Fabio Pengo

Roma-Genoa 3-1: Totti nell’Olimpo del calcio come il ‘pompiere’ Nordahl

Roma-Genoa 3-1: Totti nell’Olimpo del calcio come il ‘pompiere’ Nordahl
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Doveva essere la serata da solista di Francesco Totti e così è stato: con il gol di stasera ha raggiunto Gunnar Nordhal a quota 225 reti

ROMA, 4 MARZO – Doveva essere la serata da solista di Francesco Totti e così è stato: con il gol di stasera ha raggiunto Gunnar Nordhal a quota 225 reti. Nonostante la buona partenza dei genoani è il capitano giallorosso a portare in vantaggio i suoi al 15′ su rigore. Al 42′ però un rigore ben piazzato da Borriello piega Stekelenburg e porta il risultato in parità. Intorno all’ora di gioco è il giovane Romagnoli a riportare i romanisti sul 2-1. Perrotta alla fine pone il sigillo del 3-1.

Partita che promette bene con Kucka che scalda sin da subito i guantoni di Stekelenburg. Intorno al quarto d’ora di gioco il primo episodio della gara: Bovo atterra De Rossi in area di rigore e per il giudice di gara la decisione giusta è quella di concedere il penalty dagli 11 metri. Sul dischetto va Totti che non fallisce e realizza il gol numero 225. Gara che sembra essere in discesa per la squadra di casa ma non è così perchè il Genoa è tutt’altro che finito ed impegna il portiere avversario per ben tre volte con Toszer e poi con Bertolacci e Pisano. Il secondo episodio avviene al 42′ con Piris che atterra Borriello e Gervasoni si vede costretto ad assegnare un altro penalty che l’ex romanista non fallisce e riporta il risultato in parità.

Nella ripresa la Roma attacca con nuovo vigore e passa al 58′ sul 2-1 con Romagnoli che sfrutta una indecisione di Frey e capitalizza l’occasione. Dopo di questo Ballardini fa entrare Jorquera e Immobile per tentare di agguantare il pareggio e appena 8 minuti dopo Kucka impegna nuovamente il portiere olandese che si rifugia in corner; intanto Osvaldo entra in partita ed inizia ad allargare le maglie della difesa rossoblù con i suoi tagli. Il nervosismo sale e Kucka si fa espellere per doppio giallo dopo un piccolo battibecco con Totti. Infine al minuto 88′ il neo entrato Perrotta appone il suo sigillo al risultato finale di 3-1 per i padroni di casa.

Fabio Pengo

Share Button