Redazione

Bundesliga, tutti i risultati della ventiduesima giornata

Bundesliga, tutti i risultati della ventiduesima giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

bundesliga_logo1Berlino, 17 febbraio – Il rullo compressore Bayern Monaco inanella la quinta vittoria consecutiva sul campo del Wolfsburg e mantiene la propria imbattibilità in questo 2013. L’impressionante ruolino di marcia dei bavaresi al rientro dopo la sosta invernale recita 15 punti in 5 partite, 13 gol segnati e nessuno subito: sono questi i numeri di una squadra in splendida forma. Nell’anticipo del venerdì, i bavaresi si impongono grazie alla quindicesima rete stagionale di Mandzukic e al sigillo di Robben e rimangono saldamente in vetta alla classifica con 15 punti di vantaggio sul Borussia Dortmund. Gli uomini di Heynckes possono così preparare al meglio la sfida di Champions League, che li vedrà impegnati martedì sera in terra inglese contro l’Arsenal. Chi, invece, ha già assaporato il brivido degli ottavi della competizione europea più importante è la truppa di Klopp, che supera senza troppi patemi l’Eintracht Francoforte, quarta forza del campionato, trascinata dalla tripletta dello scatenato Marco Reus (8′, 10′ e 65′). Approfitta di questo risultato il Bayer Leverkusen, che consolida il terzo posto in classifica superando per 2-1 il pericolante Augsburg, penultimo in classifica. Ancora a segno Stefan Kiessling, che raggiunge in vetta della classifica cannonieri l’attaccante croato del Bayern. Non va oltre il pareggio (2-2) lo Schalke 04, a secco di vittorie da ben quattro turni. Sul campo del Mainz risulta decisiva la doppietta del nuovo acquisto Michel Bastos (41′ e 82′), che ricuce per ben due volte lo svantaggio dai padroni di casa, a segno nel primo tempo con Ivanschitz (27′) e nella ripresa con Pospech (63′). La squadra di Jens Keller evita dunque la sconfitta, ma non il nono posto in classifica, a quattro punti dalla zona Europa League. Per una squadra che delude, ce ne sono due che fanno sognare invece i propri tifosi. Ad Amburgo e Friburgo, infatti, si comincia a sentire profumo di Europa, un traguardo assolutamente prestigioso per due squadre che la passata stagione erano in lotta per non retrocedere. Alla squadra anseatica basta una rete dell’olandese van der Vaart alla metà della prima frazione di gioco (24′) per avere ragione di un Borussia M’gladbach ancora provato dal mirabolante pareggio ottenuto giovedì sera contro la Lazio. Più entusiasmante l’impresa dei Friburger, cui servono ben tre reti per espugnare il campo di un Werder Brema reduce da due vittorie consecutive. Ai padroni di casa non è sufficiente l’ottima prova dell’attaccante Nils Petersen, che per ben due volte (39′ e 65′) riprende gli ospiti a segno con Kruse (36′) e Caligiuri (54′). Decide il match la rete di Ginter al 71′ che proietta il Friburgo al quinto posto, a soli tre punti dall’Eintracht Francoforte. Approfitta del passo falso del Werder il Fortuna Dusseldorf, che batte per 1-0 il fanalino di coda Greuther Furth e si porta a una sola lunghezza dalla squadra di Brema. Nei posticipi della domenica, sfuma all’ultimo istante la vittoria esterna dell’Hannover a Norimberga. Un goal di Polter al 92′ fissa infatti il risultato sul 2-2, dopo le reti siglate da Huszti (41′) e Ya Konan (68′) per gli ospiti, inframezzate dal momentaneo pareggio di Klose (53′). Chiude infine questa ventiduesima giornata di Bundesliga la sconfitta interna dell’Hoffenheim, superato dallo Stoccarda. Una rete di Harnik dopo appena tre minuti di gioco decide il match e, probabilmente, pregiudica anche la rincorsa in campionato dei padroni di casa, sprofondati a -12 dalla quota salvezza.

A cura di Marco Venza

Share Button