Redazione

Champions League, Porto-Malaga 1-0: la sintesi del match

Champions League, Porto-Malaga 1-0: la sintesi del match
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Di Joao Moutinho la rete che decide il match. Per gli ospiti neanche un tiro in porta!

OPORTO, 19 GENNAIO – Finisce 1-0 la gara di andata degli ottavi di Champions League tra Porto e Malaga. La squadra di Pereira, nettamente superiore agli ospiti, vince grazie alla rete di Moutinho ma deve recriminare con se stessa perché avrebbe potuto incrementare maggiormente il vantaggio in vista del ritorno. I ragazzi di Pellegrini si sono, infatti, preoccupati solo di difendere e hanno, comunque, lasciato molte occasioni agli avversari.

PRIMO TEMPO – In avvio di gara è il Porto a provare ad imporre la propria manovra, arrivando anche alla conclusione in due circostanze, la prima con Izmailov, con un tiro da fuori bloccato centralmente da Caballero, la seconda su angolo di Joao Moutinho con deviazione aerea di Fernando con la palla che finisce alta. Dopo appena 15’ il Malaga è già schiacciato all’interno della propria metà campo. Su un altro calcio d’angolo i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio. È sempre Moutinho ad andare dalla bandierina con Varela che salta all’altezza del primo palo e colpisce di testa. La palla sfila lungo la linea di porta con Fernando che sul secondo palo manca di poco la deviazione decisiva. Il forcing dei ragazzi di Pereira è giustificato dalla potente spinta che viene prodotta sulle fasce dove Danilo e soprattutto Alex Sandro si alzano quasi a diventare degli attaccanti aggiunti. Alla mezz’ora ci prova Moutinho, con un tiro da fuori centrale che crea problemi al portiere degli spagnoli. A sei minuti dalla fine Varela, sulla destra, scambia con Danilo con quest’ultimo che va alla conclusione con il mancino cercando la conclusione a giro. Palla che esce non lontano dal sette, alla destra del portiere. Il tentativo degli ospiti di abbassare i ritmi della gara riesce, anche se solo in parte, nella fase finale del primo tempo. Questo però non impedisce ad Izmailov di cercare la via del gol con un bel tiro dal limite che esce di poco al lato.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il copione non cambia. Il Porto ricomincia a spingere forte da subito, mentre il Malaga continua a giocare in funzione della ricerca di uno 0-0 che agevolerebbe il compito in vista del ritorno. Al 53’ Varela semina il panico sulla sinistra dell’area di rigore, crossa verso il secondo palo dove trova la deviazione in scivolata di Izmailov. La palla sfiora il palo e finisce sul fondo. Al decimo della ripresa il Porto passa. Alex Sandro, uno dei migliori in campo, fa partire un cross rasoterra che trova l’inserimento di Joao Moutinho. Il numero 8 apre il piatto e batte Caballero. Il centrocampista potrebbe essere di poco oltre la linea dei difensori ma il guardialinee giudica la posizione regolare. Dopo la rete, Pereira sostituisce Varela con il colombiano Rodriguez. Proprio il neo-entrato prova subito la conclusione da fuori di sinistra, di poco al lato. Negli ultimi venti minuti il Porto cala fisicamente, malgrado mantenga costantemente il possesso della palla. Il Porto si accontenta di un 1-0 che gli va abbondantemente stretto. Il Malaga, dal canto suo, deve accontentarsi di un risultato che gli permette di rimanere in corsa. Certo è che la squadra di Pellegrini dovrà presentarsi, nella sfida interna, con una mentalità differente.

 

PORTO 1 (al 55′ Moutinho)

MALAGA 0 ()

Le Formazioni

PORTO (4-3-3): Helton 6; Danilo 6,5, Otamendi 6, Mangala 6, Alex Sandro 6,5; Fernando 6,5, Moutinho 7, Gonzalez 6; Izmailov 6 (dal 70′ Atsu 6), Martinez 6, Varela 6,5 (dal 62′ Rodriguez 6).
All.: Pereira

MALAGA (4-4-2): Caballero 5,5; Antunes 6, Weligton 5,5, Demichelis 6, Sanchez 5,5; Isco 4,5, Iturra 6 (dal 78′ Camacho 6), Toulalan 6,5, Joaquin 5 (dal 63′ Portillo 5,5); Santa Cruz 4,5, Baptista 5 (dal 78′ Piazon 5,5)
All.: Pellegrini

Ammoniti: Iturra (M)
Arbitro: Mark Clattemburg (ING)

Simone Florenzano

Share Button