Antonio Fioretto

Ligue 1, il Psg tenta la fuga : 3-1 al Bastia e + 6 sul Lione

Ligue 1, il Psg tenta la fuga : 3-1 al Bastia e + 6 sul Lione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PARIGI, 9 FEBBRAIO – Una vittoria che sa di titolo. Il Paris Saint Germain ha vinto, ieri sera, una delle partite più importanti verso la conquista del campionato francese 2012-2013. Gli uomini di Ancelotti hanno battuto per 3-1 il modesto Bastia, dodicesimo in classifica. Un match apparentemente semplice, il quale si è poi trasformato in una gara ostica, soprattutto a causa degli inconsueti errori di Sirigu.

PRIMO TEMPO I padroni di casa, orfani dello svedese Ibrahimovic, risparmiato con vista Champions, giocano un discreto primo tempo, rendendosi però raramente pericolosi dalle parti del portiere avversario. Al 20′ in realtà il brasiliano Lucas avrebbe sul piede la più facile delle occasioni, ma spreca malamente quello che potrebbe essere definito un vero e proprio rigore in movimento. La prima frazione di gioco si chiude così sullo 0-0. Si va al riposo tra i fischi del pubblico, poco soddisfatto dalla preoccupante abulia mostrata sotto porta dal Psg.

SECONDO TEMPO Pronti via nella ripresa i padroni di casa partono con tutt’altro piglio e, al 55′, solo un incredibile intervento di Landreau nega la rete a Gameiro, che prova uno spettacolare tacco volante. Il vantaggio del Psg è però rimandato solo di due minuti, quando Menez brucia di sinistro il portiere avversario, stavolta tutt’altro che impeccabile. Al 65′ scocca poi l’ora di Ibrahimovic, che entra in campo al posto di un discontinuo Gameiro. Lo svedese si scatena subito e al 71′ trasforma un generoso rigore concesso dall’arbitro per un intervento su Lucas avvenuto però abbondantemente fuori area. Nel finale il Psg sfiora il tris in più occasioni, ma è Sirigu a combinarla grossa, facendosi incredibilmente beffare da una punizione dalla lunga distanza battuta dal neo entrato Khazri all’83’. Per il portiere italiano sfuma così il sogno di battere il record di imbattibilità di Huard. Due minuti dopo nuova dormita di Sirigu, ormai nel pallone, ancora Khazri prova la conclusione a porta vuota, ma stavolta van der Wiel è ben appostato sulla linea e salva il risultato. All’89’ ci pensa il Pocho Lavezzi a fare prendere una boccata d’ossigeno al ‘Parco dei Principi’, mettendo dentro la rete del 3-1 che chiude definitivamente i conti. Il Lione adesso è a -6, il Psg prova l’allungo decisivo.

TABELLINO 

Marcatori: 56′ Ménez, 70′ Ibrahimović, 88′ Lavezzi (P); 83′ Khazri (B).

PSG (4-4-2): Sirigu 5,5; van der Wiel 6, Alex 6,5, Armand 6,5, Maxwell 6; Lucas Moura 6,5 (75′ Lavezzi 6,5), Verratti 6,5, Chantôme 6,5, Pastore 6 (70′ Matuidi 6); Gameiro 5,5 (65′ Ibrahimović 6,5), Ménez 7. A disp.: Douchez, Lugano, Armand, Rabiot, Matuidi, Hoarau, Lavezzi, Ibrahimović. All.: Carlo Ancelotti.

Bastia (4-2-3-1): Landreau; Cioni, Marchal, Harek, Palmieri; Yatabaré (79′ Khazri), Sablé (57′ Faty); Thauvin, Beauvue (62′ Modeste), Rothen; Ilan. A disp.:Bonnefoi, Choplin, Mary, Barbato, Moizini, Khazri, Maoulida, Modeste. All.: Frédéric Hantz.

Antonio Fioretto

Share Button