Giovanni Nole

Milan-Barcellona 2-0: Boateng, Muntari e tutte le emozioni del match

Milan-Barcellona 2-0: Boateng, Muntari e tutte le emozioni del match
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

1356002122_bz_1334156163MILANO, 20 FEBBRAIO – E’ una di quelle sere fredde, solitarie, in cui hai paura. In cui pensi che la vita non ti potesse dare ostacoli più grandi, un Davide così grande da superare per il piccolo e solo Golia. Sei tra te e te, ti incoraggi, ma non serve: hai paura, il buio sovrasta il riflesso della tua immagine, appoggi la testa tra le mani. Ma ora è tempo. Un ultimo respiro. Lo devi fare. Ci devi provare. Varchi il campo, e tutto cambia: il boato di più di 60000 tifosi scaccia via ogni paura, ogni insicurezza, ogni calcolo. E’ tempo di andare. Non più da soli.

Milan-Barcellona, la sfida che ogni giocatore sogna di poter giocare, nella sì intimorente ma altrettanto affascinante cornice degli ottavi di finale di Champions League. I rossoneri si affidano agli dei del calcio affinchè possa essere quella di stasera una pietra miliare della storia rossonera, chiamati a compiere una vera e propria impresa tra le mura amiche per contenere, per lo meno, la squadra più forte al mondo. Dover andare oltre sé stessi per raggiungere il platonico iperuranio: è l’unico modo di fermare una squadra infermabile. Inutile fermarsi alle strategie, alle tattiche, alle parole: scendere in campo con l’intenzione di giocare il miglior match della propria carriera sportiva, questo è l’obbiettivo. Buffa, la possibilità di giocare la miglior partita del proprio curriculum calcistico al primo vero e proprio anno da professionista, da grande: Stephan El Shaarawy ha fin’ora trascinato quasi da solo in campionato un Milan partito male, ma risorto e riscattatosi sotto il regno del faraone. E ora, tra le sue mani, le sorti di una doppia-sfida che potrebbe segnare per sempre il destino di Stephan: consacrarsi per sempre tra i grandi del calcio battendo chi sul grande calcio ha scritto libri su libri, il Barcellona affidato ora a Roura (che 23 anni fa subì un grave infortunio al ginocchio proprio a San Siro). Affianco all’italo-egiziano, che partirà titolare nonostante non sia al meglio della forma, ci saran Pazzini e Boateng, con dunque Bojan e Niang che partono dalla panchina; a centrocampo da registrare le importanti defezioni di Nocerino e Flamini, con dunque Muntari ed Ambrosini in mediana e Montolivo a giocare da playmaker avanzato. Constant, Zapata, Mexes e Abate ricopreranno, davanti ad Abbiati, il delicato compito di mantenere compatta la linea difensiva sotto l’offensiva dei cannoni sparate dalle navi da guerra catalane. Il Barcellona, proveniente da un’annata straordinaria fino ad ora in campionato, non vuole fermarsi, e vuole imporre la legge del più forte sin da subito a San Siro per chiudere il prima possibile il discorso qualificazione, nonostante gli ospiti nutrino un gran rispetto per un avversario prestigioso e vincente più di tutti in Europa e nel mondo. Dunque, Victor Valdes in porta; Puyol, Piquè, Dani Alves e il recuperato Jordi Alba in difesa; Busquets in mediana supporterà il centrocampo formato da Xavi e Fabregas, mentre in attacco i nomi son da brivido: gli alieni Messi, Pedrito e Iniesta attaccheranno la terra senza pietà. Riuscirà il Milan a riunire la Justice League e salvare il mondo? Scopritelo con noi e seguiteci!

FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ Iniziata!

5′ Prima conclusione pericolosa del match con Muntari, che tira al volo col sinistro: di poco alto!

9′ Pericoloso cross teso basso di Jordi Alba dopo un’azione prolungata in possesso palla del Barça, allontana la difesa con Mexes che anticipa Pedro!

10′ NUMERO DI MESSI! Salta due giocatori del Milan e va alla conclusione, deviata in corner! Illumina subito il campo il Barcellona!

12′ Prova la ripartenza veloce il Milan, ma il pallone di Muntari per El Shaarawy è troppo forte e l’egiziano era in fuorigioco..

