Orazio Rotunno

Serie A, Parma-Napoli 1-2: top Hamsik, flop Belfodil. Rivivi il match

Serie A, Parma-Napoli 1-2: top Hamsik, flop Belfodil. Rivivi il match
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Napoli vuole approfittare del ko della Lazio, il Parma sogna l'Europa distante appena tre lunghezze

PARMA, 27 GENNAIO – Gialloblù unica squadra imbattuta in casa nel corso di questa stagione, azzurri che possono spiccare il volo al secondo posto solitari dopo il sorprendente ko casalingo della Lazio nell’anticipo delle 18 con il Chievo. Mille spunti di interesse per il match che si disputerà al tardini fra due delle formazioni più in forma. Belfodil guiderà l’attacco ducale, Amauri ancora in panchina e con le sirene di mercato sempre più insistente sul suo conto. Cavani sarà invece affiancato quasi certamente da Pandev, sebbene Insigne scalpiti dalla panchina.

QUI PARMA – Parma con la formazione-tipo per la gara con il Napoli: il partente Zaccardo verrà sostituito da Santacroce, le cui ultime prestazioni hanno convinto Donadoni a tal punto da acconsentire alla cessione in rossonero del Campione del Mondo. A centrocampo da segnalare l’importante recupero di Biabiany, che dovrebbe essere quindi preferito a Rosi. Niente esordio per Mesbah, in nazionale per la Coppa d’Africa. In avanti pochi dubbi, Belfodil sarà affiancato da N.Sansone, con l’ex Amauri pronto a subentrare dalla panchina. Per i ducali gara che può segnare il definitivo salto di qualità ed un netto cambio di rotta ed ambizioni: solo tre punti separano i gialloblù dal sesto posto, ultimo utile per andare in Europa. La squadra di Donadoni è l’unica a non essere mai sconfitta quest’anno fra le mura amiche, di certo renderà complicata la vita anche al Napoli.

QUI NAPOLI – Problemi di formazione alla vigilia per Mazzarri. Defezioni in difesa e centrocampo piuttosto pesanti: nel reparto arretrato si blocca Gamberini, per lui piccolo problema muscolare. Ieri si è parzialmente allenato col gruppo, ma Campagnaro dovrebbe esserli preferito nel terzetto iniziale completato da Cannavaro e Britos. Grave forfait a centrocampo, frattura della mano destra a Maggio operato quest’oggi e da domani riprenderà ad allenarsi con un tutore. Sulla destra spazio quindi a Mesto, mentre lo squalificato Behrami verrà rimpiazzato dal connazionale Dzemaili. In avanti zero dubbi, sarà Pandev ad affiancare Cavani, con Insigne quasi certamente partente dalla panchina. Per il napoli ghiotta occasione di staccare la Lazio sconfitta ieri in casa dal Chievo, e portarsi a -3 dalla Juve ieri bloccata dal Genoa.

HIGHLIGHTS Parma-Napoli 1-2 Hamsik 20′, Sansone 75′, Cavani 85′

Parma-Napoli 0-1: bella palla di Dzemaili per l’inserimento di Hamsik, che brucia Rosi e di sinistro punisce Mirante.<
75′ Parma-Napoli 1-1: Amauri per Sansone, il cross dalla sinistra dell’attaccante è sporcato da Cannavaro. Deviazione decisiva e pari.
85′ Parma-Napoli 1-2: grande palla di Insigne per Cavani, che scappa sul filo del fuorigioco e stavolta non sbaglia davanti a Mirante.
Parma-Napoli 1-2 finale: azzurri che vincono meritatamente e si portano a meno tre dalla Juve in classifica

TOP E FLOP

TOP Napoli Hamsik, Dzemaili e Cavani
FLOP  Napoli Pandev

TOP PARMA Sansone e Marchionni
FLOP PARMA Belfodil

LE FORMAZIONI

Parma (4-3-3): Mirante; Santacroce, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone. A disp.: Pavarini, Fideleff, Benalouane, Rosi, Morrone, Ninis, Palladino, Strasser, Pabon, Amauri. All.: Donadoni.

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Mesto, Dzemaili, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.
A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Fernandez, Gamberini, Uvini, Donadel, Armero, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. All.: Mazzarri.

Orazio Rotunno

Share Button