Lorenzo Brenna

Cagliari-Torino 4-3 : partita pazza ad Is Arenas con 7 gol e 3 rigori

A Is Arenas va in scena una partita pirotecnica che sembra non dover finire mai. Peccato che non ci sia praticamente nessuno, a eccezione di qualche parente dei calciatori e impiegato del comune, a godere dello spettacolo dagli spalti.

Cagliari-Torino 4-3 : partita pazza ad Is Arenas con 7 gol e 3 rigori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Daniele Conti, centrocampista del Cagliari

Daniele Conti, centrocampista del Cagliari

A Is Arenas va in scena una partita pirotecnica che sembra non dover finire mai. Peccato che non ci sia praticamente nessuno, a eccezione di qualche parente dei calciatori e impiegato del comune, a godere dello spettacolo dagli spalti.

Il primo tempo non è ricco di emozioni e le squadre si studiano. Al 35’ primo calcio di rigore per il Cagliari. Ogbonna entra in maniera scomposta su Sau e sbilancia l’attaccante al momento del tiro, Peruzzo non ha dubbi e assegna la massima punizione. Dal dischetto va lo stesso Sau, tiro centrale e potente, Gillet tocca di piede ma il pallone si insacca, undicesimo gol stagionale per il folletto sardo. Si va al riposo sull’1-0.

Pronti via e arriva il pareggio del Toro, segna sempre Cerci. Al 2’ minuto della ripresa il talentuoso esterno mancino conferma l’ottimo momento di forma, realizzando il quinto gol in campionato, il secondo consecutivo dopo quello realizzato domenica scorsa contro l’Atalanta. Cross basso di Darmian dalla destra, c’è una deviazione della difesa sarda Cerci si inserisce con grande scelta di tempo e lascia partire un tiro potente sul secondo palo che non da scampo ad Agazzi. Passano sette minuti e il Torino completa la rimonta. Al 9’ della ripresa uno scatenato Alessio Cerci crossa dalla destra, Agazzi in uscita toglie la palla dalla testa di Bianchi ma la sfera arriva sul destro di Stevanovic che non ha difficoltà a segnare il suo secondo gol in campionato. 60’ occasione per gli ospiti di segnare il terzo gol. Contropiede tre contro tre, Cerci ritarda il passaggio e poi prova a concludere senza però impensierire Agazzi. 65’ Pulga inserisce Pinilla per aumentare il tasso tecnico e la pericolosità del Cagliari che è alla ricerca del pari. A un quarto d’ora dalla fine i padroni di casa trovano il pareggio. Al 75’ bel cross a rientrare dalla sinistra di Cossu, Daniele Conti in torsione gira il pallone di testa sul secondo palo, gran gol, colpevole però la retroguardia granata che ha lasciato Conti libero di colpire. 81’ occasione per il Cagliari per passare in vantaggio. Punizione di Cossu, sponda di Pinilla e Perico si coordina per il tiro al volo, di poco alto. A cinque dal termine Peruzzo fischia il secondo rigore per i sardi. Dinamica simile a quello del primo tempo, Ogbonna trattiene Pinilla lanciato a rete, secondo giallo per il difensore e calcio di rigore. Dagli undici metri va il cileno che di precisione e potenza batte Gillet per il 3-2. All’88’ Diop cerca di battere il record per il cartellino rosso più veloce. L’attaccante era infatti entrato pochi secondi prima. Rosso diretto per una presunta gomitata, troppo severa la decisione di Peruzzo. Il Torino è in nove e la partita sembra essere finita. Macché. Al 91’ calcio di rigore per il Torino. Trattenuta veniale di Astori su Bianchi. Batte proprio il capitano granata, gran tiro che vale il 3-3. La partita ormai sembra chiusa, stanno per scadere i cinque minuti di recupero, ma ormai l’abbiamo capito che questo Cagliari-Torino non finisce mai. Al 94’ ancora Conti pesca il jolly e trova il gol dell’incredibile 4-3. Tiro dai trenta metri di Conti che colpisce Glik e spiazza Gillet.

Con i tre punti di oggi il Cagliari aggancia proprio il Torino a quota 31 punti.

IL TABELLINO

CAGLIARI

TORINO

Le formazioni

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Rossettini, Avelar (58’ Perico); Conti, Ekdal, Nainggolan, Cossu (84’ Cabrera); Sau, Ibarbo (64’ Pinilla) All.: Pulga

 

TORINO (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, Masiello; Vives, Gazzi; Cerci (90’ Menga), Stevanovic (68’ Birsa), Barreto (87’ Diop), Bianchi All.: Ventura

Ammoniti: Conti, Nainggolan (C), Stevanovic, Vives (T)

Espulsi: Ogbonna, Diop (T)

Arbitro: Peruzzo

Lorenzo Brenna

Share Button