13′ Cross forte dalla trequarti di Dani Alves, Mexes rischia l’autogol ma anche in questo caso segnalato l’off-side!

15′ Muntari sembra poco in confidenza col pallone oggi, altro errore di misura per lui!

16′ PERICOLO MILAN! Lanciato in profondità da Boateng El Shaarawy che si avvia di fronte al portiere, ma controlla male e perde l’attimo per calciare! Si procura comunue un corner.

17′ Boateng! Gira di sinistro sugli sviluppi del calcio d’angolo, sfiora il palo! Sembra in forma oggi il ghanese.

19′ Bella azione del Milan con Boateng che va al traversone dalla destra: facile tra le braccia di Valdes.

20′ Mexes perde palla a centrocampo, il Barcellona manovra e Xavi va alla conclusione, che però non impensierisce Abbiati

21′ Gran ripiego difensivo di El Shaarawy, che si becca gli applausi di tutto il pubblico di San Siro! Partita equilibrata, col Barcelona che domina il possesso ma col Milan già due volte pericoloso!

25′ Ecco il primo ammonito del match: dopo una buona manovra a due tocchi, il Milan perde palla con Ambrosini, la recupera Messi che salta stretto l’italiano, costretto poi a fermarlo fallosamente.

27′ Xavi controlla pericolosamente in area su assist di Iniesta e prova il tocco di tacco per l’inserimento di un compagno:  spazza Zapata.

29′ Altro numero enorme di Messi che se ne va sulla fascia destra; Constant riesce a fermarlo in tempo.

33′ Entrambe le squadre gestiscono alternandosi il possesso palla molto tranquillamente, coi catalani che sembrano non voler per nulla accellerare al momento.

34′ Barcellona fuori posizione e molto alto che quasi si fa sorprendere da un filtrante per Pazzini, ma la difesa degli spagnoli riesce a fermare l’azione in tempo.

36′ MILAN VICINO AL GOL! Che Milan, e che Boateng! Cross basso dalla trequarti di destra calciato dal Boa a superare la difesa avversaria, all’interno dell’area quasi ci arriva in scivolata El Shaarawy ma manca di pochissimo l’impatto col pallone! Rossoneri fin ora molto convincenti!

39′ Problema per Muntari, che rimane a terra dolorante alla schiena dopo aver impattato violentemente a terra su spazzata in rovesciata; nulla di grave comunque per il ghanese.

40′ El Shaarawy soffia palla a Dani Alves e si invola verso la trequarti avversaria, ma il terzino brasiliano riesce a rimontare sull’attaccante prima che potesse provare la conclusione!

44′ Ci prova il Barça con un cross teso di Dani Alves, ma una ancor prontissima difesa rossonera spazza senza esitare.

45′ Ci prova anche Abate a sfondare sulla propria corsia, saltando Alba e andando al cross; Valdes in presa sicura.

45′ Si conclude senza recupero (per quanto fossero stati segnalati tre minuti da recuperare..strano) il primo tempo a San Siro tra Milan e Barcellona, ferme sullo 0-0. Barcellona che non da mai l’impressione di voler far male, gestendo il possesso palla più per non darlo agli avversari che per creare pericoli reali; Milan, d’altro canto, attento e paziente nel chiudere ogni varco e nello sfruttare le occasioni create da un Boateng in stato di grazia, andando in più riprese vicini al gol del vantaggio. Un buon Milan fino ad ora: vedremo se i rossoneri riusciranno a mantenere gli stessi ritmi anche nella ripresa.

FILM DEL SECONDO TEMPO

46′ Inizia la ripresa!

52′ Ritmi lentissimi, se la prende comoda il Barça..

54′ Busquets entra pericolosamente a martello sulla caviglia di Pazzini, prendendo palla e soprattutto uomo: cartellino giallo per lui.

56′ Spunto del faraone che viene steso: punizione per il Milan dai trenta metri decentrata a sinistra.

55′ GOLGOLGOL MILAN!!! ROSSONERI IN VANTAGGIO!!! Sugli sviluppi della punizione battuta corta, Montolivo va alla conclusione, la palla viene rimpallata e Boateng si ritrova liberissimo a concludere: Valdes spiazzato e Milan in vantaggio! Clamoroso a San Siro!

