Vincenzo Galdieri

Calciomercato Juventus, assalto finale per Lisandro Lopez. Quagliarella rimane

Calciomercato Juventus, assalto finale per Lisandro Lopez. Quagliarella rimane
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lyon's Portuguese forward Lisandro LopezTORINO, 29 GENNAIO – La suggestione Balotelli è durata nemmeno mezza giornata. La Juventus non ha concluso il proprio mercato in entrata, ma SuperMario, per quanto opzione intrigante, è ormai sulla via di Milano e poi c’è poco tempo per provare ad imbastire un’operazione del genere. Insomma, il nome per completare l’attacco bianconero rimane sempre e soltanto uno: Lisandro Lopez. Fabio Paratici e Beppe Marotta proveranno in questi due giorni l’assalto finale per l’argentino, individuato da Conte come l’uomo in grado di poter dare un apporto fondamentale in zona gol. Lopez è un affare intelligente, lowcost e potenzialmente vantaggiosissimo. Ma c’è da superare le resistenze del Lione, che si è messo a far muro. Intanto le voci sulla partenza di Quagliarella non trovano conferme: il giocatore serve a Conte e molto probabilmente rimarrà anche se dovesse arrivare il bomber ex Porto.

PROPOSTA JUVE – La Juventus vuole Lopez, ma non è disposta a farsi prendere per i capelli. La dirigenza considera troppi i 9 milioni complessivi richiesti dal Lione, che intanto ha rifiutato la proposta di prestito con diritto di riscatto fissato a 4. In Corso Galileo Ferraris fanno questo ragionamento: il giocatore andrà in scadenza fra poco più di un anno e tutto considerato la cifra richiesta dalla controparte è fuori mercato. Anche perchè Lisandro Lopez vuole cambiare aria ed il rischio per il Lione è quello di ritrovarsi un giocatore svalutatissimo a giugno, con possibilità di doverlo dismettere a zero. Si proverà un ultimo assalto e verosimilmente verrà alzata l’offerta: prestito con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro. Prendere o lasciare. Altrimenti si rimane cosi o si prova a vagliare qualche ipotesi last minute.

QUAGLIARELLA NON SI MUOVE – Intanto sembra definitivamente perdere quota l’opzione relativa alla cessione istantanea di Quagliarella. L’ex doriano si è conquistato sul campo la fiducia dell’ambiente, essendo colui che in attacco, di fatto, offre maggiori garanzie. Il rapporto minuti giocati\gol segnati è decisamente di primo livello e Conte, nonostante le malelingue sussurrino altro, non ha alcuna intenzione di privarsi di un elemento cosi importante. Prolifico come pochi, Quagliarella è stato fin adesso fondamentale anche in Champions League con 3 reti (2 proprio col Chelsea campione d’Europa). Insomma, se dovesse andare in porto l’affare Lopez, l’attacco bianconero per i prossimi 4 mesi potrebbe essere addirittura questo: Giovinco, Matri , Vucinic, Lisandro Lopez, Quagliarella, Bendtner, Anelka. Sette giocatori per due o tre maglie. Ma nessun problema d’abbondanza: Conte, nonostante fino adesso ne avesse cinque, si è ritrovato in varie occasioni ad averne a disposizione soltanto uno o due ed essendo ancora in corsa per tre competizioni con tante partite da giocare, vuole tutelarsi. Poi è chiaro che nel mercato è vero tutto ed il contrario di tutto: l’idea Juve è quella di prendere Lopez e chiudere gli affari sia in entrata che in uscita, ma non sono da escludere a priori i soliti clamorosi colpi di scena.

A cura di Vincenzo Galdieri 

 

Share Button