Redazione

Berlusconi chiede scusa a Balo e conferma Allegri

Berlusconi chiede scusa a Balo e conferma Allegri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

7 giorni fa SuperMario era una mela marcia ed Allegri esonerato a fine stagione

Silvio BerlusconiMILANO, 15 GENNAIO – Avevano suscitato un mare di polemiche le dichiarazioni di Silvio Berlusconi, presidente onorario del Milan, su Mario Balotelli, tanto da avere un risposta, anche non troppo piccata, da parte dell’agente del giocatore bresciano, Mino Raiola. Oggi, invece, su tutti i giornali, è apparsa una dichiarazione dove lo stesse presiedente si rimangia tutto.

Ricostruiamo l’accaduto: lunedì 7 gennaio, Silvio Berlusconi interviene alla trasmissione “Lunedì di rigore”, su Antenna 3 condotta da Fabio Ravezzani. Ecco le su parole: Balotelli? Mi dispiace di doverlo dire, ma nel Milan è molto importante l’aspetto umano. Se lei mette una mela marcia nello spogliatoio, può infettare tutti gli altri. E’ una persona che io non accetterei facesse mai parte dello spogliatoio del Milan”. A questa dichiarazioni ne seguì, come detto, la risposta di Mino Raiola, il quale diceva che Berlusconi non poteva dare giudizi su Mario Balotelli perché non lo conosce e definì, inoltre, il suo giocatore come una ciliegina. Lunedì 14 gennaio, a parlare è sempre Silvio Berlusconi, ecco le sue parole: “Su Balotelli sono stato frainteso e se si è offeso gli chiedo scusa. La definizione non era diretta a lui, ma espressa in un contesto generale. Il mio discorso era relativo al fatto che nello spogliatoio servono presenze positive”. Su un possibile arrivo di Balo in rossonero dice: ”Non ho mai sentito di un’apertura di trattativa con lui da parte di qualcuno della mia società e nessuno, tra Galliani e Allegri, me lo ha indicato come nostro target”. Questo è quanto.

La stessa cosa è valsa anche per il tecnico Massimiliano Allegri. Appena sette giorni fa, Berlusconi parlava cosi del tecnico livornese: Allegri la prossima stagione guiderà il Milan? Se devo dire la verità, allora passiamo a un’altra domanda”. Oggi, invece, su tutti i quotidiani si legge: “Allegri è il nostro allenatore fino al 2014, ha un contratto e dunque continuerà a lavorare con noi

Silvio Berlusconi parla poi anche del mercato e della possibile partenza di Ignazio Abate: ”Galliani ha individuato possibili acquisti e deve fare in fretta, spero riesca a portarli già a gennaio. Non posso fare nomi, me lo impedisce Galliani. Mi ha detto: presidente niente nomi se vogliano riuscirci. Abate parte? Credo proprio di no. E’ un nostro terzino ed è molto stimato. E’ il terzino della Nazionale italiana e vogliamo tenerlo al Milan”.

Non c’è bisogno di fare nessun commento: le elezioni sono alle porte.

Massimiliano di Cesare

 

Share Button