Fabio Pengo

Le pagelle di Milan-Udinese: Balotelli buona la prima, Di Natale assente

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 3 FEBBRAIO – E’ la notte del Milan e di Balotelli che vuole dimostrare che i 24 milioni che sono serviti per portarlo a Milanello sono stati spesi bene. E’ lui infatti ad infiammare la serata con una fantastica serpentina dopo soli 30 secondi. Il gol dell’esordio arriva comunque al 25′. Nella ripresa il Milan si spegne e l’Udinese pareggia con Pinzi. Il Milan passa definitivamente in vantaggio al 93′ con un rigore dubbio trasformato nuovamente da SuperMario.

AMELIA 5.5 In apprensione solo quando si addormenta con la palla fra i piedi e Muriel per poco non gli soffia la sfera. Sul gol viene tratto in inganno dal tocco del suo compagno.

BONERA 5.5 Si limita a tappare i buchi lasciati da Zapata nella prima frazione di gioco; al 56′ si lascia bruciare dallo scatto di Pinzi che insacca su contropiede e realizza il pareggio.

ZAPATA 5 Parte bene poi si perde per strada come al suo solito; azzarda qualche dribbling di troppo ma fortunatamente per lui Abate è Bonera ci mettono qualche pezza dove possono; sul gol del pareggio bianconero decisiva la deviazione sul tap in di Pinzi che mette fuori causa Amelia.

CONSTANT 6 Si sa che il suo forte non è difendere e si vede quando Basta e Pinzi duettano vicino alla linea di fondo; meglio quando si propone in avanti.
ABATE 6.5 Corsa e sicurezza per tutti i novanta minuti anche in zone del campo di non sua competenza.

FLAMINI 6 Scudiero di Montolivo insieme a Nocerino; riamane costante per 70′ con recuperi ed inserimenti poi amministra le energie fino a quando all’85’ viene rilevato da Traorè. TRAORE’ s.v.

NOCERINO 6 Finchè carbura benzina è sempre il primo ad arrivare sui palloni e protegge il numero 18 rossonero che è libero di smistare palloni ai 3 lì davanti. Dopo l’ora di gioco non ne ha più e Allegri lo sostituisce con Bojan al 66′. BOJAN 5

MONTOLIVO 6.5 Quando è in giornata si vede e non ce n’è per nessuno. Il ruolo di playmaker gli calza a pennello giostrandosi tra difesa e attacco; mostra le sue qualità con estema naturalezza e si erge a frangiflutti davanti al reparto arretrato. Col tempo perde lucidità.

EL SHAARAWY 7 E’ il motore della squadra ed è sorprendente come per tutti i novanta minuti torni ad aiutare in difesa oppure riesca a proporsi con scatti di 30 metri. Suo lo zampino in tutti e due i gol: prima dopo una galoppata sulla fascia poi procurando un rigore trasformato con freddezza da Balotelli.

BALOTELLI 7.5 L’uomo del match e l’asso nella manica del Milan. Esordire con i rossoneri realizzando una doppietta non succedeva dai tempi di Bierhoff. Gli manca ancora un po di corsa ma alla fine che importa se riesce comunque a spingerla in fondo al sacco.
NIANG 6.5 Balotelli gli serve una palla col contagiri al 10′ e potrebbe portare il Milan in vantaggio ma si fa ipnotizzare da Padelli in uscita bassa. Tanta corsa e sacrificio che vengono a mancare insieme alle forze nella seconda frazione. Lui fa quel che può e colpisce una traversa clamorosa. ROBINHO s.v.

PADELLI 6 Non colpevole sui gol, tiene a galla i suoi con uscite precise e interventi sicuri.

HEARTEAUX 4 Partita disastrosa di per se poi Valeri gli fischia un rigore su un suo recupero che sembrava pulito.

BASTA 5.5 Riesce a tenere a bada Constant e Nocerino sulla sinistra impegnandoli con le sue incursioni. Si rende anonimo proprio quando l’Udinese cresce.

DOMIZZI 5.5 Buca un intervento dopo solo 30 secondi su una incursione di Balotelli che però non approfitta dell’occasione. Primo e secondo tempo in apprenione nonostante il ritmo della partita vada scemando.

DANILO 5 Lui è in campo ma i rossoneri gli rombano indisturbati accanto senza che lui faccia qualcosa.

GABRIEL SILVA 5 Da il meglio sui movimenti verticali in avanti ma è in affanno sui recuperi e sulle diagonali, cosa che si nota sui continui raddoppi di di Flamini e Abate nella prima mezzora di gioco. Nel secondo tempo prova la gloria con un pallonetto dopo aver recuperato una palla persa da Montolivo.

ALLAN 5 In difficoltà poiché è accerchiato dai mediani rossoneri; dovrebbe dare man forte alla manovra d’attacco ma tocca qualche pallone più solo nel secondo tempo quando si abbassa alla ricerca di più palloni.

LAZZARI 5 Si sabtte inutilmente alla ricerca di qualche pallone vagante. Apprezzabile il lancio di 30 metri per Di Natale che sciupa.

PINZI 6 Il migliore della sua squadra; impegna la difesa rossonera nel primo tempo e realizza la rete del momentaneo pareggio nel secondo. Dall’80’ MERKEL s.v.

MURIEL 5 Dal 69′ PEREYRA 5

DI NATALE 5 Nonostante sia in campo dal primo minuto lo si vede per la prima volta al 50′ su lancio di Lazzari. Suo l’assist di testa per l’inserimento di Pinzi. Neanche l’ombra dell’attaccante da 25 gol stagionali.

Fabio Pengo

Share Button