Redazione

Calciomercato Siena: c’è Pozzi per l’attacco

Calciomercato Siena: c’è Pozzi per l’attacco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si seguono altre piste in tutti i reparti

Stefano AntonelliSIENA, 18 GENNAIO – Il lavoro del Direttore Sportivo Stefano Antonelli continua senza sosta. Dopo aver concluso l’affare Calaiò, ceduto al Napoli, ora il Siena è alla ricerca di un paio di punte da mettere a disposizione di Beppe Iachini.

A tal proposito, la pista più concreta porta al sampdoriano Nicola Pozzi: anzi, proprio oggi dovrebbe essere la giornata decisiva per chiudere l’affare, mancano solo alcuni dettagli. Occhio però all’inserimento del Torino che potrebbe leggermente complicare le cose. La formula sarebbe quella del prestito secco, cioè che a fine stagione il bomber tornerebbe alla casa madre blucerchiata. Intervistato sulla questione da Sampdorianews.net, Antonelli ha confermato la pista che porta all’attaccante, e soprattutto il gradimento da parte del tecnico: “Il mister avrebbe piacere di averlo, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Dobbiamo aspettare i tempi giusti, l’evoluzione di un’eventuale dialogo con la Sampdoria che al momento non ci sta. Contatteremo la Samp appena avremo le idee più chiare, qualora fosse Pozzi il candidato reale per l’attacco del Siena. Per quanto riguarda l’agente, non l’abbiamo ancora contattato perché se lo chiamassi dovrei ovviamente chiederne la disponibilità. Lo faremo non appena avremo le idee chiare”.

Non solo Pozzi però per l’attaccato della Robur. Ci sarebbe una pista argentina che porta a Silvio Romero, attaccante classe ’88 in forza al Lanus. Sempre dall’argentina arriva un ulteriore pista: quella che porta a Lucas Ezequiel Viatri, attaccante classe ’87, che milita nel Boca Juniors e che era stato seguito in passato anche dal Milan. Ci sono ancora altri tre giocatori che interessano al Siena: Marko Livaja dell’Inter, che però sembra destinato all’Atalanta nell’affare Schelotto, Andrea Caracciolo del Brescia, ma per l’Airone la trattativa è congelata perché l’attaccante non vorrebbe lasciare le Rondinelle ed in più è ritenuto importante per lo spogliatoio dal tecnico Calori. Sempre per l’attacco, l’ultima voce è quella che porta a Paulo Dybala, giovane attaccante argentino del Palermo. Ecco le parole di Antonelli a Stadionews24: “Se il Palermo avesse intenzione di mandarlo via in prestito per farlo giocare di più, sicuramente proveremo a prenderlo. Se il Palermo ha provato a inserirlo nella trattativa per Calaiò? No, assolutamente”.

C’è un attaccante in forza al Siena sul quale hanno mostrato interesse Varese e Vicenza: si tratta di Erjon Bogdani. Inoltre, sembra definitivamente saltata la cessione di Ze Eduardo al Vasco da Gama, quindi il giocatore tornerà di nuovo al Siena in attesa di una nuova sistemazione.

Chiuso l’argomento attacco, possiamo parlare del tormentone Neto. Bruno Carvalho, agente del giocatore, ha parlato a Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma: “Occorre aspettare la proposta della squadra. Il Napoli ha mostrato interesse al Siena, quando è venuto a trattare per Calaiò. C’è stata una conversazione tra il Siena e il Napoli, ma nulla di ufficiale. Aspettiamo le decisioni del Siena. Il futuro di Neto dipende dalle offerte che arrivano al Club e in base a quelle si decide. Il Napoli piace a Neto, sa che è una grande squadra, gli farebbe piacere giocare in un club come questo. Ci sono altri club italiani, oltre a Napoli e Genoa, che si sono Interessati a lui, ma non posso dire di chi si tratta”. Il Napoli avrebbe inserito nella trattativa Bruno Uvini che trova poco spazio con Walter Mazzarri. Dall’Ucraina arriva un’offerta molto interessante: l’ha formulata la Dinamo Kiev che offre 6,5 milioni di euro. Si attendono sviluppi in merito. Matteo Contini potrebbe lasciare Siena: interessa all’Atalanta.

Conclusasi con esito positivo la cessione di Gaetano D’Agostino al Pescara: prestito con diritto di riscatto per sei mesi, riscatto che verrà esercitato solo se gli abruzzesi resteranno in Serie A. Per un centrocampista che va, un altro che arriva: si tratta di Francesco Della Rocca, che ha già esordito in maglia bianconera contro il Torino. In sede di presentazione ha affermato: “Nei miei primi due giorni ho trovato un ambiente unito, sono stato accolto molto bene e non ho avuto difficoltà a inserirmi, questo è importante perché soprattutto nella nostra situazione di classifica il gruppo è fondamentale. Sono contento di essere qui, perché a Firenze ero chiuso e Siena può essere la piazza buona per rilanciarmi. Ha ottenuto due risultati positivi con grandi squadre, speriamo che arrivi un po’ rilassata. Sicuramente ce la metteremo tutta per fare un risultato positivo, ne abbiamo bisogno”. La Robur segue anche altre piste: una è quella che porta ad Adrian Calello, e la conferma arriva direttamente dal suo agente Leo Rodriguez: “È vero, ne ho parlato con Antonelli sia ieri che oggi. Adrian è un giocatore importante, piace al Siena e anche ad altre squadre. In carriera ha vinto quattro campionati, ha giocato la Champions, è stato in Nazionale Under ’20 e Under ’17. Vediamo nei prossimi giorni cosa succede. Sicuramente ai bianconeri piace”. Altra pista porta a Marco Biagianti del Catania, che però avrebbe rifiutato già il trasferimento. Interessamento anche per Pasquale Foggia, ormai da tempo fuori dal progetto Lazio: potrebbe arrivare al Siena visto che è in scadenza a giugno 2013. Si chiama Carlos Auzqui, classe ’91, in forza all’ Estudiantes: è in grado di giocare su entrambe le fasce ed è dotato di ottimo spunto, in più è potente e veloce ed ha una notevole fisicità. Il Siena è interessato, ma c’è la concorrenza di Pescara e Palermo: valore di mercato 400mila euro. Ceduto in prestito per 6 mesi all’ Argentinos Juniors, Matias Martinez, 24enne difensore centrale che ha trovato poco spazio in maglia bianconera.

Massimiliano di Cesare

 

Share Button