Giuseppe Alessi

Cagliari-Milan 1-1: Ibarbo scatenato ma Balotelli ci mette una pezza

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

AC Milan v Udinese Calcio - Serie AQUARTU SANT’ELENA, 10 FEBBRAIO – Finisce 1-1 la sfida tra Cagliari e Milan. Bellissimo il gol di testa di Ibarbo che trova impreparata la difesa milanista: è il dodicesimo gol di testa subìto dai rossoneri dei venti totali. A rimettere le cose a posto ci pensa Balotelli di nuovo su rigore: per lui terzo gol in due apparizioni in rossonero. Non male. Il Milan in attesa dell’Inter si porta al quarto posto, a +1 sui nerazzurri.

Si gioca a Is Arenas. E non era scontato, dato il balletto di responsabilità e di decisioni abbastanza stucchevole che ha visto coinvolti organi dello Stato, la Lega e il Comitato di Sicurezza. Per il Cagliari pesano tanto le assenze di Naingollan e Avelar; in attacco giocano Thiago Ribeiro dietro Sau e ed Ibarbo. In difesa spazio al giovanissimo Murru.

Tra le fila dei rossoneri, Allegri, simpaticamente chiamato in causa da Berlusconi (“no el capisse un casso”), schiera il super tridente con El Sharaawy, Balotelli e Niang. In difesa gioca De Sciglio al posto dell’infortunato Constant. Ritorna titolare Muntari dopo l’infortunio di giugno. Solo panchina per Zaccardo.

LA PARTITA

I primi minuti sono riservati alla proverbiale fase di studio finché una distrazione della difesa milanista propizia una valorosa incursione di Ibarbo che si presenterebbe indisturbato davanti Abbiati previa l’intervento puntuale in scivolata di Abate. Il difensore milanista si fa notare per intraprendenza e determinazione. Per il Milan, la catena di destra sull’asse Abate-Niang sembra funzionare bene. Il tema della partita è chiaro: il Cagliari, ordinato, attende il Milan per poi ripartire innescando la velocità di Sau e Ibarbo. I rossoneri però faticano a creare problemi dalle parti di Agazzi: Astori e Rossettini tamponano le iniziative senza troppe pretese, per la verità, di Balotelli ed El Sharaawy. Al 35′ è Murru, autore di un ottimo primo tempo, a chiudere Flamini coraggiosamente in scivolata dentro l’area di rigore. Al 45′ il gol che rompe gli equilibri: il bellissimo colpo di testa in torsione di Ibarbo su punizione di Conti vale l’1-0 per i rossoblù. Per il colombiano si tratta del primo gol in stagione. È l’ultima azione del primo tempo, così si va direttamente negli spogliatoi.

Al rientro in campo nessuna novità. Il Milan spinge (punizione di Balotelli controllata da Agazzi in due tempi), ma è il Cagliari a sfiorare il doppio vantaggio con una conclusione di Conti dai 20 metri che sibila la traversa. Al 60′ dentro Boateng, fuori El Sharaawy che ha deluso come, fin qui, tutto il tridente. La partita procede su ritmi blandi e il Milan non riesce a creare problemi concreti al Cagliari. Entrano Bojan e Robinho per Ambrosini e Niang, col Milan a trazione iperoffensiva. All’81 il forcing del Milan produce gli effetti sperati: Giannoccaro fischia un rigore per fallo di Astori su Balotelli che vale il secondo giallo per il difensore, quindi l’espulsione. La trasformazione è affidata a Balotelli che calcia il solito rigore precisissimo con Agazzi spiazzato: 1-1. Adesso il Milan ci crede: all’84’ il tiro cross di Boateng rischia di spegnersi all’incrocio dei pali. Di nuovo Balotelli pericoloso: il suo colpo di testa da posizione favorevolissima è debole e centrale. Gran finale del Milan: bellissimo il gol in sforbiciata di Balotelli, ma l’arbitro aveva fischiato la rimessa per il Cagliari. Al 47′ il tap-in di Balotelli di testa è miracolosamente parato da Agazzi, ma il gioco è fermo per fuorigioco dello stesso centravanti della Nazionale. Terminati i 3′ di recupero, Giannoccaro emette il triplice fischio che decreta la fine della partita. E’ 1-1 tra Cagliari e Milan.

TABELLINO

CAGLIARI 1 (45′ Ibarbo)
MILAN 1 (82′ rig. Balotelli)

FORMAZIONI

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Rossettini, Murru (70′ Ariaudo); Dessena, Conti, Ekdal; Ribeiro (55′ Cossu); Sau (76′ Pinilla), Ibarbo. A disp.: Avramov, Perico, Casarini, Miguel da Silva. All.: Pulga.

MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, De Sciglio; Flamini, Ambrosini (65′ Bojan), Muntari; Niang (80′ Robinho), Balotelli, El Sharaawy (60′ Boateng). A disp.: Amelia, Gabriel, Yepes, Zaccardo, Antonini, Nocerino, Traorè. All.: Allegri.

Ammoniti: Murru, Dessena, Conti (C); Niang, Ambrosini (M).
Espulsi : 81′ Astori.
Arbitro: Giannoccaro di Lecce.

Giuseppe Alessi
Twitter: @galessi90

Share Button