Filippo Di Cristina

Napoli-Juventus, il match scudetto sta per arrivare: San Paolo gremito

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

C'è grande attesa per la partita, le due tifoserie sono in fibrillazione

download (1)NAPOLI, 28 FEBBRAIO – All’ombra del Vesuvio è forte l’attesa per il big match di domani sera contro gli acerrimi rivali della Juventus. Una delle partite più importanti per gli uomini di Conte che devono confermarsi schiacciasassi in campionato e che devono allo stesso tempo vincere la partita del S.Paolo per allontanare il Napoli e allungare in vetta alla classifica.

QUI JUVENTUS – Appena terminata la conferenza stampa di mister Antonio Conte che ha espresso davanti ai giornalisti la sua stima verso la fomica atomica, Sebastian Giovinco, che sembra dunque un serio candidato ad un posto accanto a Vucinic nella supersfida del venerdì sera. La Juve è sempre al 100% ha dichiarato l’allenatore bianconero evitando però di lasciare dichiarazioni sulla designazione di Orsato per la sfida contro il Napoli. Infine un elogio sulla squadra partenopea da parte di Conte che ha dichiarato:” Può ambire allo scudetto, è attrezzata e ha il campionato come unico obiettivo”.

QUI NAPOLI – Il Napoli affronta la sfida sapendo di non dover sbagliare e con  la consapevolezza che  in ogni caso questa partita, avrà delle conseguenze, nel bene e nel male. Mister Mazzarri deve preparare la partita affidandosi al Matador Cavani e a marechiaro Hamsik ma dovrà fare a meno di un difensore affidabile come Gamberini. Il S.Paolo secondo le previsioni sarà pienissimo ed è compito della formazione Napoletana far sognare i propri tifosi. Un crocevia importantissimo per le ambizioni degli azzurri che vincendo questa partita possono portarsi a – 3 dalla formazione torinese. Mazzarri dal canto suo ha intenzione di portare la partita a casa come si suol dire e ha come intento quello di proporre un Napoli aggressivo e non rinunciatario.  A breve le parole della sua conferenza stampa.

PROBABILI FORMAZIONI – Le due squadre con molta probabilità si schiereranno con i loro abituali modulo di gioco. Per il Napoli ci sarà De Sanctis in porta, difesa a 4 composta probabilmente da: Mesto, Campagnaro, Britos e capitan Cannavaro; a centrocampo possibile l’impiego di Behrami, Inler e Armero mentre a sostegno dell’unica punta Cavani agirà Hamsik e uno tra Pandev e Insigne. La juve invece risponde con il 3-5-2 tipico di mister Conte. Buffon in porta, Bonucci, Barzagli e Peluso (in vantaggio su Chiellini) in difesa; Centrocampo a 5 con Lichsteiner e Asamoah sugli esterni e Pirlo, Vidal e Marchisio al centro, in avanti la coppia d’attacco sarà formata da Vucinic e Giovinco.

a cura di Filippo Di Cristina

Share Button