Giuseppe Alessi

Premier League, Manchester City-Liverpool non si risparmiano: è 2-2

Premier League, Manchester City-Liverpool non si risparmiano: è 2-2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

GerrardMANCHESTER, 3 FEBBRAIO – Finisce 2-2 una gara bellissima, valida per il 25esimo turno di Premier League. In campo s’è visto un City autoritario messo in difficoltà più volte da un Liverpool corsaro. I Reds si erano pure trovati in vantaggio grazie al capitano di mille battaglie, quello Steven Gerrard che risponde sempre “presente” ogni qual volta la sua squadra abbia bisogno. Ma se è nelle grandi partite che si vedono i grandi giocatori, non sarebbe potuto mancare all’appello il Kun Aguero. Il suo gol è bellissimo quanto propiziato da una uscita scellerata di Reina. Il pari è giusto per una partita intensa, senza esclusione di colpi.

LA PARTITA
Pronti, via e il City è pericolo: Silva testa la reattività di Reina con un tiro da fuori di sinistro. Il ritmo dei primi minuti è forsennato con dei capovolgimenti di fronte che non danno tregua per i primi 10 minuti. Poi il ritmo cala, le occasioni non mancano: incredibile è quella che capita fra i piedi di Sturridge al 14′ che, con Hart battuto, si fa recuperare da Zabaleta, ma l’argentino è provvidenziale per evitare il gol. Il pallino del gioco è in mano del City, ma il Liverpool dà l’impressione di poter fare male. Soprattutto con Suarez. Ma al 23′ è Dzeko che piazza la zampata vincente per l’1-0, capitalizzando al meglio il cross di Silva.
Gli equilibri sono spezzati, il Liverpool non ci sta e sei minuti più tardi pareggia. A regolare i conti è l’ex Daniel Sturridge che approfitta di un disimpegno goffo e maldestro da parte di Javi Garcia e lascia partire un bolide dai 20 metri che si insacca alle spalle di Hart.
Sul finire del primo tempo è Zabaleta a spaventare il City: il retropassaggio verso Hart rischia a momenti di rotolare oltre la linea. Ma il portiere è attento e reattivo e ci mette una pezza.
Al rientro in campo, il City preme sull’acceleratore. Il Liverpool incassa e risponde con Sturridge che è ammonito per simulazione (53′). Barry al 65′ è pericoloso di testa ma il risultato rimane invariato anche quando Dzeko non trova la porta su cross di Milner (69′). Allora ci vuole uno come Gerrard per cambiare l’inerzia della gara: il suo destro chirurgico disegna uno dei suoi traccianti che si spegne all’angolino: risultato ribaltato, 1-2 Liverpool.
Le sorprese non finiscono qui. Dopo aver sfiorato il doppio vantaggio, il Liverpool è raggiunto. Aguero, in collaborazione con Reina, responsabile di aver effettuato una uscita sanguinosa, è bravo a insaccare da posizione defilata la porta lasciata sguarnita imprudentemente dal portiere spagnolo. 2-2. Al 90′ è di nuovo Sturridge ad andare vicino al colpo del k.o. Hart è bravissimo però a sventare la minaccia con un tuffo felino.

TABELLINO

MANCHESTER CITY 2 (23′ Dzeko, 78′ Aguero)
LIVERPOOL 2 (29′ Sturridge, 73′ Gerrard)

FORMAZIONI

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Nastasic, Lescott, Clichy; Javi Garcia, Barry; Milner, Aguero, Silva; Dzeko. All.: Mancini.
LIVERPOOL (4-4-1-1): Reina; Johnson, Carragher, Agger, Josè Enrique; Downing, Leiva, Gerrard, Henderson; Suarez; Sturridge. All.: Rogers.

Giuseppe Alessi
Twitter: @galessi90

Share Button