Matteo De Angelis

Ligue 1, 27a giornata: crolla il Psg, il Lione pareggia e fallisce l’aggancio in vetta

Ligue 1, 27a giornata: crolla il Psg, il Lione pareggia e fallisce l’aggancio in vetta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ibrahimovicPARIGI, 3 MARZO – Accade quello che non ti aspetti nella 27° giornata di Ligue 1: il Psg crolla in trasferta contro il Reims, ma il Lione non va oltre il pari sul campo del Brest e fallisce l’aggancio in vetta. Ne approfitta il Marsiglia, vittorioso contro il fanalino di coda Troyes, mentre sale in quarta piazza il St.Etienne.

STECCA IL PSG, PARI LIONE – Sembrava una partita dall’esito scontato quella tra il Psg capolista e il Reims terzultimo in classifica, ma così non è stato. I parigini escono sconfitti per 1-0 dallo Stade Delaune ed incappano nel secondo ko nelle ultime tre gare di campionato. Nel primo tempo Lavezzi spreca una ghiotta occasione solo davanti ad Agassa, poi nella ripresa l’arbitro annulla ingiustamente una rete a Ibrahimovic, servito splendidamente da Verratti, per un fuorigioco che non c’è. Al 60’ il Reims resta in inferiorità numerica per il doppio giallo rimediato da Glombard, ma i biancorossi padroni di casa riescono comunque a trovare la rete di un’insperata vittoria quattro minuti più tardi con Krychowiak sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Non approfitta del passo falso dei parigini il Lione: gli uomini di Remi Garde non vanno oltre l’1-1 sul campo del Brest e rosicchiano un solo punto al Psg, ora distante due lunghezze. Padroni di casa in vantaggio dopo otto minuti con Chafni, l’autorete di Makonda nella ripresa permette all’OL di agguantare il pari. Più complicata del previsto invece la pratica Troyes per il Marsiglia, che batte 2-1 in rimonta la squadra fanalino di coda della Ligue 1. Marcos al 70′ fa sognare gli ospiti, ma l’autorete di Jarjat all’81’ e la rete di Gignac sessanta secondi più tardi ribaltano il risultato e portano il Marsiglia a -5 dalla vetta.

POKER ST.ETIENNE, BENE IL MONTPELLIER – Nel big match di giornata il St.Etienne surclassa 4-0 il Nizza e lo sorpassa al quarto posto in classifica. Gara in discesa fin dai primi minuti per i padroni di casa, che passano in vantaggio al 7’ con il solito Aubameyang e restano in superiorità numerica al 24’ per l’espulsione di Eysseric, autore di una entrata killer ai danni del malcapitato Clement. Nella ripresa i biancoverdi si scatenano: Brandao (60’), Mollo (70’) e ancora Brandao (74’) calano il poker, portando a otto la striscia di risultati utili per il St.Etienne. Sale al sesto posto il Montpellier: i campioni in carica della Ligue 1 battono 2-0 il Rennes e ottengono il terzo successo consecutivo in campionato. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, la gara si decide nell’ultimo quarto d’ora di gioco grazie alle reti di Hilton (75’) e Camara (86’).  Continua lo straordinario momento di forma del Lille, che batte 2-1 in rimonta il Bordeaux nel posticipo di giornata e ottiene la quarta vittoria consecutiva. Plasil al 31′ porta in vantaggio i Girondini dal dischetto, ma il Lille è duro a morire e nella ripresa ribalta il risultato grazie alle reti di Rodelin al 59′ e di Kalou al 72′. Non si fanno male Lorient e Valenciennes: le due squadre si accontentano del pareggio per 1-1 e restano saldamente distanti dalle zone calde della classifica. Monnet-Paquet illude i padroni di casa dopo appena quattro minuti, Danic su rigore firma il pari all’80’. Succede di tutto nel derby di Corsica tra Bastia e Ajaccio, con i padroni di casa che vincono 1-0 e scavalcano proprio gli avversari in classifica. La rete che vale i tre punti la realizza Maoulida ad inizio ripresa, ma il finale di gara è a dir poco scoppiettante, con ben 5 cartellini rossi nel giro di un quarto d’ora. Chalme all’80’ lascia in inferiorità numerica l’Ajaccio per il secondo giallo di giornata, Oliech fa addirittura peggio al 92’ e costringe i suoi a terminare la gara in 9 per un brutto calcio sul volto del portiere avversario Landreau. E’ la goccia che fa traboccare il vaso: la gara diventa nervosissima, volano vari colpi proibiti con l’arbitro che si trova ad espellere in sequenza Rothen e Thauvin per il Bastia e Andre per l’Ajaccio. Risultato: il derby termina in un surreale 9 vs 8, con il Bastia che però porta a casa tre punti fondamentali in ottica salvezza. Scialbo 0-0 tra Tolosa ed Evian, con i padroni di casa che restano a +10 dal terzultimo posto occupato proprio dall’Evian. Fondamentale successo in ottica salvezza per il Nancy che, dopo tre ko consecutivi, vince 2-1 sul campo del Sochaux e abbandona l’ultimo posto in classifica. Gli ospiti passano in vantaggio al 7’ grazie al rigore trasformato da Moukandjo, prima di trovare il raddoppio allo scadere della prima frazione con Zitte. I padroni di casa provano a reagire nella ripresa, ma la rete di Privat al 93’ serve solo a rendere meno amara la sconfitta, con il Sochaux che ora è a soli tre punti di vantaggio dalla zona retrocessione.

GARE E CLASSIFICA – Ecco il riepilogo della 27° giornata di Ligue 1

01/03 – Montpellier-Rennes 2-0
02/03 – Reims-Psg 1-0
02/03 – Bastia-Ajaccio 1-0
02/03 – Lorient-Valenciennes 1-1
02/03 – Sochaux-Nancy 1-2
02/03 – St.Etienne-Nizza 4-0
02/03 – Tolosa-Evian 0-0
03/03 – Brest-Lione 1-1
03/03 – Marsiglia-Troyes 2-1
03/03 – Lille-Bordeaux 2-1

Psg 54 punti; Lione 52 punti; Marsiglia 49 punti; St.Etienne 47 punti; Nizza 45 punti; Montpellier 44 punti; Lille 43 punti; Rennes 41 punti; Lorient 40 punti; Bordeaux 38 punti; Valenciennes 35 punti; Tolosa 34 punti; Bastia 30 punti; Ajaccio e Brest 29 punti; Reims e Sochaux 27 punti; Evian 24 punti; Nancy 21 punti; Troyes 20 punti.

A cura di Matteo De Angelis

Share Button