Redazione

Parma-Genoa 0-0: la sintesi del match

Parma-Genoa 0-0: la sintesi del match
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Gli ospiti recriminano per due legni colpiti dal migliore in campo, Bertolacci

PARMA, 10 FEBBRAIO – Finisce 0-0 l’anticipo dell’ora di pranzo tra Parma e Genoa, al termine di una gara molto bloccata nel primo tempo ma che ha saputo regalare spettacolo nella ripresa. Le due squadre si dividono la posta in palio, un risultato che scontenta tutti, il Parma che veniva da due sconfitte consecutive e non riesce a ripartire e il Genoa che, malgrado confermi il cambiamento di trend delle ultime gare, rimane pericolosamente vicino alla zona bassa della classifica.

PRIMO TEMPO – Gara tutt’altro che entusiasmante nei primi 45 minuti, con le due squadre che preferiscono affidarsi quasi sempre ai lanci lunghi per prova a trovare la via della porta. Ma a farla da padrone sono le due difese che, composte entrambe da difensori molto fisici, riescono a gestire le palle alte anche contro attaccanti di peso come Amauri e Borriello. In avvio, subito problemi per la squadra di casa che, dopo appena tre minuti, perde Mariga a centrocampo per un problema all’inguine che lo costringe a chiedere il cambio. Al suo posto Ninis che fino all’ultimo era stato in ballottaggio proprio con il keniano per una maglia da titolare. La prima palla gol è del Genoa e capita sulla testa di Bertolacci, su cross di Pisano dalla destra, con la sfera messa in angolo da Pavarini. La reazione del Parma è energica, tanto da creare tre azioni pericolose in quattro minuti. La più pericolosa la costruisce Amauri che recupera palla su Matuzalem e si lancia verso la porta. Doppio passo per superare Gramqvist e tiro angolato parato a terra da Frey senza particolari difficoltà. La partita poi vive di venti minuti di vero stallo. Qualche fallo di troppo e i primi gialli sono le uniche annotazioni, fino al 37′, minuto in cui il Parma crea la migliore palla gol. Cross dalla destra di Biabiany, Belfodil impatta alla perfezione con la palla molto angolata che finisce di poco al lato. Frey sembra deviare ma l’arbitro non concede l’angolo.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa è tutta un’altra storia. Il Genoa si ripresenta in campo agguerrito e nei primi 15 minuti sfiora il vantaggio in tre diverse occasioni, due volte con Bertolacci e una con Rigoni. Il trequartista di Ballardini, migliore in campo a fine gara, dopo appena tre minuti prende palla dopo il centrocampo, avanza palla al piede e da fuori area sfodera un sinistro terrificante con la palla che si stampa sull’incrocio dei pali. L’azione ricorda molto quella del gol realizzato dallo stesso Bertolacci la scorsa settimana contro la Lazio ma qui la fortuna non assiste il genoano. Il numero 91 ci riprova dieci minuti dopo con un tiro di destro dopo una mischia all’interno dell’area di rigore. Tiro deviato da Lucarelli e palla sul palo. Nel mezzo, una conclusione al volo da fuori di Rigoni che sfiora l’incrocio. Il Parma si sveglia e comincia a controllare il gioco. Al 20’, Ninis crossa basso dalla destra, Belfodil lascia scorrere il pallone che viene raccolto da Amauri che si gira e spara di destro. Frey è bravo a mettere in angolo. Passano meno di cinque minuti e il Parma sfiora nuovamente il gol. Punizione dalla sinistra di Ninis sul primo palo, Prolo prolunga la traiettoria e sul secondo palo arrivo ad impattare con la testa Belfodil. L’attaccante salta non con i tempi giusti e manda il pallone sul fondo. L’ultima occasione della partita la crea Biabiany che si accentra e dal limite tira forte di sinistro, con palla deviata che supera di poco la traversa. Alla fine le squadre vanno via con punto che serve poco ad entrambe.

PARMA 0 

GENOA 0

Le Formazioni

PARMA (3-5-2): Pavarini 6; Benalouane 5,5 (dal 60′ Coda 6), Paletta 6,5, Lucarelli 6,5; Biabiany 6,5, Mariga SV (dal 5’pt Ninis), Valdes 5,5, Parolo 6, Gobbi 6 (dal 78′ Mesbah); Belfodil 5,5, Amauri 6. All.: Donadoni

GENOA (3-5-1-1): Frey 6; Gramqvist 6, Portanova 6,5, Manfredini 6; Pisano 6, Kucka 6,5, Matuzalem 6, Rigoni 6 (dal 67′ Vargas), Antonelli 6; Bertolacci 7 (dal 88′ Olivera SV); Borriello 6,5 (dal 85′ Immobile SV). All.: Ballardini

Ammoniti:  Benalouane, Valdes (P), Antonelli (G)
Arbitro: Peruzzo di Schio

Simone Florenzano

Share Button