Enrico Steidler

Premier League, West Ham-Tottenham: le probabili formazioni del Monday night

Premier League, West Ham-Tottenham: le probabili formazioni del Monday night
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prima della gara verrà osservato un minuto di silenzio in memoria di Bobby Moore, mitico capitano degli Hammers (e della Nazionale inglese campione del mondo nel 1966) scomparso il 24 febbraio di vent’anni fa.

Lo stadio di Upton Park, tana del West Ham

Lo stadio di Upton Park, tana del West Ham

LONDRA, 25 FEBBRAIO – Dopo un fine settimana ricco di gol e di emozioni, la 27a giornata del massimo campionato inglese vive questa sera il suo epilogo nell’infuocata cornice di Upton Park, dove i padroni di casa del West Ham affrontano i cugini del Tottenham in uno dei dei derby più sentiti e attesi della città di Londra. La rivalità fra Hammers e Spurs è così radicata da essere proverbiale, e di solito il match riflette (qualche volta addirittura accentuandola) la carica agonistica trasmessa dai tifosi in un crescendo di cori e incitazioni.

Ma al di là dell’antico e viscerale antagonismo, il derby di stasera (che sarà diretto da Howard Webb, il miglior fischietto della Premier e, forse, del mondo) “scotta” anche per la posta in palio, molto alta per entrambe le squadre: il Tottenham, infatti, potrebbe approfittare della bastonata rimediata dal Chelsea all’Etihad per agganciarlo al terzo posto in classifica, o addirittura superarlo in caso di vittoria sugli Irons. Questi ultimi, dal canto loro, sono oppressi dall’urgente necessità di fare punti: la zona retrocessione è sempre più vicina, e un eventuale passo falso (l’ennesimo di questo 2013 così difficile per gli uomini di Allardyce) non sarebbe il miglior viatico per affrontare la prossima, insidiosa trasferta sul campo dello Stoke City. Insomma, ce n’è quanto basta per fare gli auguri al signor Webb.

Ben altro clima si respira in casa degli Spurs, che in campionato non perdono dal 9 dicembre dell’anno scorso (1-2 sul campo dell’Everton) e sembrano essere al top della condizione, o quasi. Villas Boas deve rinunciare all’attaccante Jermain Defoe (e non è un’assenza da poco) e al centrocampista Tom Huddlestone (problemi al ginocchio), ma con ogni probabilità recupera Lloris fra i pali (in caso contrario sarà in campo Brad Friedel) e può schierare una formazione di tutto rispetto, nella quale spicca il talento – ora in gran spolvero – di Gareth Bale. La speranza dello Special Two e di tutti i sostenitori del Tottenham è di dare la replica – nell’occasione più sentita – delle ultime due vittoriose gare di campionato (contro WBA e Newcastle), e – soprattutto – di darla in modo più convincente.

Anche Sam Allardyce è alle prese con qualche magagna (incerto il rientro di James Collins, che sta lentamente recuperando da problemi al bicipite femorale) e qualche sicura (o quasi) assenza (Joey O’Brien, uscito zoppicante nel match contro i Villans, e George McCartney), ma carica i suoi facendo affidamento sul fattore Upton Park: è fra le mura amiche, infatti, che gli Hammers sono riusciti a vincere le uniche due gare (contro Norwich e Swansea) di questo loro annus horribilis, almeno fin qui. Certo, una vittoria nel derby potrebbe far dimenticare in un colpo tante amarezze: i tifosi lo sanno, e tra poche ore lo stadio sarà una bolgia.

WEST HAM-TOTTENHAM, questa sera ore 21

PROBABILI FORMAZIONI

West Ham (4-2-3-1): Jaaskelainen, Demel, Reid, Tomkins, Taylor, Noble, Diame, Joe Cole, Nolan, Jarvis, Carroll.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris, Walker, Gallas, Vertonghen, Assou-Ekotto, Parker, Dembele, Lennon, Dempsey, Bale, Adebayor.

CLASSIFICA

Manchester Utd. 68, Manchester City 56, Chelsea 49, Tottenham 48, Arsenal 47, Everton 42, West Bromwich 40, Liverpool 39, Swansea 37, Stoke City 33, Fulham, 32, Norwich 32, West Ham 30, Newcastle 30, Sunderland 29, Southampton 27, Aston Villa 24, Wigan 24, Reading 23, QPR 17.

a cura di Enrico Steidler

Share Button