Redazione

Genoa-Lazio 3-2: allo scadere Rigoni fa impazzire il Ferraris

Genoa-Lazio 3-2: allo scadere Rigoni fa impazzire il Ferraris
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

SPORT, CALCIO: SERIE A :  NOVARA - PARMAGENOVA, 3 FEBBRAIO – Al Ferraris arriva una Lazio galvanizzata dall’approdo in finale di Coppa Italia ma falcidiata da infortuni e squalifiche. Nonostante ciò la squadra di Petkovic è desiderosa di tenere il passo di Juventus e Napoli. Quattro le assenze pesanti: Biava e Dias squalificati, Hernanes e Candreva infortunati. Petkovic si affida al 3-5-2 con Cana centrale di difesa e in avanti Floccari affianca Klose. Un Genoa rivoluzionato dal mercato di riparazione si prepara a cambiare marcia in casa. Ballardini si affida al 3-5-1-1 scegliendo Bertolacci al posto di Immobile. Debuttano Portanova e Cassani.

IL GENOA PARTE FORTE – L’inizio di gara è bloccato e la Lazio cerca timidamente di controllare il gioco. Su calcio d’angolo è il Genoa a sbloccare il match. Infatti al 16′ la Lazio non riesce a spazzare un pallone che Borriello raccoglie in area e lo scaraventa in rete con un tiro potentissimo. I biancocelesti accusano il colpo e il Genoa raddoppia dopo 6 minuti. Bertolacci avanza palla al piede e con un bellissimo tiro da fuori area piazza il pallone sotto l’incrocio dei pali. Il Genoa è costretto al primo cambio: Cassani avverte un risentimento muscolare e viene sostituito da Ferronetti. La Lazio prova a reagire ma tutti i tentativi risultano vani. Al 40′ brutto fallo di Manfredini su Klose, il tedesco proseguirà zoppicando fino alla fine del primo tempo.

LA LAZIO REAGISCE, MA NON BASTA – Klose non rientra in campo, al suo posto Kozak. La Lazio inizia molto meglio la ripresa. Infatti al 58′ Floccari accorcia le distanze sfruttando un bel cross di Lulic. Dopo pochi minuti dal suo ingresso è costretto ad abbandonare il campo Brocchi che viene colpito da un brutto fallo di Matuzalem. Sembra piuttosto grave, infatti subentra il neo-acquisto biancoceleste Bruno Pereirinha. Gli uomini di Petkovic spingono e sfiorano il pareggio con Konko che non riesce a ribattere una respinta corta di Frey. All’80’ Tagliavento fischia un calcio di rigore per un fallo di Borriello su Cana. Mauri trasforma: è 2-2!  La Lazio si spinge in avanti alla ricerca dell’insperata vittoria. Al 90′ Marchetti si supera su un colpo di testa ravvicinato di Marco Rigoni e lo devia in calcio d’angolo. Corner che si rivela decisivo infatti Marco Rigoni fa esplodere il “Marassi” siglando il 3-2.

Le pagelle di Genoa-Lazio: Marco Rigoni eroe di giornata, Floccari gladiatore

GENOA 3 (16′ Borriello, 22′ Bertolacci, 95′ M. Rigoni)
LAZIO(58′ Floccari, 82′ Mauri rig.)

Le Formazioni

GENOA (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani (24′ Ferronetti), Rossi (68′ M.Rigoni), Matuzalem, Kucka, Moretti; Bertolacci (74′ Olivera); Borriello. A disp.: Tzorvas, Donnarumma, E.Pisano, Tozser, Jorquera, Nadarevic, Immobile All.: Ballardini

LAZIO (3-5-2): Marchetti; Ciani, Cana, Radu; Konko, Gonzalez, Ledesma (64′ Brocchi) (71′ Pereirinha), Mauri, Lulic; Floccari, Klose (46′ Kozak) A disp.: Bizzarri, Strakosha, Stankevicius, Cavanda, Rozzi All.: Petkovic

Ammoniti: Manfredini, Matuzalem, Moretti (G); Ciani, Lulic (L)
Espulsi: 
Arbitro: Tagliavento (Terni)

Antonio Cafisi

Share Button