Vincenzo Galdieri

Le pagelle di Cagliari-Milan: Agazzi scuola Marchetti, Balotelli last minute

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

AC Milan v Udinese Calcio - Serie A CAGLIARI 

AGAZZI 7 – A Cagliari crescono sempre grandi portieri: dopo Marchetti, eccone un altro. Splendide le parate su Balotelli e Bojan Krkic, da campione vero. Se si confermerà su questi livelli potrà fare molta strada.

PISANO 6,5 – Non concede spazio ad El Shaarawy, limita bene tutte le incursioni che arrivano dalla sua parte. Prova ottima, davvero.

ROSSETTINI 6,5 – Sicurezza in mezzo, dove garantisce concretezza ai massimi livelli.

ARIAUDO 6 – In trincea negli ultimi minuti.

MURRU 6,5 – Con personalità ed attenzione riesce ad avere la meglio su avversari temibilissimi.

ASTORI 6 – Peccato, la sua era una buona gara. Col doppio giallo ed il fallo su Balotelli macchia una prestazione importante.

CONTI 7 – Sicuro, grintoso, determinato ed autorevole. E qualche suo tiro manda in visibilio Is Arenas.

EKDAL 6,5 – Sarebbe una sorta di trequartista, ma reinventato mediano va che è un piacere. Ruba palloni a go go.

DESSENA 6 – Lavoro di quantità, con un fallo su Balotelli evitabile.

COSSU 6 – Salta bene l’uomo ma di fatto non crea mai vere occasioni.

SAU 6,5 – Sempre interessanti i suoi movimenti, tiene in apprensione la difesa avversaria con la sua proverbiale rapidità.

IBARBO 7 (IL MIGLIORE) – Corre come un esterno e segna un gol da attaccante vero: cosa chiedere di più?

PINILLA 6 – Volenteroso, difende assieme ai suoi negli ultimi minuti.

THIAGO RIBEIRO 6 – Dovrebbe garantire passaggi illuminanti, ma quello del trequartista non è il suo ruolo e si vede.

All. PULGA LOPEZ 6,5 – Un bel Cagliari, ben gestito e tatticamente intelligente. Complimenti.

MILAN 

ABBIATI 6 – Può poco o nulla su Ibarbo, prima e poi semplicemente ordinaria amministrazione. Quasi mai chiamato in causa.

MEXES 5 – Svagato ed impreciso, la brutta copia del difensore ammirato in quel di Roma. Deve ritrovare se’ stesso.

ZAPATA 5 – Come sopra, il ragazzo che incantava Udine sembra essersi perso chissà dove.

ABATE 6 – Più incisivo dietro che nelle scorribande offensive, praticamente inesistenti.

DE SCIGLIO 6,5 – Personalità, grinta ed un bel tiro sul quale Agazzi si supera.

AMBROSINI 6 – Vende cara la pelle, nonostante il passo non sia più quello di qualche anno fa.

BOATENG 5,5 – Buona volontà, quella si, ma in linea generale il Boa conferma la sua involuzione. Il Milan ha bisogno di lui.

MUNTARI 6 – Corre e sradica palloni, meno veemente del solito ma c’era da aspettarselo appena dopo l’infortunio. Bentornato.

FLAMINI 6 – Percorre tanti chilometri, si muove più senza palla che con la sfera al piede. Ma è volitivo.

ROBINHO 6 – Rimane poco in campo, forse Allegri dovrebbe pensare di concedergli più spazio.

BOJAN KRKIC 6,5 – Efficace e sciolto nei movimenti, con tiri e dribbling mette in difficoltà il Cagliari.

NIANG 5 – Meno determinato e brillante rispetto alle precedenti uscite, incappa in una gara storta dopo un ottimo periodo.

EL SHAARAWY 6 – Non sfavillante, ma nemmeno insufficiente. Si sbatte tanto, sebbene sia evidentemente sulle gambe.

BALOTELLI 7 (IL MIGLIORE) – Gol su rigore, personalità ed un’altra rete in sforbiciata da campione: davvero un peccato fosse in fuorigioco.

All. ALLEGRI 6 – Milan un po’ più incerto rispetto al solito, ma per sua fortuna ci pensa Balotelli a salvare il salvabile.

A cura di Vincenzo Galdieri

Share Button