Andrea Croce

Liga, Messi ancora a segno. Granada-Barcellona 1-2

Liga, Messi ancora a segno. Granada-Barcellona 1-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una doppietta dell'argentino rimonta il vantaggio del Granada

Lionel Messi

Goal n. 300 con la maglia del Barcellona

GRANADA 16 FEBBRAIO –  Viaggio lampo quello del Barcellona in terra andalusa. I catalani, complice anche un ritardo sul volo, arrivano a Granada pochi minuti prima delle 13, a meno di 7 ore dal calcio d’inizio. In meno di 12 ore Messi e compagni saranno già a casa per preparare la sfida con il Milan. Proprio in ottica Champions, Jordi Roura ci tiene a sottolineare le insidie di questa sfida con il Granada, ma decide di far rifiatare Jordi Alba, Puyol e Iniesta.

LA PARTITA – Il Barcellona non è solito sottovalutare nessun avversario, anzi spesso si è ritrovato a liquidare nei primi 45′ gli avversari, specialmente prima di un impegno di coppa. L’andata finì 2-0 per i catalani, ma il Granada impegnò a fondo il Barça. Roura si dimostra buon (o forse cattivo) profeta perchè i suoi sono stranamente leziosi e non riescono a concretizzare le poche occasioni create. Messi sceglie la veste del suggeritore, ma non trova la giusta collaborazione in Sanchez che almeno in due occasioni, a tu per tu con Toñ0, perde l’attimo buono. I padroni di casa invece alla prima vera occasione colpiscono con Ighalo che al 25′, in sospetto offside, appoggia in rete un assist di Nolito. La reazione blaugrana è tutt’altro che veemente. Anche Messi sbaglia sotto porta, dilapidando un fantastico assist di Thiago. Piove sul bagnato per Roura che prima dell’intervallo deve mandare in campo Jordi Alba al posto dell’infortunato Adriano.

Meno di 5 minuti della ripresa e Lionel Messi ristabilisce la parità: conclusione da fuori di Fabregas che Toñ0 non trattiene, e questa volta l’argentino non perdona. Rete n.300 per Messi con la maglia blaugrana e rete n.36 in Liga quest’anno. Il Granada accusa il colpo e non riesce ad organizzare una reazione degna di nota. Il Barcellona non affonda il piede sull’accelleratore ma con pazienza cerca di portare a casa i 3 punti. Pedro va vicino al raddoppio al 65′ ma la sua conclusione finisce sul palo. Due minuti dopo sempre Pedro si vede annullare il raddoppio per un fuorigioco molto dubbio. La rimonta si completa al 72′ quando ancora il solito Messi mette dentro una punizione dai 30 metri. L’argentino è orami un vero e proprio specialista sui calci piazzati. Tello potrebbe chiudere il match all’83’ ma la sua conclusione sfiora la traversa. Il Granada ci prova fino alla fine, ma non è fortunato Brahimi che impegna Valdes nel recupero.

Barcellona un pò troppo distratto, che rischia molto ma trova nel suo uomo simbolo il salvatore della patria. La macchiana da goal argentina regala 3 punti ai suoi e lancia la sfida al Milan. La media dell’argentino è da videogame, così come i punti del Barcellona che sale a quota 65 in 24 partite.

Tabellino

GRANADA 1 (25′ Ighalo)
FC BARCELONA 2 (50′, 73′ Messi)

Le Formazioni

GRANADA (4-4-2): Toñ0, Nyom, Lopez, Mainz, Siqueira, Rico, Recio, Torje (dal 76′ Brahimi), Nolito (dal 74′ Buonanotte), Ighalo, Aranda (dal 57′ El Arabi) All.: Alcaraz

FC BARCELONA (4-3-3): Valdes, Alves, Piquè, Mascherano, Adriano (dal 37′ Jordi Alba), Busquets, Thiago, Fabregas, Pedro (dal 72′ Iniesta), Messi, Sanchez (dal 61′ Tello) All.: Roura

Ammoniti: Siqueira, Nyom (G), Thiago (B)
Espulsi:
Arbitro: Del Cerro Grande

a cura di Andrea Croce

Share Button