Redazione

Le pagelle di Sampdoria-Roma 3-1: super Sansone nel secondo tempo, Totti spento

Le pagelle di Sampdoria-Roma 3-1: super Sansone nel secondo tempo, Totti spento
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gianluca Sansone in blucerchiato

Gianluca Sansone in blucerchiato

GENOVA, 10 FEBBRAIO – Finisce 3-1 al Ferraris. Primo tempo chiuso e nel complesso avaro di emozioni. Nel secondo tempo si sveglia la Sampdoria e la Roma lascia troppo spazio ai blucerchiati, che la puniscono. Prima Estigarribia servito da Sansone, poi proprio Sansone su calcio piazzato mancino. Lamela, dopo essersi visto annullare un gol, accorcia le distanze, prima che Icardi chiuda i conti con una grande incornata. Qui la sintesi, a cura di Leonardo Andreini.

Le Pagelle

– SAMPDORIA – 

ROMERO: 6,5 – Para un rigore che onestamente non incide sulla sua prestazione, vista la “potenza” del tiro di Osvaldo. E’ sempre attento e carica la difesa.

GASTALDELLO: 6,5 – Il capitano blucerchiato è superlativo e non sbaglia nulla. Interventi importanti e nessuna sbavatura.

ROSSINI: 6 – Rientra dopo tanto tempo e dopo tante prestazioni pessime. E’ spaesato nel primo tempo ma con il passare dei minuti riacquista confidenza.

COSTA: 7 – Partita eccezionale dell’esterno di difesa a 3 sampdoriano. Recupera tantissimi palloni e fa risalire la squadra. Corre avanti e indietro per tutto il match.

DE SILVESTRI: 6,5 – Si dà da fare, e non poco. Gran fisico e grande fiato, ci mette forza e intelligenza.

OBIANG: 6,5 – Magari si vede meno rispetto ad altre partite, ma è di fondamentale importanza per il centrocampo. Qualche bel numero, qualche bel passaggio e un paio di uscite palla al piede da applausi.

POLI: 6,5 – Corre per due, anche per 3. E’ uno di quei giocatori che dal campo escono sporchi e sudati, e così deve essere.

KRSTICIC: 6,5 – Praticamente perfetto nel suo nuovo ruolo in mezzo al centrocampo a 3. Distribuisce palloni con furbizia, e rompe spesso il gioco giallorosso.

ESTIGARRIBIA: 6+ – Si pretende forse troppo da questo giocatore, che ha una qualità evidentissima: corre, e quanto. Mette anche un bel gol che apre le danze, ed esce stremato. (dal 41′ st POULSEN: sv)

SORIANO: 5 – Unica insufficienza della bellissima giornata della Sampdoria. Trequartista non va proprio, sbaglia tanto e non incide. Bocciatura obbligata.

ICARDI: 6,5 – Un altro gol, l’ottavo, che di fatto chiude la gara. Corre, lotta e si muove come un veterano. Ha i colpi del campione, e fa delle sponde impeccabili.

All. Delio ROSSI: 7 – Cambi azzeccati, tempismo perfetto. Sansone entra subito nella seconda frazione al posto dell’impalpabile Soriano. Nel finale un po’ di “maretta” con Burdisso, ma uscendo dal campo esultando e raccogliendo una sciarpa lanciatagli dai Distinti entra definitivamente nel cuore dei tifosi.

– ROMA –

STEKELENBURG: 6 – Avrebbe potuto fare forse di più sui gol, ma non è il colpevole. Se la difesa fa acqua, il portiere ne risente.

BURDISSO: 6 – Ci mette l’esperienza ma non basta, Icardi e poi Sansone lo mettono in difficoltà.

CASTAN: 5,5 – La difesa zemaniana è ancora presente, troppe le sbavature anche del brasiliano, che soffre il pressing alto della Sampdoria. (dal 31′ st DODO’: sv)

MARQUINHOS: 6 – Il ragazzo ha un futuro florido davanti, è un ’94. Oggi non sbaglia particolarmente, ma nel colabrodo difensivo entra anche lui.

MARQUINHO: 5 – Non si vede praticamente mai, eppure la classe ce l’ha. Non prende l’iniziativa e non costruisce il gioco che gli è richiesto.

DE ROSSI: 6 – Prima a centrocampo e poi in difesa quando Andreazzoli cambia modulo per spingere di più. Ci mette sempre la grinta, ma a volte non basta.

BRADLEY: 5 – Nel primo tempo si divora un gol che poteva arrivare su gentile concessione della difesa blucerchiata imbambolata. (dal 22′ st FLORENZI: 5,5 – Entra poco prima del gol del 3 a 1, che spegne la Roma)

LAMELA: 6+ – E’ nettamente il migliore dei suoi. Ha un tocco superiore, muove e sposta la palla come pochi. Segna due gol (uno annullato giustamente), e sembra l’unico a crederci fino alla fine. (dal 42′ st LOPEZ: sv)

PJANIC: 5,5 – Che abbia i piedi e la classe si sa, ma oggi fa ben poco. Dal serbo ci si aspetta molto di più, non visto da Zeman con la nuova guida tecnica potrà fare bene.

TOTTI: 5,5 – Non la sua migliore prestazione in carriera. Nervoso nel finale, ma si vede che ci tiene.

OSVALDO: 4,5 – Si guadagna un rigore dubbio e commette l’errore di rubarlo a Totti. Tiro debolissimo e Romero ringrazia.

All. Aurelio ANDREAZZOLI: 6 – Di incoraggiamento, perché non è mai facile subentrare e sistemare i numerosi problemi, soprattutto della retroguardia della Roma. Ha sicuramente bisogno di più tempo per trovare la quadratura del cerchio.

UOMO PARTITA SportCafe24: SANSONE 7+ – Rileva Soriano e cambia la partita. Due assist e una gran punizione a inaugurare la sua avventura in blucerchiato. Sarà certamente importantissimo per la Samp in ottica futura, un bel rincalzo di Eder, o perché no, il suo sostituto.

Arbitro: CELI 6 – Il rigore dato a Osvaldo non sembra così netto, e non vede qualche falletto da una parte e dall’altra. Il gol di Lamela, annullato per fuorigioco, era regolare. Ma è Osvaldo che inizia l’azione a essere in fuorigioco, quindi sbagliando ci azzecca.

Simone Calucci
Twitter: @simoclx

Share Button