Enrico Steidler

Premier League, 28a giornata: appese a un filo le speranze del City

Premier League, 28a giornata: appese a un filo le speranze del City
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Derby d’alta quota fra Tottenham e Arsenal, sfida da dentro o fuori per il QPR. Dulcis in fundo lunedì sera con l’emozionante testa-coda fra Aston Villa e Manchester City

Tutto è pronto all'Old Trafford per l'attesissima Manchester United-Norwich

Tutto è pronto all’Old Trafford per l’attesissima Manchester United-Norwich

LONDRA, 1 MARZO – Classifica alla mano, lo spazio per i “se” (se i Devils rallentassero un po’…se il City vincesse 4-5 gare di fila…) sembra ormai sopravvivere solo nella dimensione delle fantasie sportive più sfrenate: la dura realtà, infatti, parla di una squadra (quella di Ferguson) che guida il campionato con 12 punti di vantaggio sulla seconda a 11 giornate dalla fine, e che ora attende la visita del Norwich con l’acquolina in bocca e sfregandosi le mani. L’ipotesi che i Canaries di Chris Hughton riescano a uscire indenni dal trappolone dell’Old Trafford è assai remota, e la lotta per il titolo è sul punto di essere archiviata (forse: “non dire gatto finché non ce l’hai nel sacco”, direbbe il mitico Trap) a prescindere dall’esito del match di Birmingham, l’attesissimo Monday night fra Aston Villa e City.

L’ennesima (e probabile) vittoria dei Devils, infatti, calerebbe come un macigno sulle residue speranze degli uomini del Mancio, che tuttavia non possono concedersi distrazioni: il Tottenham (che ospita l’Arsenal al White Hart Lane per giocarsi un derby che si preannuncia da fuoco e fiamme) ha un rendimento simile a quello della capolista e ha il secondo posto nel mirino, e l’Aston Villa potrebbe vestire i panni del Southampton (che ha surclassato il City due settimane fa) e dare grossi dispiaceri nel caso in cui l’approccio alla gara non fosse di quelli perfetti.
Un altro match di grandissimo interesse è proprio quello che vede impegnati i Saints contro il QPR, ultimo della classe e alla disperata ricerca di punti: la sensazione, considerando la qualità del gioco e la condizione complessiva, è che gli uomini di Pochettino non si faranno sfuggire l’occasione di allontanarsi dai bassifondi, nei quali potrebbero invece sprofondare, forse definitivamente, quelli guidati da Harry Redknapp.

Non meno importanti, guardando la classifica dal basso, le partite del Reading (impegnato al Goodison Park contro i padroni di casa dell’Everton) e del Wigan, che ospita l’imprevedibile – ma pericoloso – Liverpool di Brendan Rodgers (solo Fabio Borini e Martin Kelly sono indisponibili). Più agevole (almeno sulla carta) il compito del Sunderland, che con il sostegno dello Stadium of Light proverà a superare il Fulham e ad agguantarlo a quota 32, mentre altrettanto difficili (anche se meno “vitali”) sono le trasferte del Newcastle – ancora privo del portiere titolare Tim Krul e forse anche del capitano Fabricio Coloccini – sul campo dello Swansea (fresco vincitore della Capitol One Cup nella finale di Wembley contro il sorprendente Bradford: 5 a 0 il finale per l’undici allenato da Laudrup) e del West Ham – uscito malconcio, soprattutto psicologicamente, dallo sfortunato derby contro il Tottenham – nella tana dello Stoke City (“mancano undici gare alla fine, siamo al decimo posto e siamo sicuri che continueremo a ottenere risultati” afferma fiducioso Tony Pulis, tecnico dei Potters).

Chiude la 28a giornata la sfida dello Stamford Bridge fra il ridimensionato Chelsea dell’ancor più ridimensionato Benitez e il West Bromwich Albion di Steve Clarke, che ha parecchi problemi di formazione – soprattutto in avanti – e si vede costretto a raschiare il fondo del barile (convocato per il match il sedicenne centrocampista Isaiah Brown): sarà forse anche per questo che i pronostici sono tutti a favore dei Blues, che dopo la batosta subita dal City (e con il fiato dell’Arsenal sul collo) ora devono vincere e soprattutto convincere.

PREMIER LEAGUE, 28a giornata

Sabato 2 marzo, ore 16

Chelsea-West Bromwich
Everton-Reading
Manchester United-Norwich
Southampton-QPR
Stoke City-West Ham
Sunderland-Fulham
Swansea-Newcastle
Wigan-Liverpool (ore 18,30)

Domenica 3 marzo, ore 17

Tottenham-Arsenal

Lunedì 4 marzo, ore 21

Aston Villa-Manchester City

CLASSIFICA
Manchester Utd. 68, Manchester City 56, Tottenham 51, Chelsea 49, Arsenal 47, Everton 42, West Bromwich 40, Liverpool 39, Swansea 37, Stoke City 33, Fulham, 32, Norwich 32, West Ham 30, Newcastle 30, Sunderland 29, Southampton 27, Aston Villa 24, Wigan 24, Reading 23, QPR 17.
a cura di Enrico Steidler

Share Button