Redazione

Paolo Di Canio lascia lo Swindon Town

Paolo Di Canio lascia lo Swindon Town
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il tecnico si è dimesso per alcuni dissapori con la società

Paolo Di CanioSWINDON, 20 FEBBRAIO – E’ finita l’avventura di Paolo Di Canio come manager dello Swindon Town. L’ex giocatore della Lazio ha rassegnato le proprie dimissioni, con effetto immediato, per alcuni dissapori con la società e lo ha fatto attraverso lo ‘Swindon’s Advertiser’.

Paolo Di Canio ha ringraziato staff tecnico, squadra e tifosi: la squadra è attualmente al secondo posto in League One (terza divisione) a tre punti dalla vetta e con una gara ancora da giocare. Al suo posto lo Swindon ha promosso il vice del tecnico italiano, Fabio Piccareta, ma sembra una soluzione momentanea.

I rapporti tra il club e Di Canio non erano buoni, tant’è che già qualche tempo fa il tecnico aveva minacciato di lasciare la squadra per alcune cessioni che lui non aveva avvallato, proponendo anche di pagare l’ingaggio a quei giocatori che la società voleva cedere. Paolo Di Canio era arrivato allo Swindon nel maggio 2011 dopo che la squadra era retrocessa in League Two, riportandola in League One.

Ecco le parole del tecnico italiano: “Nella mia precedente dichiarazione del 1 febbraio avevo detto che stavo considerando il mio futuro, ma la mia posizione con il club era diventata insostenibile dopo aver scoperto che Matt Ritchie era stato venduto senza il mio consenso. È con grande rimpianto che mi trovo a confermare le mie dimissioni da manager dello Swindon Town, con effetto immediato. Ci sono state molte promesse non mantenute ma nonostante questi problemi ho dato tutto e di più di quello che mi è stato chiesto, ottenendo la promozione lo scorso anno da campioni e lottando per la promozione in Championship quest’anno”.

Il suo nome è già stato accostato alla panchina del West Ham per la prossima stagione.

Massimiliano di Cesare

Share Button