Redazione

Balotelli in campo dal 1′ contro l’Udinese? Allegri esalta SuperMario

Balotelli in campo dal 1′ contro l’Udinese? Allegri esalta SuperMario
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

"Mario è un giocatore straordinario, ma dovrò decidere oggi"

Mario Balotelli con la maglia del Milan.

Mario Balotelli con la maglia del Milan.

MILANO, 2 FEBBRAIO – Mai banale, mai prevedibile: Mario Balotelli è così, prendere o lasciare. E nella giornata di ieri, durante la presentazione ufficiale al Milan, chi si aspettava un qualche tipo di show è rimasto deluso. SuperMario, al contrario, ha risposto in modo molto pacato e tranquillo alle domande, anche abbastanza insidiose, dei numerosi giornalisti presenti in sala stampa.

MILAN –È stata una trattativa estenuante, quando dicevo che al 99,9% Mario non sarebbe arrivato era tutto vero, per fortuna il City ha accettato la nostra ultima offerta” inizia Adriano Galliani, AD rossonero. Poi Balotelli, che si definisce già un uomo:”Essere al Milan non è un peso è un onore, era da tanto che volevo venire qui e adesso che sono in rossonero voglio rimanerci il più a lungo possibile“. Un pensiero anche all’ultima avventura, quell’odi et amo con il City:”Qui in Italia avete scritto solo cattiverie su di me a Manchester; quello che rimarrà a me è lo splendido rapporto con i tifosi e il campionato speciale che è la Premier League. Ricorderò meno piacevolmente la cucina e la guida e soprattutto la stampa“. E sull’Inter:”Se segno nel derby? No, io segnerò ed esulterò. Con i tifosi nerazzurri mi sono chiarito, ma ora basta, bisogna far parlare il campo“.

BERLUSCONI- Episodio di polemica durante la conferenza tra Galliani e una giornalista RAI, Federica Balestrieri, che aveva chiesto a Balotelli cosa avesse pensato quando il presidente lo aveva definito una mela marcia. Mario riesce a cavarsela, dicendo che a Manchester questa notizia non era arrivata e che aveva sentito questo epiteto solo una volta arrivato in Italia e dopo le scuse di Berlusconi. Dopo la risposta di SuperMario, Galliani ha preso la parola e, molto risentito, ha detto che il presidente non si era mai scusato ma soprattutto che non aveva mai associato Balotelli al termine mela marcia, e che la giornalista ha detto un’inesattezza. Inoltre, sulla politica Mario riesce a dribblare ogni polemica: “Se voterò Berlusconi? Io non ho mai votato e non mi interesso di politica; di certo ammiro il Presidente in quanto presidente, non lo conosco bene“.

ALLEGRI – L’allenatore rossonero Massimiliano Allegri, intervenuto nella classica conferenza stampa del sabato, esalta le doti di Balotelli e non esclude un suo impiego dal primo minuto contro l’Udinese: “Mario è un giocatore straordinario, ma dovrò decidere oggi. Ha le qualità per farci fare un bel passo avanti, può giocare da punta centrale e soprattutto è in buona condizione. Ma non discuto Pazzini, che ha segnato 10 gol e sta facendo bene. Una grande squadra deve avere due giocatori di valore in ogni ruolo. Mario e Giampaolo possono giocare anche insieme in un sistema di gioco diverso a partita in corso. Balotelli l’ho trovato sereno e tranquillo. Sa che è una grande occasione per lui. Al Milan ha la possibilità di consacrarsi definitivamente. Qui ha un ruolo di primo attore, mentre nelle altre squadre ha sempre giocato meno rispetto a quello che potrebbe fare qui al Milan. Difficile quantificare i punti che ci porterà“.

Matteo Mistretta

Share Button