Connect with us

Football

Serie A: vittorie interne per Atalanta e Cagliari, la salvezza si avvicina

Pubblicato

|

ROMA, 24 APRILE – Il recupero della 33.ma giornata di Serie A si è aperto con i due anticipi di questo pomeriggio in cui si sono registrate le vittorie di Atalanta e Cagliari rispettivamente su Chievo e Catania. I bergamaschi hanno la meglio sui gialloblu per 1-0, mentre i sardi schiantano gli etnei, nonostante alcune fasi di sofferenza, con un secco 3-0.

Atalanta-Chievo 1-0 (71′ Moralez)

Le due squadre si studiano a lungo. Al 15′ i padroni di casa partono in contropiede e Moralez va in rete ma una segnalazione del guardalinee induce l’arbitro ad annullare: l’argentino era in fuorigioco. La prima palla gol arriva addirittura al 35′ ed è di marca clivense: Vacek scarica il destro dalla distanza ma il pallone esce di pochissimo. Negli ultimi minuti del primo tempo, Denis sfiora il vantaggio per ben tre volte ma Sorrentino nelle prime due occasioni e Vacek nell’ultima, impediscono all’argentino di segnare il suo sedicesimo gol in campionato. In pieno recupero Sorrentino è costretto a intervenire su un cross insidioso di Raimondi poco prima del doppio fischio dell’arbitro. Nella ripresa sono ancora Moralez e Denis a rendersi pericolosi ma le loro conclusioni non centrano lo specchio della porta difesa da Sorrentino. Al 71′ però gli sforzi degli orobici vengono finalmente ripagati: sgroppata palla al piede di Schelotto sulla destra, accorre Moralez, servito a dovere dell’italo-argentino e gran botta dalla distanza dell’ex centrocampista del Velez che fulmina Sorrentino. Gli ospiti provano a reagire ma sono bloccati dalla stanchezza e l’Atalanta si limita a controllare il vantaggio. Dopo tre minuti di recupero, il signor Tommasi manda tutti negli spogliatoi dell’Atleti Azzurri d’Italia.

Cagliari-Catania 3-0 (21′ Thiago Ribeiro, 80′ Pinilla, 94′ Ibarbo)

Al Nereo Rocco di Trieste, ormai seconda casa del club di proprietà di Massimo Cellino, partita vivacissima già dalle fasi iniziali. Dopo appena sei minuti si contano già tre occasioni da gol con Gomez, Thiago Ribeiro e Bergessio. Gomez replica al 17′, servito da Bergessio ma il suo sinistro viene fermato da Nainggolan. Al 21′ i sardi trovano il vantaggio con Thiago Ribeiro, che, dopo una bella combinazione con Pinilla e Cossu riesce a battere Terracciano, non esente da colpe. Passano due minuti e Bergessio fallisce di poco il pareggio, scivolando al momento del tiro, solo davanti ad Avramov. Sul finale del primo tempo il Cagliari si rende ancora pericoloso con Cossu e Thiago Ribeiro ma il risultato non cambia. Nella ripresa continuano le emozioni. Al 55′ Marchese, suggerito da Lodi, ci prova con un tiro al volo ma la sua conclusione finisce alta. La risposta dei sardi non si fa attendere e in due minuti, tra il 58′ e il 59′, costrusice tre palle gol ma Cossu, Conti e Thiago Ribeiro non riescono a scrivere il loro nome sul tabellino. Gli etnei prendono coraggio e Bergessio, il più attivo del tridente d’attacco di Montella, impensierisce non poco Astori, incaricato della sua marcatura. Nell’ultimo quarto d’ora il Cagliari rialza la testa e manca di poco il secondo gol con Astori e Conti. Raddoppio che arriva puntuale a dieci minuti dal termine grazie a Pinilla, che finalizza nel migliore dei modi una ripartenza micidiale di Ibarbo, autore dell’assist per il cileno. Dopo tre minuti, gli uomini di Ficcadenti falliscono il tris con Canini che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa mandando il pallone sul palo. Il Catania sparisce dal campo e Ibarbo ne approfitta, nell’ultimo dei quattro minuti di recupero concessi da Celi, per mettere a segno il terzo gol cagliaritano dopo un erroraccio di Larrivey, lanciato dallo stesso colombiano.

La classifica ora sorride ad Atalanta e Cagliari, con i bergamaschi già virtualmente salvi, nonostante la penalizzazione di sei punti in classifica, e i sardi molto vicini alla permanenza in Serie A anche per la prossima stagione.

Vincenzo Arnone

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending