Orazio Rotunno

Calciomercato Juventus, lascia e raddoppia: via Quaglia per Anelka e Lisandro

Calciomercato Juventus, lascia e raddoppia: via Quaglia per Anelka e Lisandro
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nuovi scenari di mercato: avvisato l'agente del francese a Milano con Paratici, Quagliarella alla Fiorentina più di un'idea

Lisandro Lopez, attaccante a un passo dalla juveTORINO, 24 GENNAIO – No Drogba? Allora Anelka! Suona come uno slogan pubblicitario, ma non siamo lontani dalla realtà. Le voci di Quagliarella nel mirino della Fiorentina, e dell’imminente arrivo di Lisandro Lopez dal Lione aprono suggestive ipotesi nel reparto avanzato bianconero. L’ultima idea nasce dall’avvistamento dell’agente dell’ex Chelsea a Milano, proprio nel giorno in cui Fabio Paratici vagava per le vie della capitale lombarda. Ma vi sono anche motivi tecnici ed economici che rendono plausibile l’operazione. L’arrivo di Lisandro in prestito dal Lione sembra cosa fatta, ma la cessione di Quagliarella in viola aprirebbe un nuovo buco in attacco.

LOPEZ SI, ANELKA FORSE: QUAGLIARELLA IN VIOLA? – Cominciamo dall’argentino: il prestito oneroso fino a giugno è la modalità di acquisto, la trattativa risulta ben avviata ed il giocatore ha già dato il suo assenso al trasferimento. Resta da convincere la società transalpina, che chiede quasi 2 milioni di euro come indennizzo, la Juve ne offre massimo la metà. La sensazione è che alla fine l’affare si farà. Il giocatore può giocare in Champions, visto che ha disputato con il Lione l’Europa League, e questo nel vagliare le diverse alternative del emrcato offensivo ha fatto la differenza. Diversi problemi fisici quest’anno, ma curriculum internazionale di tutto rispetto ed èun attaccante come si direbbe “alla Conte“: completo tecnicamente, generoso in fase di non possesso e freddo negli ultimi 16 metri.

Capitolo Anelka: il suo arrivo è strettamente legato alla cessione di un altro attaccante, ed in cima alla lista vi è Quagliarella. Il suo rapporto con l’ambeinte si è incrinato quella notte di novembre a S.Siro, quando uscì dal campo polemico, circostanza molto poco gradita a tecnico e società. Da allora nelle gerarchie è stato sopravanzato anche da Matri, anche lui nel mirino della Fiorentina. In attesa di Giuseppe Rossi, Montella chiede un attaccante subito disponibile: se la Juve davvero potesse arrivare ad Anelka, o LLorente subito, ecco che uno fra l’ex Cagliari ma soprattutto Quagliarella potrebbe migrare in toscana. Anelka è formalmente libero dallo Shangai, a differenza di Drogba ma con situazioni e motivazioni simili. Infatti era stato vicinissimo al passaggio al Qpr prima ed al West Ham poi, ma si è risolto il tutto con un nulla di fatto. Ha richieste meno pretenziose economicamente ed anch’egli rappresenterebbe una freccia ulteriore ed importante soprattutto in Champions League, forte della sua esperienza e classe.

Al momento non ci sono stati contatti avanzati, ma per colpi del genere la Juve resta in attesa e vigile sino all’ultimo minuto di mercato.

Orazio Rotunno

Share Button