Redazione

Il Catania soffre ma porta a casa i 3 punti, battuto il Bologna

Il Catania soffre ma porta a casa i 3 punti, battuto il Bologna
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Almiron sigla l'1-0 che riporta la squadra di Maran al settimo posto in classifica

CATANIA, 17 FEBBRAIO – Il Catania si aggiudica il match interno contro il Bologna, con il risultato minimo. 1-0 targato  Sergio Almiron, il migliore in campo. Una vittoria sofferta ma sicuramente meritata per la squadra di Pulvirenti, che continua il suo campionato dei record che la vede nuovamente scavalcare la Roma e riprendersi il settimo posto in classifica. Il Bologna, dal canto suo, ha provato a mantenere i ritmi bassi così da controllare l’avversario ma nel momento in cui è andato sotto non è riuscito a creare azioni offensive pericolose.

PRIMO TEMPO – Il Catania parte forte, cercando di portare subito pressione sugli avversari, ma il primo tiro in porta è di Diamanti che sfodera un preciso sinistro dalla sua metà campo dopo aver visto Andujar fuori dai pali. Il tiro è nello specchio della porta ma il numero 1 del Catania fa in tempo a riprendere la posizione e a bloccare la sfera. Dopo appena dieci minuti, malgrado la sua squadra stia tenendo bene il campo, Maran decide di cambiare modulo, passando ad un 4-4-1-1 con Castro a muoversi dietro Berghessio. Ed è proprio Castro che al 13’ trova il primo tiro in porta da fuori area, parato a terra da Curci senza difficoltà. Il Bologna è ben disposto in campo e scegli di provare ad addormentare la partita. Ecco spiegato come non non si assista più a conclusioni in porta fino a dopo la mezzora quando Gomez prova il tiro dal limite con la palla che finisce alta. Al 36’ sempre Gomez si sposta sulla destra e fa partire un cross pericoloso che trova la conclusione sul secondo palo di Marchese. Curci, ben piazzato sul palo, devia in angolo. Quando il primo tempo sembra destinato a terminare senza ulteriori fiammate, il Catania piazza il colpo. È ancora Gomez a scappare sulla sinistra, cross splendido per Berghessio che dal dischetto, anticipa il marcatore e impatta di testa. Palla che colpisce il palo e viene messa in angolo da Cherubin. Proprio dall’angolo arriva il vantaggio per i padroni di casa con Almiron che salta più in alto di tutti e mette in rete di testa. Il centrocampista argentino aveva rischiato di uscire a metà del primo tempo dopo che, in seguito ad un contrasto, aveva subito una brutta torsione del ginocchio destro. Molto dolorante, era comunque rientrato in campo un paio di minuti dopo l’incidente e da quel momento aveva letteralmente preso per mano la squadra.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa si riparte ancora da Almiron che dopo nemmeno un minuto prova a bissare il gol del primo con un altro colpo di testa sul cross di Izco. La palla questa volta è centrale e Curci blocca sicuro. La reazione del Bologna è affidata al solito Diamanti che al 52’ va a recuperare palla sulla sinistra, cerca in neo-entrato Gabbiadini che, libero in area, gira di sinistro sfiorando il palo. Sempre Diamanti, dieci minuti dopo, riceve palla a ridosso dal limite e serve Gilardino, scattato in profondità. Il numero 10 prova di destro ad incrociare sul secondo palo. Bravo Andujar a deviare in angolo. Gli ospiti cominciano a crederci e alzano il ritmo. Gabbiadini, al 65’, prova a scaricare di sinistro dal limite ma il portiere del Catania è ben piazzato e respinge in tuffo. I padroni di casa rispondo con un tiro centrale di Castro che non crea difficoltà a Curci. A dieci dalla fine il Bologna crea la migliore palla gol della ripresa con Garics che dalla destra mette una palla tesa verso il centro. Doppia deviazione, prima di Moscardelli e poi, a tre metri dalla porta, di Gilardino con la palla che sfiora il palo e finisce fuori. Il Catania si affida al suo centravanti Berghessio per cercare di tener alta la squadra e non subire il forcing degli avversari. È proprio il numero 9 che a cinque dalla fine cerca la via del gol con un tiro da fuori, centrale. Nella parte finale della gara il Bologna ci prova ma in maniera troppo confusionaria, senza mai riuscire a creare vere occasioni da rete. È, anzi, il Catania a risultare più efficace con le manovre in contropiede. Izco infatti va vicinissimo al raddoppio proprio all’ultimo secondo. Il suo tiro è deviato da Curci. Finisce 1-0, meritata vittoria per i ragazzi di Maran

CATANIA 1 (43′ Almiron)
BOLOGNA 0

Le Formazioni

CATANIA (4-3-3): Andujar 6; Alvarez 6,5, Bellusci 6, Spolli 6, Marchese 6,5; Izco 6, Lodi 6, Almiron 7,5 (Biagianti); Gomez 6,5, Berghessio 6,5, Castro 6 (dal 83′ Legrottaglie SV).
All.: Maran

BOLOGNA (3-4-2-1): Curci 5,5; Sorensen 5,5, Antonsson 5, Cherubin 5 (dal 70′ Moscardelli 6); Motta 5 (dal 78′ Garics 6), Perez 5,5, Krhin 6, Morleo 5,5; Diamanti 6, Kone 5,5 (GAbbiadini 5,5); Gilardino 5,5.
All.: Pioli

Ammoniti: Biagianti (C) Morleo, Perez (B)
Espulsi: al 91′ Pioli (B)
Arbitro: Russo di Nola

SPECIALE SERIE A

Le pagelle di Roma-Juventus 1-0: Totti infinito, Pirlo esausto
Roma-Juventus 1-0: Totti frantuma la Vecchia Signora
Napoli-Sampdoria 0-0: i partenopei non sfruttano l’occasione, Juventus a +4
Genoa-Udinese 1-0: Kucka cecchino, il Grifone vola con Ballardini
Torino-Atalanta 2-1: Cerci e Birsa mandano all’inferno la Dea

Simone Florenzano

Share Button