Antonio Fioretto

Napoli-Juventus, top 11 a confronto: analisi ruolo per ruolo

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

NAPOLI, 28 FEBBRAIO – Poco più di 24 ore e sarà verdetto. Sapremo se il campionato continuerà ad essere combattuto o se invece sarà praticamente chiuso. L’ input decisivo arriverà dal risultato di Napoli-Juventus, big match della 27/ma giornata di Serie A che con ogni probabilità deciderà gran parte dell’assegnazione dello Scudetto 2012-2013. Tutte le pressioni sono sulle spalle del Napoli, per ovvie questioni di classifica. Ma noi di Sportcafe24 ci siamo divertiti a mettere a confronto gli undici titolari di Mazzarri e Conte, analizzando pregi e difetti di ogni singolo giocatore e determinando dove fosse superiore l’una o l’altra squadra.

De Sanctis vs Buffon  : Si poteva benissimo sorvolare sul duello tra i due portieri della Nazionale. Non c’è confronto. Super Gigi sta dimostrando, anche alla venerabile età di 35 anni, di essere un assoluto fuoriclasse. Ogni anno si preannuncia a gran voce un suo eventuale declinio, ma ogni anno puntualmente lui smentisce tutti, confermando di essere un  estremo difensore come ne nascono pochi, in grado di dare 10-12 punti a stagione. Di contro, De Sanctis resta uno dei migliori della nostra Serie A. Provvidenziale in alcune partite, garantisce affidabilità e personalità alla retroguardia azzurra. In leggero calo quest’anno, durante il quale si è fatto notare per alcune sbavature nelle uscite e nei rilanci. Buffon

Campagnaro vs Barzagli : Questa è davvero una bella sfida. Più elegante il primo, più gladiatore il secondo, ma entrambi assolute sicurezze per le rispettive retroguardie. Ci sentiamo di mettere l’ ex Wolfsburg uno, se non due, gradini sopra. La sua continuità di rendimento è qualcosa di spaventoso. Media voto che da un anno e mezzo a questa parte è costantemente al di sopra del 6,5. Ciò non toglie che Campagnaro resta un gran bel giocatore. In quella che probabilmente sarà la sua ultima stagione nel Napoli, sta dando davvero di tutto, concedendosi anche gol fuori dal normale (vedi Lazio). Barzagli

Cannavaro vs Bonucci   : Fino ad un annetto fa, nessun0o avrebbe avuto dubbi nel dire Cannavaro. Oggi però la verità è che il duello è vinto dal difensore bianconero. Desailly, uno che di difensori se ne intende, ha recentemente dichiarato di essere rimasto impressionato da Leonardo. Bravo in anticipo, un pò meno in chiusura, è praticamente un regista arretrato. Difensore tosto e dai piedi buoni. Cannavaro, questo è certo, ha un pò pagato la squalifica ingiusta di un mese. Resta leader vero e carismatico di un Napoli che sogna il tricolore, sempre sul pezzo e spesso col vizio del gol o dell’ assist. Bonucci

Britos vs Chiellini : Qui l’ ex equo ci sta tutto. Per esperienza, continuità e doti tecnico-fisiche molto probabilmente il difensore della Nazionale è superiore. Ma Miguel Angel ha trovato nell’ arco di questa stagione grande continuità e un posto da titolare inamovibile. Abbina buona tecnica e velocità ad una stazza imponente, tutte doti che in Serie A sono indispensabili per un difensore. Bravo anche di testa, nelle recenti debacle in Europa è stato l’unico a salvarsi in termini di prestazione. Di contro, il bianconero paga senz’altro l’infortunio, che forse gli farà saltare il big match di domani. Pari

Maggio vs Lichtesteiner : Anche in questo caso, l’esito quasi scontato di qualche tempo fa è sovvertito. L’esterno partenopeo è stato vittima di vari infortuni che ne hanno compromesso il rendimento, molto altalenante. Cristian, come spesso detto da Mazzarri, è un giocatore fondamentale per gli schemi azzurri, in quanto molto veloce e bravo negli inserimenti senza palla. Ma per quel che concerne questa stagione, vince e anche abbastanza nettamente il motorino svizzero. Stephan è andato molto spesso al di sopra del 7 in pagella ed è sempre encomiabile per impegno e senso del sacrificio. 4 gol per lui fin ora e il merito di aver battuto la concorrenza di Isla. Lichtesteiner

Behrami vs Vidal : Due combattenti veri, capaci di sputare sangue fino al 90′. Lo svizzero in particolare è stata l’arma in più del Napoli di quest’anno. Nonostante i tanti cartellini gialli, rincorre tutto e tutti, e recupera una quantità industriale di palloni. Eppure, anche in questo duello testa a testa trionfa un bianconero. Obiettivamente, Vidal è di una categoria superiore. Più tecnico, molto più imprevedibile, bravo anche nella getione del pallone e in fase d’ impostazione. E poi, segna come un attaccante … Vidal

Inler vs Pirlo : Non ce ne vogliano i tifosi del Napoli, ma Pirlo è un’altra cosa. Seppure il rendimento del centrocampista svizzero sia su livelli altissimi (ora segna tanto anche), l’Andrea nazionale rappresenta classe allo stato puro. Ok, ha ormai 35 anni ed è probabilmente ad una delle sue ultime stagioni nel calcio giocato. Ma finchè continuerà a giocare così, sarà un belvedere per tutti. Pirlo

Zuniga vs Asamoah : Per il ghanese, un inizio di stagione straripante, compensato in negativo da una seconda parte (almeno fino ad ora) non all’ altezza della situazione. Ci sentiamo di dare un pari merito, considerando anche i limiti oggettivi del giocatore di Mazzarri, che con ogni probabilità di qui a poco cederà il posto ad Armero. Pari

Hamsik vs Marchisio : Come fai a scegliere? Stiamo parlando di due tra i centrocampisti più forti al mondo, completi e moderni, capaci di giocare un calcio totale. Tanto simili (inserimenti senza palla, eleganza, tiro da fuori, senso del gol) e tanto diversi (più interdittore il bianconero, più trequartista l’azzurro). Fare un nome è complicato, ma se proprio è doveroso votiamo Hamsik. Lo slovacco è un giocatore troppo determinante per il Napoli, forse quanto Cavani e ora sta iniziando ad eliminare alcune pause pericolose. Da parte sua, Claudio resta un campione. Hamsik

Pandev vs Matri : La Juve in questo ruolo alterna 3/4 attaccanti. Probabilmente, sono tutti allo stesso livello e per questo decidiamo per un voto alla pari tra Pandev e il bianconero di turno. Che si tratti di Giovinco, Matri o Quagliarella, siamo li. Anzi, forse sarebbe più giusto premiare Pandev, quasi sempre titolare nello scacchiere azzurro. Pari

Cavani vs Vucinic : Vucinic è un buongiocatore, a tratti fa giocate da campione. Cavani, invece, è semplicemente un fenomeno. A dirla tutta, paragonarli è quasi uno sgarbo al napoletano. Giocatore fantastico e superiore a tutti i suoi colleghi terrestri, a parte 3 o 4. Cavani

Antonio Fioretto

Share Button