Filippo Di Cristina

Pescara-Bologna 2-3, Gilardino e Konè firmano la rimonta rossoblu

Pescara-Bologna 2-3, Gilardino e Konè firmano la rimonta rossoblu
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il bomber, Alberto Gilardino

Il bomber, Alberto Gilardino

PESCARA,3 FEBBRAIO – Partita pirotecnica all’Adriatico di Pescara con la squadra di casa che ospita un Bologna affamato di punti preziosi per la salvezza.  Il delfino si presenta con un 4-3-3  con Weiss a sostegno delle punte Sforzini e Vukusic e con il neo acquisto D’agostino a gestire i palloni del centrocampo; il Bologna invece si presenta con il solito Diamanti poco dietro a Gilardino e Kone per un 3-4-3 altamente offensivo.

PRIMO TEMPO – La partita,che si presentava come la meno spettacolare del pomeriggio, ha un inizio scoppiettante con diverse azioni pericolose da una parte e dall’altra ma sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Weiss che prima si procura e poi trasforma un calcio di rigore che manda in vantaggio il Pescara. Passano solo 240 secondi e viene fischiato un altro rigore ,stavolta per il Bologna, Diamanti con potenza segna il goal del Pareggio. Al 45′ viene assegnato un terzo rigore,nuovamente per il Pescara, che D’agostino  trasforma festeggiando il goal alla Usain Bolt sotto la curva.

SECONDO TEMPO – Non solo rigori a Pescara; si segna anche su azione ed al 50′ di gioco Gilardino insacca su assist del fantasista della nazionale Alessandro Diamanti. Al 66′ di gioco è invece il greco Konè che segna su assist di Morleo per il 2-3 finale. Dopo una serie di cambi ed una partita che va via via scemando l’arbitro De Marco fischia la fine di una partita piena di emozioni che premia il Bologna a dispetto di un Pescara coraggioso e a tratti sfortunato.

FILIPPO DI CRISTINA

Share Button