Connect with us

Football

La Juve non molla, il Milan tiene il passo: la volata Scudetto continua…

Pubblicato

|

Marco Borrielo, in gol ieri contro il Cesena

MILANO, 26 APRILE – Due vittorie diverse, che valgono entrambe tre punti, ma che fanno proseguire in maniera opposta il cammino delle due pretendenti al titolo: il Milan vince in extremis una partita complicata; la Juventus espugna il Manuzzi e vede lo Scudetto avvicinarsi sempre più

JUVE, DECIDE ‘SAN’ MARCO BORRIELLO. Ad alcuni Juventini sembrerà di vivere uno sogno: qualche settimana ad affondare il Milan e a permettere ai bianconeri di mettere la freccia ed effettuare il sorpasso fu  Amauri, ripudiato dalla società e accasatosi alla Fiorentina dopo mesi di litigi da separati in casa; ieri a dare un’altra mazzata alla squadra rossonera ci ha pensato un ex, Marco Borriello, l’oggetto misterioso del mercato juventino  passato dalle stalle alle stelle grazie al sinistro che al 34’ della ripresa ha permesso ai bianconeri di restare a +3 con sole quattro partite da giocare. Una vittoria sofferta ma meritata quella degli uomini di Conte, che hanno dovuto vedersela contro un Cesena inspiegabilmente catenacciaro (il pareggio infatti non sarebbe bastato a romagnoli per evitare la retrocessione aritmetica), ma che hanno dominato in lungo e in largo sbagliando anche un calcio di rigore al 9’ del primo tempo con Pirlo. I miracoli di Antonioli non sono bastati e alla fine il sinistro di Borriello su assist di Vucinic ha scatenato l’urlo di liberazione che un Manuzzi travestito da Juventus Stadium aveva aspettato anche troppo.

PASSIONE MILAN, IL BOA TIENE ACCESA LA SPERANZA. Di attenuanti se ne potrebbero tirare fuori tante, ma forse è meglio aspettare la fine del campionato. Che il Milan sia in fase calante tutti se ne sono accorti da un pezzo, e che la Juve partita dopo partita sembri avere sempre una marcia in più è un dato di fatto. Ancora falcidiato dalle assenze il Milan di ieri è apparsa la solita squadra vista in campo contro Catania, Fiorentina e Bologna: lenta, prevedibile, priva di idee e forse anche stanca fisicamente. Se la Juventus ha fatto di tutto per vincere la sua partita, il Milan si è aggrappato ad una prodezza di Boateng, risultato ancora una volta decisivo e indispensabile per l’undici di Max Allegri. Insomma tre punti che permettono ai rossoneri di continuare a sperare e gli obbligano a fare di tutto per vincere le prossime quattro partite sperando in un passo falso dei rivali. Una curiosità: durante gli ultimi 5’ di gioco, pochi istanti dopo il vantaggio dei rossoneri, lo stadio Meazza è esploso in un boato che ha fatto pensare a tutti al pareggio del Cesena, telecronisti inclusi. Un divertente scherzetto lanciato forse dalla tribuna che ha fatto sperare (e disperare) tutto il popolo milanista e che ha fatto sogghignare quello di fede juventina.

IL CALENDARIO FAVORISCE I BIANCONERI. Come detto la vittoria di entrambe lascia tutto invariato, cosa che certamente sta bene alla Juventus, che vede avvicinarsi sempre più il suo grande obiettivo. Il calendario sorride ai bianconeri, che però non dovranno assolutamente prendere sottogamba nessuna partita. A partire dalla trasferta di Novara di domenica prossima, con la squadra di Tesser rinvigorita dalla vittoria sulla Lazio. Per i novaresi la permanenza in A è ancora un miraggio, ma nel girone di ritorno Mascara e co. hanno battuto squadre come Inter, Udinese e Lazio appunto,  dimostrando di saperci fare con le grandi e di voler vender cara la pelle prima di dichiarare il ko. Il Milan ripartirà dalla trasferta di Siena: la squadra di Sannino ha ottenuto risultati importanti negli ultimi due turni, la salvezza è a un passo e un Milan agguerrito potrebbe non avere troppi problemi nel battere i toscani. Già, un Milan arrabbiato che giochi con il coltello fra i denti, non certo la squadra scialba e priva di grinta vista nell’ultimo mese di campionato.

A cura di Carlo Alberto Pazienza

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending