Massimiliano Riverso

Calciomercato: Balotelli al Milan, Pepito e Sissoko alla Viola, Kuzmanovic all’Inter. I grandi ritorni

Calciomercato: Balotelli al Milan, Pepito e Sissoko alla Viola, Kuzmanovic all’Inter. I grandi ritorni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

FIRENZE, 1 FEBBRAIO – Molti campioni che lasciarono l’Italia per cercare fortuna al di là delle Alpi hanno avvertito la nostalgia del Bel Paese, e armati dalla voglia di rimettersi in gioco sono ritornati alle origini.

Nomi illustri come Giuseppe Rossi, Mario Balotelli, due top player azzurri, “Momo” Sissoko e Zdravko Kuzmanović.

Si era anche più volte parlato di due potenziali ritorni di fiamma: Ricardo Kakà al Milan, e dell’indimenticato capitano Alex Del Piero alla Juventus. Ma come ben sappiamo, gli affari non si sono concretizzati.

PEPITO E SISSOKO ALLA VIOLA – Giuseppe Rossi è stato un colpo di mercato oscurato dal ritorno eccellente in Italia di Mario Balotelli. Il campioncino classe ’87, acquistato a titolo definitivo dal Villareal per 10 milioni di euro, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2017 con la Fiorentina. Dopo la lunga esperienza spagnola con 54 reti realizzate, approda in maglia viola, precisamente con il numero 49. Pepito lo rivedremo solo a marzo dopo un anno e mezzo di stop per un grave infortunio.

Ma in riva all’Arno giunge in extremis anche Momo Sissoko, con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni di euro. L’ex Juve militava nel Paris Saint-Germain dall’estate del 2011, un’esperienza che non ha soddisfatto a pieno le esigenze della “Piovra Nera”.

SUPER MARIO – Un’operazione di mercato ma anche di business politico quella messa a segno dal club rossonero. L’ad Adriano Galliani è riuscito nell’impresa di riportare in Italia la fantasia, le giocate, e le “bravate” di Mario Balotelli. L’uomo mercato rossonero ha messo a segno (senza dubbio) il colpo più importante della sessione invernale di calciomercato.

Mario lascia il Manchester City e il suo mister Roberto Mancini che tanto lo aveva voluto con se, firmando un contratto con il Milan fino al giugno del 2017 e guadagnando 4 milioni netti a stagione più eventuali bonus.

KUZ ALL’INTER – Il centrocampista serbo è approdato all’Inter nell’ultimo giorno di mercato dallo Stoccarda. Quando lasciò la Fiorentina nel 2009 dichiarò di voler abbandonare il Bel Paese perché si sentiva destinato alla panchina o alla tribuna che al campo, ma non negò di essere stato bene in Italia. Dopo l’esperienza in Bundesliga con la maglia dello Stoccarda, Kuzmanovic approda sotto la Madonnina, sperando questa volta di essere protagonista nel rettangolo di gioco meneghino, invece che nelle tribune gelide del Meazza.

Ludovica Virgili

Share Button