Redazione

Serie A, la Lazio crolla all’Olimpico col Chievo: decide Paloschi

Serie A, la Lazio crolla all’Olimpico col Chievo: decide Paloschi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Lazio frena la sua corsa verso la vetta. Clivensi: terza vittoria esterna

Alberto PaloschiROMA, 26 GENNAIO – Il Primo anticipo della 22° giornata mette di fronte Lazio e Chievo. Biancocelesti alla ricerca del 17° risultato utile positivo, clivensi che cercano la terza vittoria fuori casa dopo quelle conquistate contro Cagliari e Genoa. Petkovic lascia in panchina Hernanes e Mauri, Corini invece conferma il 5-3-2 che gli ha permesso di collezionare solo una sconfitta nelle ultime dieci gare.

Primo tempo molto tattico, con le squadre che giocano soprattutto a centrocampo e con i portieri inoperosi e chiamati in causa pochissime volte. Il primo sussulto arriva dopo 5’ minuti dalla Lazio: Lulic se ne va sull’out di sinistra, palla al centro per Floccari che fa sponda per Candreva il quale mette solo potenza nel suo tiro senza precisione, calciando il pallone sopra la traversa. Al 10’ Paloschi tenta il gol della giornata, con un tiro da metà campo, ma in rete finisce il portiere Marchetti tirandosi dietro appunto la rete e costringendo l’arbitro Giacomelli a fermare il gioco per 5 minuti per sistemare la porta. A metà primo tempo è Konko a tentare la via della rete, ma Puggioni è attento e devia in angolo. 28’ minuto di gioco: Sardo si scontra con Biava e si infortuna al ginocchio. Non ce la fa, al suo posto entra Vacek, che prende esattamente lo stesso ruolo del terzino destro. Il primo tempo finisce qui, neanche nei 5 minuti di recupero succede nulla.

Nella ripresa Petkovic cerca di dare una scossa alla gara, mettendo in campo Mauri al posto di un insufficiente Brocchi. La Lazio cerca di sfondare dalla destra con Candreva, che mette palla al centro dalla trequarti per Mauri ma il trequartista viene ingannato dal liscio di Dainelli e l’azione sfuma. 60’ minuto di gioco: Thereau parte tutto solo sull’out di sinistra dell’attacco clivense, mette palla al centro per Jokic che tira e colpisce la traversa, ma sulla respinta c’è appostato Paloschi che trafigge Marchetti per il vantaggio del Chievo. Inutili le proteste dei biancocelesti perché la posizione dell’attaccante scuola Milan è regolare: 0-1 Chievo. A questo punto Petkovic gioca il jolliy Hernanes al posto di Gonzalez e Kozak al posto di Radu, mentre Corini toglie dal campo Guana per inserire Seymour arrivato in questo mercato di gennaio e l’autore del gol Paloschi in luogo di Stoian. Nonostante si giochi ad una sola porta quella del Chievo, l’unica azione degna di nota della Lazio è al 75’ quando i biancocelesti sprecano un’occasione incredibile: Floccari ci pensa un po’ a tirare in area, e decide per il passaggio a Mauri che mette forza e non precisione. La gara finisce qui, ed i due minuti di recupero non servono a molto.

La Lazio ferma cosi la rincorsa alla Juventus, che incontrerà martedi in Coppa Italia, mentre il Chievo incamera puti preziosi per la salvezza, salendo a quota 28 e raggiungendo la terza vittoria fuori casa.

TABELLINO

LAZIO (4-1-4-1): 22 Marchetti; 29 Konko, 20 Biava, 3 Dias, 26 Radu; 87 Candreva; 24 Ledesma, 32 Brocchi, 15 Gonzalez, 19 Lulic; 99 Floccari A DISPOSIZIONE: 1 Bizzarri, 84 Carrizo, 2 Ciani, 5 Scaloni, 6 Mauri, 8 Hernanes, 18 Kozak, 25 Rozzi, 33 Stankevicius, 39 Cavanda, 78 Zauri. ALLENATORE: Vladimir Petkovic

CHIEVO VERONA (5-3-2): 1 Puggioni; 20 Sardo, 3 Andreolli, 2 Dainelli, 12 Cesar, 13 Jokic; 5 Guana, 16 L. Rigoni, 14 Cofie; 77 Thereau, 43 Paloschi.  A DISPOSZIONE: 18 Squizzi, 20 Provedel, 6 M. Rigoni, 9 Moscardelli, 23 Ekuban, 24 Costa, 25 Vacek, 7 Seymour, 26 Farkas, 31 Pellissier, 33 Papp, 39 Stoian, 56 Hetemaj. ALLENATORE: Eugenio Corini

ARBITRO: P. Giacomelli

GUARDALINEE: M. Rosi – A. Crispo

4° UOMO: G. Rubino

GIUDICI DI PORTA: G. Calvarese – E. Abbatista

RETI: 60’ Paloschi

AMMONITI: Biava (L), Dias (L), Hernanes (L), Vacek (C)

Massimiliano di Cesare

Share Button