Redazione

Totti sogna il record di Piola, Capello lo esalta

Totti sogna il record di Piola, Capello lo esalta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TottiROMA, 4 MARZO – Francesco Totti entra nella storia. Con il rigore realizzato nel posticipo di serie A contro il Genoa il capitano della Roma ha infatti realizzato il suo goal numero 225 in serie A, raggiungendo Gunnar Nordhal al secondo posto della classifica dei marcatori di tutti i tempi.

I NUMERI DEL FUORICLASSE ROMANO – L’ex giocatore della Nazionale ha debuttato in serie A nel lontano 1992/1993 ed è quindi giunto al suo ventunesimo campionato nella massima serie. In questo lasso di tempo sono state 525 le apparizioni sul terreno di gioco nelle quali ha realizzato appunto 225 reti. Totti ha dunque tenuto una media di 0,42 reti a incontro, un valore decisamente ragguardevole se si pensa come, nei primi anni di attività, la sua posizione in campo fosse più arretrata rispetto a quella attuale. Se consideriamo i dati complessivi nelle manifestazioni riservate a squadre di club il giocatore capitolino ha disputato 666 gare corredate da 280 goal in quanto, a quanto fatto in campionato, si devono aggiungere 88 presenze e 37 reti nei tornei continentali e 53 gare con 18 marcature tra Coppa Italia e Supercoppa Europea. Ottimo anche lo score con la Nazionale nella quale vanta 58 gettoni di presenza nei quali ha messo a segno 9 reti.

LE EMOZIONI NEL POST PARTITA – L’aggancio a Nordhal era nell’aria tanto che, subito dopo la trasformazione del tiro dal dischetto, su tutti i cartelloni pubblicitari nello stadio è comparsa l’immagine dei suoi figli accompagnata dalla scritta “Sei forte papà!” mentre sul tabellone veniva visualizzata la frase “225 Totti – Nordhal”. Nel dopo partita il capitano giallorosso ha espresso tutta la sua commozione per il tributo a lui riservato per il traguardo appena raggiunto “È stata un’emozione inaspettata. Non pensavo che i miei figli venissero, perchè erano stati male tutta la settimana, è stata la sorpresa più bella di tutta la serata. Per un papà l’abbraccio e la sorpresa dei figli vengono davanti a tutto, per me questa rimarrà una serata indimenticabile. È stata un’improvvisata, non pensavo minimamente che venissero allo stadio e si mettessero la maglietta. Non mi sono mai commosso così”. Totti in riferimento al primo posto di Piola ha poi affermato: “Prendere Piola? Non dipende da me, ma quest’anno sarà più facile che la Roma raggiunga il terzo posto. Intanto continuo, ma appena supero Piola smetto”.

L’ELOGIO DI FABIO CAPELLO – Anche se i rapporti tra Totti e Fabio Capello non sono stati certo idilliaci l’attuale tecnico della Russia non ha fatto mancare i suoi complimenti per il traguardo raggiunto dal suo ex giocatore. Il tecnico friulano ha infatti dichiarato “Totti è un fuoriclasse, inquadra la porta come nessuno, può fare ancora 2 anni al top se continua ad allenarsi e se gioca solo un certo numero di partite”. Capello ha poi aggiunto “Come tutti i fuoriclasse ha risorse inimmaginabili. Col tempo ha perso velocità, ma ha guadagnato astuzia e intelligenza. Con le qualità tecniche che possiede riesce sempre a emergere. Nella sua posizione, senza spunto e senza rapidità diventa tutto più difficile. Non potrà giocare tutte le partite, deve capire che dovrà disputare un certo numero di gare per rimanere a questi livelli. Può fare ancora due anni. Quando allenavo la Roma, mi chiedevano sempre perché sostituissi Montella e non Totti. Non lo dissi mai: perché dovevo togliere un giocatore come Totti che poteva fare assist, tirare punizioni e rigori? Non volevo togliere un’arma, quando Francesco calcia inquadra la porta come nessuno”.

GLI OBIETTIVI FUTURI – A 36 anni compiuti a Settembre per Francesco Totti è ancora tempo di pensare al futuro come giocatore con riferimento al rinnovo del contratto in scadenza nel Giugno del 2014. Qualche mese fa l’attaccante aveva espresso l’intenzione di giocare almeno fino a 40 anni e sembra che la società capitolina e l’entourage del giocatore abbiano già cominciato a porre le basi per il rinnovo del contratto fino al 2016 quando Totti compirà proprio 40 anni. In questo modo potrebbe anche essere raggiungibile il primo posto della classifica marcatori all time anche se le reti di vantaggio che può ancora vantare Silvio Piola sono ben 48 per una differenza che non sarà certo facile colmare. Guardando più nell’immediato rimane l’obiettivo di trascinare la Roma verso la conquista del terzo posto che garantirebbe la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. I 5 punti di ritardo dal lanciatissimo Milan sono un distacco importante ma con un Totti in queste condizioni ogni traguardo può comunque risultare non impossibile da raggiungere.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *