Massimiliano Riverso

Manchester United-Real Madrid: la conferenza stampa di Mourinho

Manchester United-Real Madrid: la conferenza stampa di Mourinho
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

"Il mondo si fermerà per 90 minuti. E' una eliminatoria che sembra una finale"

José Mourinho non ha ancora digerito le estenuanti ‘marchette’ della stampa inglese che spera in un ritorno di Cristiano Ronaldo al Manchester United. L’allenatore lusitano giustifica le lodi di CR7, però teme che la sua stella si possa sentire scarica psicologicamente giocando in un ambiente insolito.

Cristiano sta bene e credo che domani farà una grande prestazione, però mi sarebbe piaciuto che la stampa avesse detto cose poco simpatiche, piuttosto che tessere complimenti. La dirigenza del Manchester è stata sempre molto onesta con lui, perché Cristiano si merita tutto questo. Tutta la buona reputazione che possiede in Inghilterra è più che meritata“, afferma l’allenatore del Real Madrid.

Mourinho non intende svelare l’undici e non ha dato alcuna pista sui giocatori che scenderanno in campo all’Old Trafford. Il tecnico lusitano spera in una partita molto combattuta e non crede che il Manchester si limiterà solo a difendere.  “Spero in un Manchester molto difensivo quando il Real farà possesso palla e molto offensivo quando noi non la terremo. Quando terremo il pallone tenteremo di attaccare, però sappiamo anche che dobbiamo difenderci molto se vogliamo vincere“.

Mourinho non crede che i due trionfi contro il Barcellona influenzeranno il match contro lo United, ma il lusitano preferisce essere arrivato all’Old Trafford con una squadra carica grazie a queste due vittorie: “Il nostro sentimento è lo stesso indipendentemente da queste partite. La Champions  League è differente dalla Liga. Naturalmente è meglio venire con i giocatori felici dopo aver vinto queste partite, però non credo che influenzerà la gara. La mentalità sarebbe stata la stessa anche se avessimo perso. Siamo felice per essere in finale di Copa del Rey e per aver vinto contro il Barca in una Liga che ormai abbiamo perso”.

Infine, i giornalisti inglesi hanno chiesto a Mou un pronostico sul passaggio del turno: “E’ una domanda da un milione di dollari. Ho giocato più di 20 partite contro il Manchester nella mia carriera, in Premier, in FA Cup e in Champions. Ho vinto, pareggiato e perso. E’ un tipo di partita in cui non si possono fare calcoli. Il Manchester ha vinto la Premier a marzo, è nei quarti di FA Cup: insisto è la domanda da un milione di dollari. Cosa farà la differenza? Non lo so. Le due squadre stanno attraversando un ottimo periodo di forma. So solo che il mondo si fermerà per 90 minuti. E’ una eliminatoria che sembra una finale.

MR

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *