Redazione

Calciomercato Palermo: sprint per Carrizo e Cavenaghi

Calciomercato Palermo: sprint per Carrizo e Cavenaghi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Continua la ricerca del Palermo per un portiere e un attaccante di sicuro affidamento

PALERMO, 22 GENAIO – Nei primi giorni del mercato di riparazione il Palermo è stata una delle società più attive: Dossena, Anselmo e Aronica gli acquisti fatti nei primi 10 giorni.

Il mercato, ad ogni modo, va completato con l’acquisto di un portiere e un attaccante. Per quanto riguarda il portiere è in corso una vera e propria telenovela per Sorrentino del Chievo; il giocatore è determinato ad andare a Palermo ma i clivensi sono altrettanto determinati a massimizzare  il guadagno dalla sua cessione. L’offerta del Palermo è arrivata a ben quattro milioni senza contropartite tecniche; davanti alla richiesta reiterata del Chievo di inserire la comproprietà di Kurtic la trattativa ieri, secondo quanto dichiarata dall’a.d. del Palermo, sembra essere definitivamente saltata. A questo punto il Palermo probabilmente si butterà sul laziale Carrizo, l’argentino, già ben distintosi a Catania con Lo Monaco l’anno scorso, è da tempo monitorato dai rosa proprio come alternativa a Sorrentino.

Capitolo attaccante, il Palermo ad inizio mercato sembrava essere in procinto di acquisire Ciro Immobile ma il cambio di strategia del Genoa ha fatto sfumare la trattativa ad un passo dall’ufficializzazione  Esito negativo anche per Calaiò, che ha preferito il ritorno a Napoli, per Baros, che non ha ritenuto insufficiente l’offerta, e per Bianchi e Amauri, ritenuti incedibili dalle rispettive società. Il Palermo, che ieri ha ceduto Budan all’Atalanta, è alla disperata ricerca di un attaccante e, come affermato ieri dal presidente Zamparini, probabilmente questo arriverà dall’estero: in Spagna i siciliani starebbero seguendo con interesse Cavenaghi del Villareal e Dominguez del Rayo Vallecano, se ritenuti adeguati dalla dirigenza le trattative potrebbero partire immediatamente.

Giulio Figlia

Share Button