Redazione

Sgrigna e Agostini all’Hellas, a Livorno è pronta una rivoluzione: tutte le trattative di mercato della Serie Bwin

Sgrigna e Agostini all’Hellas, a Livorno è pronta una rivoluzione: tutte le trattative di mercato della Serie Bwin
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ata Hotel Executive, sede del calciomercato

MILANO, 14 GENNAIO – Metà mercato è passato e diversi affari si sono conclusi. I veri botti però devono ancora arrivare visto che si sono mosse soprattutto le squadre di medio-bassa classifica, a parte qualche arrivo eccellente come quelli di Sgrigna e Agostini al Verona. Vediamo nel dettaglio la situazione del mercato cadetto fra trattative e affari conclusi.

Pochi o nessun movimento per la capolista Sassuolo in questo mercato di gennaio, anche perché la posizione di classifica parla chiaro e quindi non avrebbe senso stravolgere la rosa oppure inserire innesti che potrebbero rovinare gli equilibri dello spogliatoio. Sicuri due partenti, ossia il centrocampista Davide Luppi, che in questa prima parte di stagione non ha trovato molto spazio: verrà girato in Lega Pro per fargli acquisire maggiore esperienza. Anche Mirko Pigliacelli, giovane portiere chiuso da Alberto Pomini, vero stakanovista della porta con 82 presenze consecutive, verrà ceduto: su di lui ci sono Vicenza, Ascoli e Spezia.

A differenza della capolista Sassuolo, il Livorno che insegue ha imbastito diverse trattative per rinforzare la rosa, ma anche per sfoltirla con i giocatori in esubero. Partiamo dalla difesa: il giocatore più cercato è Luca Antei della Roma, reduce da un grave infortunio. Si seguono anche Alessandro Crescenzi e Simone Romagnoli. Per quanto riguarda il laterale difensivo, che può giocare sia a sinistra che a destra, il Pescara rescinderà il prestito con la Roma e lo girerà al Livorno: per il giocatore si registra l’interesse anche di Novara e Spezia. Per quanto riguarda Romagnoli, che è a metà tra Pescara e Milan, si pensa ad un prestito secco da parte degli abruzzesi. Per la mediana interessano due giovani calciatori dell’Inter: il capitano della Primavera nerazzurra, Alessandro Romanò, ed il centrocampista ghanese, che ha già esordito in Prima squadra, Alfred Duncan. Per il primo c’è da vincere la concorrenza di Empoli e Juve Stabia. Dal Milan potrebbe arrivare invece Bryan Cristante, centrocampista classe ’95. Il Livorno è interessato anche a Renan Garcia della Sampdoria, sul quale ci sono anche Cesena e Spezia. Il vero colpo di mercato dei labronici potrebbe essere Christian Obodo, centrocampista ex Lecce, attualmente svincolato, sul quale si registra l’interesse anche della Dinamo Minsk.

 Delle tre squadre di vertice, quella che si sta muovendo di più sul mercato di gennaio è sicuramente l’Hellas Verona. Di fatto la squadra ha deluso parecchio e quindi si cerca di apportare dei correttivi importanti. Intanto due nuovi acquisti sono arrivati: si tratta dell’attaccante Alessandro Sgrigna, che ha sottoscritto un contratto fino al 2014, ed il laterale Alessandro Agostini, che arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto. Entrambi i giocatori sono stati prelevati dal Torino. Altro arrivo è Daniele Ragatzu, attaccante classe ’91, svincolatosi dal Cagliari. Firma un contratto fino al 30 giugno 2014. Dal Milan arriva, con la formula del prestito, il centrocampista 19enne Simone Calvano. Sono invece obiettivi di mercato Mattia Spezzani, 20enne difensore del Modena, e Franco Brienza, trequartista in forza al Palermo, che potrebbe lasciare i rosanero solo se Lo Monaco riesce a concludere l’affare per l’argentino Diego Buonanotte. Altro obiettivo è Magnus Troest, in uscita dal Varese. In alternativa c’è sempre Emanuele Pesoli. Tre attaccanti sono invece sul piede di partenza perché non rientrano più nei piani del tecnico Mandorlini: Valeri Bojinov, Emilio Rivas e Paolo Grossi. il bulgaro, in prestito dallo Sporting Lisbona, valuterà altre offerte. Il Grosseto ha manifestato interesse per un attaccante gialloblu: Andrea Cocco. Il giocatore accetterebbe volentieri il trasferimento, e dello stesso avviso è anche il suo club di appartenenza, il Cagliari, per niente soddisfatto del minutaggio del giovane attaccante con la maglia del Verona. Altro giocatore scaligero che ha suscitato interesse da parte di altri club è il capitano Luca Ceccarelli: su di lui ci sarebbe il Brescia. Il giocatore avrebbe dato l’ok per il suotrasferimento. Lascia invece definitivamente l’Hellas Verona il difensore Matteo Abbate, che si accasa alla Pro Vercelli con la formula del prestito con diritto di riscatto dell’intero cartellino.

 

Molto attiva la Pro Vercelli che, a detta del tecnico Braghin, dovrà rifare la squadra per 8 undicesimi per provare a centrare la salvezza. Oltre ad Abbate il sodalizio piemontese ha ufficializzato gli arrivi di Horacio Herpen dalla Juve Stabia e Martino Borghese dal Bari mentre continuano le trattative per il modenese Francesco Signori, l’atalantino Matteo Scozzarella e l’empolese Andrea Cristiano. Ma il grande colpo verrà piazzato in attacco dove il prescelto sarebbe Andrea Cocco del Verona a cui dovrebbe fare posto Simone Tiribocchi, destinato a lasciare la Pro. In uscita Tommaso Cancellotti interessa in Lega Pro, Gianmarco Zigoni potrebbe partire in direzione Avellino per trovare maggiore minutaggio mentre il futuro di Alberto Masi potrebbe essere lontano da Vercelli con la Juventus che avrebbe intenzione di farlo maturare in serie A.

Il Brescia deve scegliere la destinazione di Bartosz Salamon che sembra destinato a lasciare le “rondinelle” già a Gennaio. Juventus, Napoli, Borussia Dortmund, Southampton e Sporting Lisbona le pretendenti al polacco per il quale i lombardi chiedono 10 milioni di Euro. Chi invece non lascerà Brescia è Andrea Caracciolo che ha giurato fedeltà alla sua attuale formazione mentre è ufficiale il ritorno del difensore Luca Caldirola che arriva in prestito ma rimane sempre in comproprietà tra Inter e Cesena. Piace molto Gianni Munari che però dovrebbe restare alla Sampdoria mentre continua il pressing su Gianluca Freddi per rinforzare la retroguardia rimasta orfana di Lorenzo Stovini. Respinti inoltre tutti gli assalti per Vitor Saba, il brasiliano rivelazione di questa prima parte di stagione che almeno fino a Giugno rimarrà sicuramente in Lombardia.

L’Ascoli cede in prestito due giovani per consentirgli di maturare esperienza. Sono il difensore centrale classe ’93 Matteo Fabi Cannella e Simone Fioretti. L’ex-Civitanovese vestirà la maglia del Bellaria Igea Marina fino al termine della stagione in corso, mentre l’attaccante della Primavera Simone Fioretti andrà alla Virtus Lanciano. Per risalire la classifica il Grosseto è alla prese con diverse operazioni, sia in entrata che in uscita. Innanzitutto il nuovo cambio in panchina, il quinto allenatore della stagione è Leonardo Menichini. I toscani avrebbero chiesto al Palermo Milan Milanovic, difensore serbo classe ’91. Piace anche Luigi Scaglia, centrocampista del Brescia in scadenza di contratto. Il club ha comunicato la rescissione dei contratti di Massimo Bonanni e Ronaldo Pompeu Da Silva.

Il Modena piazza un colpo importante per alimentare le speranze di promozione in Serie A: si tratta di Giammario Piscitella, talento dell’ Under 21 di scuola Roma. Accordo con il Genoa per il prestito secco. Un’altra operazione in entrata riguarda Andrea Mazzarani dell’Udinese, potrebbe tornare in gialloblù dopo l’ottima stagione 2010-11. Il diciannovenne Nazzareno Belfasti, in prestito al Modena dalla Juventus, è in procinto di tornare a Torino.

A cura di Massimiliano Di Cesare e Lorenzo Brenna
Share Button