Redazione

City-United finisce 1-0: Mancini può gioire…è lui il padrone di Manchester

City-United finisce 1-0: Mancini può gioire…è lui il padrone di Manchester
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tecnico di Jesi è al comando della Premier a 180 minuti dal termine. Mancano solo due partite per riportare il titolo a Manchester, sponda City...

Mancini e Ferguson

MANCHESTER, 30 APRILE – Chi si aspettava un derby pieno di gol ed emozioni è rimasto un pò deluso. Forse per la troppa importanza della posta in palio, le due squadre hanno dato vita ad una partita abbastanza legata con il City che fatto valere la supremazia territoriale, e obiettivamente ha creato anche di più ed ha meritato la vittoria. Allo scadere del primo tempo la rete decisiva: calcio d’angolo di Silva e il capitano dei Citizens, Vincent Kompany, surclassa Smalling e firma la rete della vittoria. Tanto nervosismo anche in panchina, con i due tecnici che non se le sono mandati di certo a dire, niente di che si intende, ma anche Oltremanica ogni tanto il loro “aplomb” lascia un pò a desiderare.

LA PARTITA-  Questo derby di Manchester è forse uno dei più importanti e sentiti degli ultimi anni, in palio una buona fetta del titolo. Mancini decide di giocare in maniera spregiudicata, facendo giocare in attacco Aguero e Tevez, e a supporto due giocatori di spiccate  qualità offensive come Silva e Nasri, di contro Ferguson predica prudenza, e si affida in attacco al solo Rooney, con la vecchia guardia, Scholes e Giggs a dare vigore a centrocampo insieme al giovane Carrick. Dopo una prima fase di studio da parte delle due squadre, è il City ad avere le occasioni migliori soprattutto con Aguero che svaria su tutto il fronte offensivo, grazie anche ad un buon Tevez che ha giocato una partita di sacrificio. Tourè è il più in forma dei suoi e oltre a essere una diga a centrocampo è anche propositivo in avanti. Lo United, con un Rooney troppo isolato, prova a ripartire in contropiede ma non riesce quasi mai ad essere ficcante, Park è tanta corsa ma poca logica. Nonostante tutto reggono bene le difese e quando sembra che si vada al riposo sul risultato di parità i tifosi del City possono gioire: è proprio il loro capitano Kompany ad insaccare di testa, su preciso calcio d’angolo battuto da Silva. Nel secondo tempo ti aspetti uno United diverso alla ricerca del pareggio, ma è sempre il City a cercare di fare la partita: Aguero è una continua spina nel fianco nella difesa di Sir Alex, mentre a centrocampo è Yaya Tourè a dominare, almeno 5 o 6 le sue galoppate nella ripresa, alla ricerca disperata del gol del due a zero. Ferguson per cambiare l’inerzia della partita prova a gettare nella mischia anche Welbeck e Valencia, ma il City pare davvero incontenibile e fisicamente regge meglio il confronto. E’ proprio qui che Ferguson ha perso la partita: i suoi uomini sono apparsi un pò sulle gambe, questa partita è forse frutto di un’intera stagione nata male e che forse finirà ancora peggio. Gara comunque molto corretta con solo 5 ammoniti, semmai animi molto caldi in panchina, con i due tecnici che in un paio di circostanze si sono risposti per le rime. Ritmi abbastanza alti fino all’80, da li in poi un paio di ripartenze da entrambe le parti, tanti cambi, 5 minuti di recupero e il triplice fischio dell’arbitro che sancisce la fine dell’incontro. Con questa importantissima vittoria il City aggancia a quota 83 punti proprio i cugini dello United, ma a due giornate dal termine, se finisse così, i Citizens sarebbero campioni in quanto possono vantare una migliore differenza reti, ma soprattutto entrambi gli scontri diretti vinti. Chi vincerà questo titolo? Siamo certi che lo scopriremo all’ultima giornata…

Uomo partita SportCafè24: Kompany 7,5. Il difensore del City di Roberto Mancini fa sentire fin da subito la sua presenza, pressando su Rooney. Sua l’inzuccatasugli sviluppi di un calcio d’angolo che porta in vantaggio il Manchester City: sarà lui l’uomo decisivo della Premier?


IL TABELLINO

MANCHESTER CITY-MANCHESTER UNITED 1-0: 45′ P.t Kompany

Manchester City (3-4-1-2): Hart;Zabaleta, Kompany, Clichy; Lescott, Barry, Yaya Tourè, , Nasri (93′ Milner);  Silva (82′ Richards);Tevez ( 68′ De Jong), Aguero      All: Mancini

Manchester United (4-5-1): De Gea; Jones, Smalling, Ferdinand, Evra; Carrick, Scholes (79′ Valencia), Nani ( 83′ Young), Park ( 59’Welbeck), Giggs; Rooney   All: Ferguson

Marcatori: 45′ p.t Kompany

Ammoniti: Kompany, Tourè, De Jong (MC) Jones, Carrick (MU)

Espulsi:

A cura di Marco Gentile

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *