Massimiliano Riverso

Terremoto Frosinone: scossa di magnitudo 4.9. Tremano anche Roma, L’Aquila e il Molise

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

ROMA, 16 FEBBRAIO –  Una forte scossa di terremoto è stata registrata dagli strumenti dell’Ingv in provincia di Frosinone, tra Sulmona, Avezzano e Popoli. Dai primi dati, non ancora definitivi, la magnitudo è stata 4.9 della scala Richter.

L’ipocentro è stato localizzato ad una profondità di10.7  km dal piano di campagna. L’epicentro è stato localizzato nel distretto sismico: Monti-Ernici-Simbruini, a 3 km di distanza dal comune di Balsorano Vecchio. Paura nei paesi limitrofi di Sora, Isola del Liri e Monte San Giovanni Campano.

ABRUZZO – Il sisma è stato chiaramente avvertito dalla popolazione anche in Abruzzo.

La scossa è stata avvertita chiaramente dalla popolazione anche in Abruzzo. Notizie arrivano da Sulmona, Avezzano e Popoli.

La scossa delle 22.12 si è sentita in tutto la provincia de L’Aquila e da Sulmona a Roccaraso, da Raiano a Pescasseroli nel Parco nazionale fino ad Avezzano, dove molta gente è scesa in strada. Secondo il 118 del comune di Pescasseroli, centro nevralgico del Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio e Molise, la terra ha tremato in maniera netta, e anche a Pescasseroli tutto il paese si è riversato sulle strade. Al momento ancora non risultano danni, ma solo tanto spavento.

MOLISE – Paura anche nell’isernino, dove i vigili del fuoco hanno ricevuto parecchie telefonate dai comuni dell’alto Molise che confinano con il Lazio quali Colli al Volturno e Castel San Vincenzo. Al momento non risultano danni a cose ma solo molto spavento.

LAZIO – Attimi di panico anche nella Capitale nei piani alti, dal Tuscolano a Centocelle, e in città della provincia, come Zagarolo, la scossa di terremoto avvenuta questa sera nel frusinate. Migliaia le telefonate arrivate nelle sale operative dei vigili del fuoco, polizia, carabinieri e 118 di Roma. A Roma e in provincia non sono comunque stati finora rilevati danni. Il tamtam dall’allarme sul terremoto è viaggiato anche sul web, attraverso i social network di Twitter e Facebook dove si parlava delle scene di panico e di persone che si sono riversate in strada per la paura. L’allarme è rientrato poco dopo e nella Capitale non risultano esserci stati feriti, solo momenti di paura e tante telefonate che si sono susseguite nel giro di qualche minuto.

Non ci sono al momento segnalazioni di danni. Ai centralini dei Vigili del fuoco e della Protezione civile sono arrivate diverse chiamate di cittadini che chiedevano informazioni.

Seguiranno aggiornamenti

Share Button