Luca Guerra

Atalanta-Catania 0-0: l’apoteosi del nulla

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una sola occasione in 90’, per il siciliano Castro. Le due squadre si accontentano troppo presto del pareggio.

CataniaBERGAMO, 10 FEBBRAIO- L’apoteosi del nulla. Questa è stata Atalanta-Catania, giocata questa pomeriggio allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, e terminata come altro non poteva: 0-0 e con una sola occasione da gol,  capitata a Castro che non arriva su un assist di Bergessio. Un punticino che porta i bergamaschi a quota 27, a +6 sulla zona-retrocessione, mentre il Catania passa a -4 dall’Inter, a quel quinto posto che vale l’Europa League, con 36 punti.

LA CRONACA – Colantuono propone un 4-3-2-1 con Brienza e Bonaventura dietro l’unica punta Denis. Il Catania, con Legrottaglie e Almiron in panchina, lancia un 4-2-3-1 con Castro al fianco di Barrientos e Gomez alle spalle di Bergessio, in un “undici” di partenza con ben otto argentini. Nella prima frazione il predominio è atalantino, ma Denis non appare in giornata di grazia, e eccezion fatta per una lite tra Bergessio e Del Grosso in area bergamasca, l’unica vera emozione arriva nel finale di tempo per il Catania: Castro ad un metro dalla porta non riesce a deviare in porta in scivolata un servizio appena troppo lungo di Bergessio. Nella ripresa Colantuono prova anche a cambiare modulo, tornando al 4-4-1-1 e piazzando Brienza dietro Denis, con Giorgi e Bonaventura in fascia. Gli ingressi di Cazzola, Radovanovic e Livaja da una parte, e di Biagianti dall’altra non mutano gli equilibri. Ci provano Giorgi e Radovanovic per l’Atalanta, ma le loro conclusioni terminano alte sulla traversa. La gara si spegne lentamente e le squadre si accontentano di un punto che muove la classifica, ma certo non soddisfa i tifosi accorsi all’“Atleti Azzurri d’Italia”.

 

ATALANTA-CATANIA 0-0

ATALANTA (4-3-2-1): Consigli; Scaloni, Stendardo, Canini, Del Grosso; Giorgi, Carmona (dal 17′ s.t. Cazzola), Biondini (dal 28′ s.t. Radovanovic); Brienza, Bonaventura; Denis (dal 36′ s.t. Livaja s.v.). (Polito, Contini, Bellini, Brivio, Raimondi, Moralez, De Luca, Parra, Budan). All. Colantuono.

CATANIA (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Capuano (dal 20′ p.t. Marchese); Izco, Lodi; Barrientos, Castro, Gomez (dal 35′ s.t. Biagianti); Bergessio (Frison, Terracciano, Potenza, Legrottaglie, Rolin, Almiron, Salifu, Ricchiuti, Keko, Doukara). All. Maran.

ARBITRO: Massa di Imperia.

NOTE: spettatori 12.000 circa. Ammoniti Scaloni, Del Grosso, Bergessio, Bonaventura, Alvarez, Biondini, Livaja, Castro. Angoli 5-3 per l’Atalanta. Recupero: 1′; 4′.

A cura di Luca Guerra

Share Button