Redazione

Calciomercato Sampdoria: Garrone cerca un vice Eder

Calciomercato Sampdoria: Garrone cerca un vice Eder
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Edoardo Garrone, figlio di Riccardo. Vicepresidente della Samp

Edoardo Garrone, figlio di Riccardo. Vicepresidente della Samp

GENOVA, 18 GENNAIO – Il mercato è ancora fermo, stagnante per tutte le società di A. Se per ora non si sono ancora mosse concretamente neanche le big del nostro campionato, un motivo ci sarà: i soldi. Fermo restando che la finestra invernale dovrebbe essere solo una possibilità per tappare buchi e piazzare qualche rinforzo, mai come quest’anno si sta cercando di farlo aprendo poco il portafoglio. La Sampdoria, che nell’era Garrone ne ha sempre fatto una filosofia, non poteva esentarsi da questo trend.

Oggi, direttamente dall’assemblea di Lega ha parlato il vicepresidente vicario Edoardo Garrone, facendo anche molto onestamente il punto sul mercato.
“Siamo alla ricerca di un vice Eder, ci serve. Inoltre arriverà un difensore”.
Il rinforzo in attacco potrebbe essere Fabbrini, che l’Udinese è disposta a far partire in prestito, magari con un diritto di riscatto della metà. Invece, per quanto riguarda il difensore circola qualche nome, ma poco convincente. Si è parlato di Acerbi, ma è un’ipotesi senza senso. Dianda, che poi è un terzino, sembra allontanarsi e destinato a restare a Terni. Perico del Cagliari è l’altro nome, ma paiono più che altro idee per mettere un po’ di carne al fuoco. La sensazione che si ha è che Osti stia lavorando bene sottotraccia, al fine di evitare inutili alzamenti dei prezzi.
“Il ritorno di Pazzini? Fantacalcio. Poli e Obiang restano, Icardi ha un contratto fino al 2015 e lo rispetterà”, così continua Garrone, chiudendo gli spiragli per un ritorno del Pazzo e per le partenze dei gioielli, e allontana anche l’idea Silvestre dell’Inter.

Intanto Pozzi, come già detto in questi giorni, è a quasi ufficialmente un giocatore del Siena fino a giugno, manca solo la firma.
Tissone piace sempre al Torino, Juan Antonio è conteso tra Livorno e Varese e Renan ha rifiutato il trasferimento a Cesena, nonostante a Genova non stia trovando spazio.

Per chiudere, Maxi Lopez è tornato ad allenarsi con il resto del gruppo dopo l’infortunio al menisco che lo ha tenuto lontano dai campi per parecchio tempo.

Simone Calucci
Twitter: @simoclx

Share Button