56′ Proteste per un presunto fallo di mano che ha poi liberato alla conclusione il Boa: ammonito Piquè, il più acceso dei suoi a protestare.

59′ ANCORA MILAN! Boateng devastante oggi! Mette in mezzo un pallone pericolosissimo per El Shaarawy, ma la difesa catalana si salva in tempo!

63′ Primo cambio del match: dentro Alexis Sanchez, fuori Fabregas. Chiaro il segnale che vuole dare il Barça: adesso bisogna attaccare. Punizione battuta da Messi nel frattempo, calciata male dalla pulga.

65′ Brutta botta per Pazzini in un contrasto aereo con Puyol; rimane a terra sofferente al capo l’attaccante ex-Inter.

70′ Bella la girata al volo provata dal Pazzo, rialzatosi nel frattempo, sugli sviluppi di un corner: Valdes para sicuro.

71′ Prende una bottintesta anche Abate, mentre rientra in campo anche Puyol (che aveva detto di sentirsi bene, per fortuna i medici non si son fidati direi..) con una vistosissima fasciatura al capo.

74′ Primo cambio tra le file rossonere: fuori Pazzini (prova di gran sacrificio per lui, pochi palloni giocabili ma comunque un buon contributo alla squadra), dentro il giovane Niang, messo dentro per continuare a mettere sul chi va là il Barcellona in zona difensiva.

76′ PERICOLO INIESTA! Il siluro del centrocampista catalano dopo un’azione prolungata al limite dell’area rossonera che sfiora l’incrocio dei pali alla sinistra di Abbiati!

80′ Bella punizione per il Barcellona vicino al vertice sinistro dell’area battuta da Xavi, non di molto sopra la traversa.

81′ GOLGOLGOLGOLGOL MILAN!!!!!! SULLEEY MUNTARIII! CLAMOROSO! RADDOPPIA IL MILAN COL BARCELLONA! Sinistro al volo del ghanese su sponda di El Shaarawy, Valdes battuto! Incredibile doppio vantaggio dei rossoneri sui catalani a 8 dal termine, impazzisce San Siro!

82′ Azione del gol nata dai piedi di Niang, risultato subito decisivo!

86′ BRIVIDO BARCELLONA! Stacco imponente di Puyol su calcio d’angolo: fuori di pochissimo il colpo di testa! Han sudato davvero freddo i tifosi rossoneri..

87′ Altro cambio per i rossoneri: fuori El Shaarawy a cui viene tributata la giusta standing ovation, dentro Traorè, al debutto in Champions League. Pronto ad entrare anche Mascherano al posto di Puyol, che continua a perder molto sangue dalla testa.

90′ 5 minuti di recupero!

90’+1 Traorè da il benvenuto in campo a Mascherano stendendolo in un contrasto aereo: cartellino giallo per lui..

90’+2 Rischia Mexes che interviene in maniera non molto ortodossa in area su Pedrito..

90’+5 E’ FINITA!!!! Il miracolo calcistico si è compiuto! Il Milan gioca una partita PERFETTA contro gli imbattibili del Barcellona e vince per 2 a 0 in quello che è un risultato non solo a sorpresa, ma anche meritatissimo per i rossoneri, che ora incredibilmente possono dir la loro sul discorso qualificazione ai quarti da favoriti confermandosi in un periodo di forma eccezionale!  Barcellona addormentato e sterile: forse han sottovalutato gli avversari, concedendosi tanti minuti di possesso senza mai aggredire e dare l’impressione di poter andare a segnare. Milan invece taticamente accortissimo, i due gol non sono episodici ma frutti di un gioco condotto in maniera paziente e certosina, creando spesso occasioni per andare a segnare. Due gol che legittimano la vittoria meritatissima della squadra di Allegri, che si dimostra un tecnico eccellente: azzeccatissima la sostituzione che ha portato in campo Niang, fondamentale nell’azione del secondo gol. Il Milan difficilmente ci credeva prima del match, il Milan difficilmente riesce a crederci ora che il match è finito: gli alieni sono battuti.. anzi, contenuti. Perchè per battere gli alieni, bisogna atterrare sani e salvi al Camp Nou.

Share Button