembra sicuro. Secondo il Corriere dello Sport, Botta non sta nella pelle all’idea di vestire la maglia nerazzurra e di giocare al fianco del leggendario – per tutti gli argentini e non solo – Javier Zanetti (145 presenze nella Selección Albiceleste, nessuno come lui) e di tanti altri connazionali.

PRENDE FORMA LA NUOVA INTER – L’arrivo del giovane talento sudamericano, se verrà confermato, si aggiunge a quelli dei difensori Campagnaro e Andreolli (quest’ultimo già all’Inter fra il 2004 e il 2007), e del centrocampista uruguaiano Diego Laxalt. Probabile, inoltre, l’approdo alla corte di Stramaccioni dell’attaccante blucerchiato Mauro Icardi: l’affare, già annunciato e smentito parecchie volte, potrebbe finalmente andare in porto se Cassano (in rotta di collisione con il tecnico dopo la furibonda lite di pochi giorni fa e pronto a fare le valigie) facesse ritorno a Genova. Dalla Samp potrebbe anche arrivare il promettente centrocampista Pedro Obiang, mentre si fanno sempre più insistenti le voci a riguardo di Alessandro Diamanti (cui Bologna comincia a stare un po’ stretta: “…a giugno vedremo, per ora penso solo a correre” ha dichiarato il trequartista) e del suo compagno di squadra Panagiotis Kone, che però la società nerazzurra valuterebbe solo nel caso in cui non si riuscisse a raggiungere l’accordo col capitano rossoblu.

a cura di Enrico Steidler

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *